Opere Pubbliche

Il  dibattito che si è aperto (se volete, scatenato) sulla nostra pagina di “Facebook” (oltre 2100 contatti) riguardante il nuovo sottopasso, ci ha fatto riflettere sulla classifica dei temi che toccano gli umbertidesi. A noi è parso che quello delle opere pubbliche sia un tema sensibile, anche perché ne va della partecipazione dei cittadini e del denaro dei contribuenti. Sul sottopasso ognuno può farsi l’idea che vuole, ma rimane che rispetto all’antico la sua altezza non è aumentata (è rimasta a 3 metri e 80), per cui i mezzi pesanti troveranno sempre l’ostacolo; e per quanto riguarda i problemi di viabilità in caso di forti temporali, come si è visto, si sono verificati gli stessi problemi di prima. 

Così come è arrivata l’ora di farci un’idea sulla ristrutturazione della viabilità e sulle opere pubbliche che hanno coinvolto il centro cittadino. Il movimento cittadino Umbertide aperta, in una partecipata riunione pubblica, ha messo al centro del suo progetto proprio la questione del centro storico. Ripensarlo, afferma Umbertide aperta, è dare spazio ad una nuova visione della città , ai rapporti e alle potenzialità inespresse. Concordiamo. Umbertide abbisogna di un “nuovo ordine”: la città è ancora troppo stratificata, fatta di tanti (e anche utili) interventi, ma non ha legame. Si tratta, come abbiamo detto altre volte, di rimodellarla per poli (polo industriale, polo artigianale, polo sanitario, polo scolastico, polo museale-culturale, polo polisportivo) affinché gi stessi servizi si integrino e via sia un’idea di città. Alle opere pubbliche, poi, devono essere legati i contenuti: ad esempio, nel nuovo PUC in costruzione presso la zona dell’ex campo sportivo “Usu” quali servizi e contenuti ai cittadini saranno offerti? Chi gestirà le strutture e gli impianti?

Infine rimane il problema quotidiano della conservazione e manutenzione delle opere. La pista di atletica, per esempio, avrebbe bisogno di un solido intervento e la neonata e meritoria “Associazione Atletica umbertidese” potrebbe essere, al riguardo, il soggetto gestionale dell’impianto. Da ultimo: spezza il cuore vedere l’inarrestabile degrado della zona”Ex Fornace”. Urge intervenire. Un intervento pubblico, qui, non sarebbe di valore, nel senso della salvaguardia e del rilancio?


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy