Presentato il calendario di Umbertide

E’ dedicata ai fatti storici che caratterizzarono la vita ad Umbertide tra fine Ottocento ed inizio Novecento e, soprattutto agli eventi di cui ricorre quest’anno il centenario, l’edizione 2015 del Calendario storico di Umbertide, presentato oggi pomeriggio al Museo Santa Croce. Pagina dopo pagina, mese dopo mese, il calendario consente di scoprire  e riscoprire fatti e aneddoti di Umbertide, attraverso interessanti approfondimenti su eventi accaduti intorno al 1915, vale a dire cento anni fa, che hanno cambiato profondamente la vita della città, come l’avvento dell’energia elettrica o la costruzione della ferrovia, o che hanno lasciato segni indelebili, come la presenza di Leoncillo alle Ceramiche Rometti o la nascita della società sportiva Tiberis.

Il calendario è stato illustrato dal sindaco Marco Locchi, dal curatore Adriano Bottaccioli e dal coordinatore Fabio Mariotti; sono inoltre intervenuti il direttore del servizio ferroviario di Umbria Mobilità Esercizio srl ing. Mauro Fagioli, il presidente del Real Pitulum Tiberis Lorenzo Peruzzi e Mario Tosti che ha curato le pagine dedicate all’anniversario dell’elettrificazione di Umbertide.

“Dando uno sguardo al 2015 ci siamo accorti che quest’anno cade il centenario di importanti avvenimenti che hanno segnato profondamente la storia di Umbertide e per questo abbiamo deciso di dedicare a loro il calendario– ha affermato il sindaco Locchi – Quest’anno l’iniziativa è giunta alla 24esima edizione, confermandosi una tradizione molto apprezzata dagli umbertidesi; ringrazio quindi tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del calendario che nei prossimi giorni arriverà nelle case di tutti i cittadini e che ci farà compagnia fino a dicembre”.

Come spiegato da Bottaccioli, il calendario si apre con una breve cronologia degli eventi più significativi avvenuti a cavallo tra Ottocento e Novecento, per poi aprire con i mesi di gennaio, febbraio e marzo con foto e aneddoti sulla società calcistica Tiberis e sui suoi cento anni di storia; i mesi da aprile a giugno sono invece dedicati all’elettrificazione di Umbertide di cui quest’anno cade il centenario mentre nella pagina del mese di luglio trova spazio un'esclusiva, merito di Amedeo Massetti, uno dei redattori storici del Calendario scomparso lo scorso anno: la scoperta della cantante lirica umbertidese Zelmirina Agnolucci che, giovanissima, agli inizi del Novecento cantò con grande successo alla corte dello zar Nicola II. Da agosto ad ottobre il calendario ricorda la storia delle Ceramiche Rometti e l’apporto alla manifattura umbertidese dello scultore e ceramista Leoncillo, di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita; novembre e dicembre sono invece dedicati alla costruzione della ferrovia dell’Appennino centrale, diventata poi Ferrovia Centrale Umbra. Il calendario termina con un’antologia minima di scritti su Umbertide, che narrano episodi e aneddoti della vita cittadina. La presentazione del calendario di Umbertide è stata inoltre anche l’occasione per ricordare le vittime dell’attentato di Parigi, sottolineare l’importanza della libertà di stampa e di espressine e ribadire l’assoluta contrarietà alla violenza e al terrorismo. 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy