Notizie » Società Civile Mercoledì 8 giugno al Palazzetto dello Sport ‘’Le scuole di Umbertide insieme per l'Unicef’’

Si terrà domani, mercoledì 8 giugno, a partire dalle ore 20,15 presso il Palazzetto dello Sport l'iniziativa “Le scuole di Umbertide insieme per...l'Unicef”, rinviata la scorsa settimana causa maltempo. L’iniziativa è promossa da Cooperativa Asad, Unicef e Gruppo volontari Umbertide con il patrocinio del Comune di Umbertide ed è a cura delle direzioni didattiche 1° Circolo e 2° Circolo, della scuola secondaria di 1° grado “Mavarelli - Pascoli”, dell’Istituto di Istruzione Superiore Campus “Leonardo da Vinci” e del Centro Lucignolo. Obbiettivo comune, sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire alla raccolta fondi a favore dell'organizzazione internazionale a tutela dell’infanzia. La manifestazione si aprirà con i saluti dell'Amministrazione Comunale, dei rappresentanti dell'Unicef e dei dirigenti scolastici, dopodiché saranno gli studenti ad animare la serata tra cori, musica, danza e video. Queste le scuole partecipanti: scuola dell'infanzia Garibaldi (“La parola più importante”, coro presentato dai bambini della sezione 5 anni di Pierantonio e “Pace”, coro presentato dai bambini della sezione 5 anni di Umbertide), scuola dell'infanzia Monini (“Terra nera” e “Liberi”, coro presentato dai bambini delle classi V), scuola primaria Garibaldi (“Heal the world” e “Give a peace a chance”, coro dei bambini delle classi quinte), scuola primaria Di Vittorio (“Esseri umani” e “Imagine”, coro dei bambini delle classi V), Lucignolo (“La radio”, performance presentata dai bambini del centro), scuola secondaria di primo grado Mavarelli - Pascoli (“L'alfabeto della pace”, “Le parole della pace”, “Vecchio frac” e “Nel blu dipinto di blu”, recita e coro accompagnato da flauto e passi di danza degli studenti del plesso di Pierantonio e “Giovani costruttori di pace”, video degli alunni della III C di Umbertide), istituto d'istruzione superiore “Leonardo Da Vinci” (recitazione “Il mondo di Favolandia”, canto accompagnato da pianola “Every breaking wave” e ballo hip - hop).

07/06/2016 19:11:16

Notizie » Società Civile Martedì 31 maggio ''Le scuole di Umbertide insieme per l'Unicef''

Torna martedì 31 maggio l'iniziativa “Le scuole di Umbertide insieme per...l'Unicef” che si terrà a partire dalle ore 20,15 in piazza del Mercato. L’iniziativa è promossa da Cooperativa Asad, Unicef e Gruppo volontari Umbertide con il patrocinio del Comune di Umbertide ed è a cura delle direzioni didattiche 1° Circolo e 2° Circolo, della scuola secondaria di 1° grado “Mavarelli-Pascoli”, dell’Istituto di Istruzione Superiore Campus “Leonardo da Vinci” e del Centro Lucignolo. Obbiettivo comune, sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire alla raccolta fondi a favore dell'organizzazione internazionale a tutela dell’infanzia. La manifestazione si aprirà con i saluti dell'Amministrazione Comunale, dei rappresentanti dell'Unicef e dei dirigenti scolastici, dopodiché saranno gli studenti ad animare la serata tra cori, musica, danza e video. Queste le scuole partecipanti: scuola dell'infanzia Garibaldi (“La parola più importante”, coro presentato dai bambini della sezione 5 anni di Umbertide e Pierantonio), scuola dell'infanzia Monini (“Terra nera” e “Liberi”, coro presentato dai bambini delle classi V), scuola primaria Garibaldi (“Heal the world” e “Give a peace a chance”, coro dei bambini delle classi quinte), scuola primaria Di Vittorio (“Esseri umani” e “Imagine”, coro dei bambini delle classi V), Lucignolo (“La radio”, performance presentata dai bambini del centro), scuola secondaria di primo grado Mavarelli-Pascoli (“L'alfabeto della pace”, “Le parole della pace”, “Vecchio frac” e “Nel blu dipinto di blu”, recita e coro accompagnato da flauto e passi di danza degli studenti del plesso di Pierantonio e “Giovani costruttori di pace”, video degli alunni della III C di Umbertide), istituto d'istruzione superiore “Leonardo Da Vinci” (recitazione “Il mondo di Favolandia”, canto accompagnato da pianola “Every breaking wave” e ballo hip- hop). 

30/05/2016 19:14:54

Notizie » Politica Salvini ad Umbertide: il comunicato dei contestatori

Riceviamo e pubblichiamo Io andrei anche là, ma ci sono i Banditi. Scalzacani e fieri.  L'arrivo in città del leader della Lega Nord Matteo Salvini ci consegna un quadro allarmante che va ben al di là delle peggiori aspettative. Da mesi ormai infiamma la polemica sulla costruzione di un Centro Culturale Islamico/Moschea ad Umbertide, vicenda che ha prodotto un dibattito piuttosto deprimente, e per alcuni l'occasione era troppo ghiotta. Salvini, di passaggio verso Città di Castello dove è andato acclamatissimo a supportare il candidato leghista a sindaco alle imminenti elezioni comunali, ha accettato l'invito e si è presentato puntuale di fronte al cantiere dell'edificio in costruzione per il suo solito show a favore di telecamera. Gli ingredienti c'erano tutti: strade transennate, città militarizzata (a spese della collettività), selfie e strette di mano. Ad attenderlo, però, c'erano anche gli “scalzacani”.  Salvini quello della tv?  Prima di motivare la contestazione che rivendichiamo, è bene ricordare di chi stiamo parlando. Salvini è oggi il leader di un movimento politico, la Lega Nord, che si caratterizza da sempre per un'impostazione razzista, xenofoba, omofoba e che negli anni in cui ha governato - sempre a braccetto con Berlusconi – ha contribuito a devastare le condizioni del paese. Travolto da ondate di inchieste e scandali, a volte ai limiti del ridicolo (Belsito, le lauree comprate, i diamanti in Tanzania ecc), il partito ha trovato in Salvini un nuovo portavoce carismatico capace di risollevare le sorti di una triste storia destinata a tramontare. Così, dopo venti anni di consiglio comunale a Milano e un incarico da europarlamentare, Salvini cambia l'agenda politica della Lega e la porta alla riconquista di un consenso notevole. Via il federalismo, via l'antimeridionalismo, sotto con la xenofobia e il NoEuro (curioso, dopo aver votato tutti i trattati economici europei, da Maastricht a Lisbona). Da primailnord a primagliitaliani e stopinvasione. Una presenza massiccia in tv, ospitato in tutti i programmi a tutte le ore del giorno (è il politico più raccontato in tv, più di Renzi e Grillo), il costante giro d'Italia sempre scortatissimo (e l'europarlamento?) e il parlare alla pancia degli italiani svuotata dalle politiche scellerate del centrosinistra e del centrodestra hanno fatto il resto.  “Quei dieci là se la meritano la moschea”  Da persone che non frequentano luoghi di culto, non ci interessa entrare nel merito della questione moschea, così come non ci siamo interessati quando sono sorti altri edifici destinati ad altri credi religiosi. Quello che ci allarma e che ci ha spinti a contestare Salvini mercoledì è la discriminazione per motivi religiosi e la mancanza di rispetto verso una comunità, quella di fede musulmana, che vive nel territorio umbertidese da anni. Parliamo di un migliaio di persone circa che vivono, lavorano e pagano le tasse ad Umbertide e che hanno tutto il diritto di radunarsi in un luogo di preghiera dignitoso e ben riconoscibile. Salvini di fronte al cantiere ha detto che “l'Islam non è solo una fede, è una visione del mondo violenta in cui la donna vale meno dell'uomo”. Frasi insensate di una gravità inaudita. Consigliamo a Salvini di andarsi a vedere i dati sul femminicidio in Italia, scoprirà che le violenze sulle donne italiane sono quasi sempre commesse da ex-partner italianissimi. Per questo ci stiamo organizzando per convocare ad Umbertide una manifestazione antirazzista per la tolleranza.   Il vero nemico è l'intolleranza.   Mai con Salvini.   Umbertide * Antirazzista    

20/05/2016 12:47:54

Notizie » Politica Movimento 5 stelle su rendiconto di gestione 2015

Riceviamo e pubblichiamo La storia è sempre la stessa. La nostra amministrazione si dice fortemente contrariata dall'analisi fatta dalle opposizioni sul rendiconto di gestione 2015 discusso a fine aprile. C'è da capirli, d'altronde i numeri parlano chiaro, e vani sono i tentavi di dipingere una situazione diversa da quella reale. Partiamo da un punto fermo, che è poi quello da cui noi, M5S, siamo partiti per analizzare questo bilancio: il nostro bilancio 2015 ha risposto adeguatamente ai bisogni dei nostri concittadini? Ora ogni cittadino si dia una risposta. Si parla di avanzo, e guai se si fa riferimento al disavanzo di circa 990 mila euro, se poi sui documenti del bilancio è scritto così, non dipende certo da noi. Se disavanzo non lo si può chiamare, come dovremmo chiamarlo allora?  L'Amministrazione sostiene che ci sarebbe un avanzo di 796 mila euro. Se dunque abbiamo “un avanzo di circa 796 mila euro, a testimonianza delle buone scelte di governo operate dall'esecutivo”, chiediamo di abbassare la tari, di sistemare i giardini pubblici, le buche, di occuparsi periodicamente della manutenzione del verde delle scuole e del verde pubblico (non solo durante il passaggio del Giro d'Italia), di sistemare la palestra e il cva di Pierantonio con i soldi della fiscalità generale anziché utilizzare i fondi destinati al disagio ambientale, di preparare subito un Piano di caratterizzazione per i pozzi inquinati, di dedicare maggiore attenzione alle frazioni; ad esempio, a Montecastelli andrebbe fatto un marciapiede decente visto che i pedoni sono costretti a camminare sulla strada.  Questa è solo una parte dei “temi reali” che toccano la nostra città, e se i”numeri” ci sono, che allora si inizi seriamente ad affrontare queste questioni, che noi, come forza d'opposizione, possiamo, al momento, solo ricordarvi di onorare.

19/05/2016 19:27:09

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy