Incontro tra il Comune e la delegazione cinese di Shanghai, si aprono nuovi mercati per le imprese dell'Altotevere

Lunedì 24 agosto si è svolto in Comune l’incontro con una delegazione del Distretto di Changning di Shanghai, fortemente voluto dall'Amministrazione Comunale per promuovere nuovi scambi commerciali con ricadute positive per l'economia umbertidese ed altotiberina, rilanciando l’accordo già sottoscritto tra le due città nel lontano 2002.

E’ stato il console italiano a Shanghai a chiedere di poter ridare nuovo vigore al patto allargando anche la zona inizialmente interessata e coinvolgendo tutto l'Alto Tevere. Anche la Regione Umbria, fortemente attiva a Shanghai, ha sollecitato l'avvio di questa nuova fase che potrà dare vita ad interessanti sbocchi economico-commerciali per il territorio. Oggi infatti numerose imprese altotiberine, operanti nei piu svariati settori, sono gia presenti in Cina ed altre ancora hanno instaurato proficui scambi commerciali con le realta produttive di Shanghai.

All’incontro, presieduto dal sindaco Marco Locchi, hanno partecipato anche l’assessore allo Sviluppo economico Raffaela Violini, il dirigente della Regione Umbria Giampiero Rasimelli e il presidente del Gal Alta Umbria Mariano Tirimagni. La delegazione cinese era invece guidata dal vice governatore del Distretto di Changning Zhang Liacheng. Presenti anche sindaci e amministratori dei Comuni dell’Altotevere ed operatori economici di tutta la vallata.

Il sindaco Locchi ha espresso la sua soddisfazione per il rilancio del gemellaggio economico con uno dei distretti più importanti e vitali della città di Shanghai, “un’occasione da prendere al volo – ha detto - per le attività produttive del nostro territorio e di tutto l’Altotevere al fine di accedere ad uno dei più grandi e importanti mercati del mondo”. Anche il vice governatore cinese ha sottolineato in maniera positiva la ripresa dell'accordo tra il distretto di Changning e un'economia dinamica come quella della regione Umbria e in particolare dell’Altotevere, con l'intenzione di potenziare l’interscambio già in atto e di aprire nuove linee di sviluppo.

A seguire è intervenuto il presidente del Gal Alta Umbria Mariano Tirimagni che, presentando una serie di spot illustrativi delle bellezze artistiche, culturali e ambientali del territorio, in onda sulle reti nazionali, ha sottolineato la possibilità di intensificare gli scambi culturali tra i due territori per lo sviluppo di un turismo che valorizzi sempre più la qualità e la genuinità dei prodotti.

Sono poi intervenuti alcuni operatori economici del territorio che hanno auspicato la possibilità di avviare e potenziare gli scambi commerciali tra i due territori.


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy