Notizie » Società Civile Torna la raccolta di occhiali usati promossa dal Lions Club, un impegno concreto nella lotta ai disturbi della vista

Helen Keller, un nome importantissimo per la lotta alla cecità ed alle disabilità visive. Una bandiera per tutti i Lions del mondo. Ma chi era Helen Keller? Nata nel 1880 negli USA, all’età di diciotto mesi la Keller contrasse una febbre che la rese sordo-cieca; tuttavia con l’aiuto di un’insegnante eccezionale imparò il linguaggio dei segni e il sistema Braille e pochi anni dopo imparò a parlare. Da adulta, divenne un’infaticabile sostenitrice delle persone disabili. Nel 1925 partecipò alla prima Convention di Lions Clubs International proponendo ai soci Lions di diventare “cavalieri dei non vedenti nella crociata contro le tenebre”. I Lions accettarono la sua proposta e da allora il loro lavoro ha sempre incluso programmi per la vista, mirati alla lotta contro la cecità prevenibile e le disabilità visive di ogni genere. L’attività principale in questo senso si svolge mediante le campagne di raccolta degli occhiali usati. Forse può sembrare scontato, ma nelle zone più depresse e povere l’acquisto o anche solo la disponibilità di un paio di occhiali da vista diventa un ostacolo insormontabile per la realizzazione di una parte fondamentale del diritto alla salute. Così il Programma Lions di Raccolta e Riciclaggio di Occhiali da Vista è stato adottato quale attività ufficiale di servizio del Lions Clubs International nell’ottobre 1994, anche se i Lions sono impegnati nel riciclaggio degli occhiali da vista usati da oltre 70 anni. La raccolta degli occhiali usati è infatti un’attività di servizio molto semplice con la quale si riesce facilmente a raggiungere la popolazione, che ha l’occasione di donare e di aiutare gli altri senza spese aggiuntive. Tutti coloro che portano gli occhiali, ne hanno infatti un paio o più che non usano depositati in cassetti e armadietti nelle loro case ed esitano a buttarli via. Gli occhiali usati raccolti dai Lions vengono poi riciclati in uno dei diciassette Centri Lions per il riciclaggio degli occhiali da vista esistenti nel mondo che, tanto per fare qualche numero, nel corso dell’anno scorso hanno radunato circa 5 milioni di paia di occhiali da vista e ne hanno distribuito oltre 2,5 milioni nelle nazioni in via di sviluppo. Gli occhiali vengono infatti puliti, riparati e classificati a seconda della gradazione, quindi vengono distribuiti dai volontari Lions e da altre organizzazioni che si occupano della protezione della vista nei paesi in via di sviluppo. Già in passato il Club Umbertide ha avuto modo di organizzare la raccolta degli occhiali usati, precisamente nell’anno 2012 sono stati raccolti 415 paia di occhiali ed il Club è stato socio sostenitore del Centro Italiano Lions per la raccolta occhiali usati. Nell’anno sociale in corso, con la presidenza del Club affidata a Anna Paola Giacchè,  con la collaborazione del socio Mauro Tarragoni Alunni e con il patrocinio del Comune di Umbertide, il Lions Club Umbertide ha riproposto l’iniziativa fino al 1° dicembre, con la distribuzione dei contenitori di raccolta presso gli ottici ed i supermercati di Umbertide. La raccolta sta già dando buoni frutti e, dunque, è proprio il caso di dire: non gettate i vostri occhiali usati, ma date un aiuto a chi è meno fortunato di voi.  

31/08/2015 17:47:09

Notizie » Società Civile Il nuovo mercato della terra di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Non un mercato qualunque. Sabato 29 Agosto 2015, in Piazza Matteotti ad Umbertide, verrà ufficialmente inaugurato il “Mercato della Terra” di Umbertide, dal look completamente rinnovato, con piccoli omaggi per i clienti. Il Progetto   denominato “L’ Alto Tevere  :tradizioni, cultura e prodotti della Valle delle genti”, è promosso dal Comune di Umbertide, in stretta collaborazione con il Gal Alta Umbria che ha finanziato per intero lo stesso e prevede , al fine di rendere più funzionale il “Mercato della Terra di Umbertide” la fornitura di gazebo professionali ed una serie di arredi e segnaletiche specifiche del Mercato; l’obiettivo è sicuramente quello di rendere il più omogeneo, radicato e continuativo possibile il rapporto tra produttori locali e coproduttori ovvero consumatori, a testimonianza che il Comune di Umbertide è intenzionato a portare avanti il progetto dei “Mercati della Terra” Slow Food e valorizzarne le potenzialità. Insomma, sabato 29 Agosto verrà inaugurata una nuova stagione che unisce tutto il territorio per promuovere l’economia locale ed insieme la nostra tradizione agroalimentare. In generale, il progetto dei “Mercati della Terra” nasce in relazione all'esigenza sempre più pressante di avvicinare la terra alla tavola, i consumatori ai produttori e di creare una rete di mercati contadini organizzati nello spirito Slow Food; essi sono riservati solo a produttori selezionati, in particolare i piccoli agricoltori e i produttori artigianali, quelli che fanno più fatica a confrontarsi con il circuito della grande distribuzione, ma la cui dimensione aziendale permette spesso di presentare prodotti di qualità, laddove il presupposto principale è che presentino solo i loro prodotti, frutto del loro impegno e della loro esperienza. Con la presenza diretta, possono creare un legame con i consumatori, raccontando i prodotti dei quali si assumono la responsabilità, il lavoro che ne è alla base, cosa definisce la loro qualità, cosa giustifica il prezzo praticato.   “Un Mercato della Terra nasce e funziona quando una comunità consapevole, produttori, enti pubblici, cittadini, condotte Slow Food e altri soggetti interessati come i ristoratori, crea un nuovo spazio di incontro fra consumatori e produttori alimentari; credo molto nella valorizzazione dei prodotti biologici, comparto regionale sicuramente in crescita esponenziale, capace di calamitare l’interesse di un pubblico sempre più attento e consapevole. Il progetto che andiamo a presentare sabato, quello del rinnovo completo del look del nostro mercato della Terra di Umbertide con stand completamente rinnovati ed omogenei, all’insegna della ricercatezza dei dettagli, è stato da me fortemente voluto proprio perché credo che possa connotare Umbertide con un’identità unica, laddove la differenza la fanno anche la selezione dei produttori, la promozione del mercato stesso, il rispetto delle sue regole ed anche il funzionamento del mercato con un occhio di riguardo per l’ambiente. Colgo l’occasione per ringraziare il Gal Alta Umbria che ci ha permesso di realizzare il progetto, nonché tutti coloro i quali, credendo nella valenza del progetto stesso, hanno collaborato per la sua riuscita”  L’ Amministrazione Comunale di Umbertide

27/08/2015 15:36:52

Notizie » Società Civile Centro Culturale Oplas: “Live music, dance, drink and food”

In vista di un Autunno che si preannuncia ricco di eventi, la casa dello spettacolo dal vivo Umbertidese si rifà il trucco per accogliere una lunga serie di appuntamenti di danza e musica rigorosamente live. Nel tempo la struttura, gestita  e coordinata da Luca Bruni e Mario Ferrari, si è imposta come punto cardine e di riferimento per l’intera comunità umbertidese e proprio quest’anno si festeggeranno i 15 anni dalla sua creazione. Al suo interno svolgono le proprie attività l’omonima compagnia di danza, oltretutto riconosciuta e sostenuta dalla Regione Umbria e dalla Provincia di Perugia, cresciuta di anno in anno grazie a sempre nuove collaborazioni didattiche di alto livello. Per quanto riguarda la sala teatrale, intitolata a Domenico Bruni(Cantante eunuco nato nella Fratta del XVII sec.), questa ha accolto una ricca serie di compagnie di danza, di performers provenienti da tutta Italia e dall’estero. Tutto questo avrà ancora luogo con un folto programma di ospiti che in questa meravigliosa “casa”, continuano a trovare lo spazio ideale per potersi esibire. A testimonianza di tutto ciò vi è il fatto che dal 2010 ad oggi molti artisti del posto hanno visto e provato sulla propria pelle la possibilità di poter portare avanti il proprio percorso di ricerca, vedendo concretizzarsi nell’immediato il proprio lavoro. Di rilevante importanza, quindi, pure la riapertura dell’Opificio, che avverrà il prossimo 19 Settembre. Iniziativa che andrà a risvegliare l’attenzione di chi lo frequentava già dal 2000 ed ovviamente anche dei più giovani. E’ infatti proprio qua che si sono esibite le più importanti formazioni musicali altotiberine, ospitando anche festival come percussionistica e metronome. Un ambiente rinnovato ed adeguato ad accogliere musica live, il tutto accompagnato da bevande selezionate e cibo della tradizione locale oltre a pizza e tapas, usando prodotti a km zero e biologici. “Live music, dance, drink and food”: Saranno questi i motivi principali del cuore dell'Umbria che pulsa.  

25/08/2015 11:04:21

Notizie » Società Civile Al via il bando "Vado a teatro perchè"

L’Associazione Culturale Residenze Instabili bandisce un concorso finalizzato alla ricerca di slogan efficaci e creativi per promuovere il teatro San Fedele in Montone durante la stagione teatrale 2015/2016.  Questo il regolamento: 1. Finalità e oggetto.  La finalità del concorso è quella di trovare cinque (5) slogan “originali” per potenziare e promuovere il teatro San Fedele in Montone e gli spettacoli che comporranno il cartellone della stagione 2015/2016.  Gli slogan selezionati saranno protagonisti dei manifesti, locandine e del materiale pubblicitario che l’associazione produrrà.  2. Partecipazione e requisiti.  Possono partecipare al bando giovani residenti nel territorio del comune di Montone di età compresa tra 14/25 anni, inviando uno (1) slogan e uno soltanto di promozione del teatro di massimo 60 caratteri comprensivi di spazi, pena l’esclusione.  3. Scadenza e modalità.  Il materiale dovrà pervenire entro e non oltre il 27/09/2015, nelle seguenti modalità:  - Inviando una e-mail all’indirizzo teatrosanfedele@teatrosanfedele.it contenente Nome e Cognome, età, indirizzo di residenza, recapito telefonico, e lo slogan originale.  oppure  - Cartaceo, in una busta chiusa, con all’esterno solo riportato “Vado a teatro perché…” da consegnare a mano presso la Tabaccheria di piazza Fortebraccio (Martina).  La busta deve contenente un foglio con Nome, Cognome, età, indirizzo di residenza, recapito telefonico, e-mail e lo slogan originale.  La partecipazione è del tutto gratuita.  4. Giuria e premio.  La giuria formata dal Presidente e dal Direttivo dell’Ass. Cult. Residenze Instabili, premierà i migliori cinque (5) slogan per creatività, genialità ed efficacia comunicativa.  Il premio consiste in cinque (5) abbonamenti, uno per ogni slogan selezionato.  Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile.  La Giuria potrà decidere insindacabilmente di non procedere alla nomina di uno o più vincitori nel caso ritenga che gli slogan presentati non corrispondano ai criteri di valutazione previsti dal bando.  I vincitori verranno tempestivamente contattati e saranno premiati durante la conferenza di presentazione della stagione teatrale che si terrà Domenica 4 ottobre 2015 

17/08/2015 18:51:47

Notizie » Società Civile Al via il bando "Vado a Teatro perchè"

L’Associazione Culturale Residenze Instabili bandisce un concorso finalizzato alla ricerca di slogan efficaci e creativi per promuovere il teatro San Fedele in Montone durante la stagione teatrale 2015/2016.  Questo il regolamento: 1. Finalità e oggetto.  La finalità del concorso è quella di trovare cinque (5) slogan “originali” per potenziare e promuovere il teatro San Fedele in Montone e gli spettacoli che comporranno il cartellone della stagione 2015/2016.  Gli slogan selezionati saranno protagonisti dei manifesti, locandine e del materiale pubblicitario che l’associazione produrrà.  2. Partecipazione e requisiti.  Possono partecipare al bando giovani residenti nel territorio del comune di Montone di età compresa tra 14/25 anni, inviando uno (1) slogan e uno soltanto di promozione del teatro di massimo 60 caratteri comprensivi di spazi, pena l’esclusione.  3. Scadenza e modalità.  Il materiale dovrà pervenire entro e non oltre il 27/09/2015, nelle seguenti modalità:  - Inviando una e-mail all’indirizzo teatrosanfedele@teatrosanfedele.it contenente Nome e Cognome, età, indirizzo di residenza, recapito telefonico, e lo slogan originale.  oppure  - Cartaceo, in una busta chiusa, con all’esterno solo riportato “Vado a teatro perché…” da consegnare a mano presso la Tabaccheria di piazza Fortebraccio (Martina).  La busta deve contenente un foglio con Nome, Cognome, età, indirizzo di residenza, recapito telefonico, e-mail e lo slogan originale.  La partecipazione è del tutto gratuita.  4. Giuria e premio.  La giuria formata dal Presidente e dal Direttivo dell’Ass. Cult. Residenze Instabili, premierà i migliori cinque (5) slogan per creatività, genialità ed efficacia comunicativa.  Il premio consiste in cinque (5) abbonamenti, uno per ogni slogan selezionato.  Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile.  La Giuria potrà decidere insindacabilmente di non procedere alla nomina di uno o più vincitori nel caso ritenga che gli slogan presentati non corrispondano ai criteri di valutazione previsti dal bando.  I vincitori verranno tempestivamente contattati e saranno premiati durante la conferenza di presentazione della stagione teatrale che si terrà Domenica 4 ottobre 2015 

17/08/2015 18:51:47

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy