Pd Umbertide su riapertura RSA: «chi ci rimette è sempre solo il cittadino»

Il PD Umbertide torna sulla questione ospedale, dopo la riapertura dell'Rsa annunciata in data odierna, analizzando i numeri di posti letto disponibili e il personale impiegato: "Nella fase Pre Covid erano 20 posti di medicina e 10 di Rsa, mentre Post Covid i posti si sono ridotti a 16 in medicina e 8 di Rsa". "Abbiamo fatto come forze di opposizione in Consiglio comunale, - dichiarano dal PD -  ordini del giorno e manifestazioni. Ci sono state anche interrogazioni in Consiglio regionale. Nel frattempo la destra ha presentato un piano sanitario regionale sulla sanità che accorpa il distretto Altotevere con quello del Trasimeno (mettendo in soffitta l'idea di un'area vasta dell'Alta Umbria).
Oggi Riapre la RSA ma  con 1 oss e 1 infermiere in meno.
E la medicina resta con 3 oss in meno e 1 infermiere in meno riducendo i posti letto a 16. Oltre ad una carenza di personale ancora più evidente al pronto soccorso e ai poliambulatori. Queste le scelte di chi amministra la sanità nella nostra Usl e in Umbria, e purtroppo nel sostanziale silenzio di chi governa la nostra città. Se si vuole tutelare davvero la nostra Comunità, serve unità di intenti di tutte le forze politiche e sociali a difesa dei nostri servizi sanitari affinché a rimetterci non sia sempre e solo il cittadino."

 

 
 

Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy