Categorie

Attualità » Primo piano Oltre 10mila presenze alla mostra delle Ceramiche Rometti su Ambrogio Pozzi

E' stata un successo la mostra “Una storia italiana” allestita presso la Casina delle Civette di Villa Torlonia a Roma, con la quale le Ceramiche Rometti hanno voluto omaggiare il designer Ambrogio Pozzi. Sono state infatti oltre 10.000 le persone che hanno visitato l'esposizione, aperta al pubblico dal 14 ottobre 2014 al 4 gennaio scorso, e promossa da Roma Capitale con il patrocinio del Comune di Umbertide. Stando ai numeri forniti dal Museo della Casina delle Civette, la mostra ha registrato oltre 3.500 visitatori al mese, per una media di 120 accessi al giorno, rivelandosi quindi molto apprezzata dal pubblico. Merito delle straordinarie opere in esposizione nella suggestiva location della Casina delle Civette che, dopo  “Amabili presenze”, è tornata ad ospitare per la seconda volta una mostra delle Ceramiche Rometti. Chi ha visitato “Una storia italiana”, ha potuto apprezzare da vicino i pezzi che Ambrogio Pozzi ha disegnato per la manifattura Rometti, con la quale ha collaborato dagli inizi degli anni Novanta fino alla sua scomparsa. Diciassette sono le opere in mostra: dalle “Venere” (etrusca, bianca e nera) ai vasi-scultura di grandi dimensioni in argilla affrescata, dagli esemplari realizzati sui disegni originali di Pozzi dopo la sua scomparsa come la Presenza sciamana, la Presenza pugnace e la Presenza equestre fino alle serie colorate della Venere e dei Profili e alle serie monocrome Jazz. Nella dependance della Casina delle Civette è stata invece raccolta una serie di oggetti messi a disposizione dalla vedova del designer, Maria Antonietta Pozzi: dipinti dell'artista e disegni a lui dedicati da Gio Ponti, Pierre Cardin, Tapio Wirkkala, Enrico Baj e Raymond Peynet, oltre al plateau completo da pasto disegnato negli anni Settanta da Pozzi in collaborazione con Joe Colombo per la prima classe dei voli Alitalia e al servizio da tavola piramidale, scomponibile in 13 pezzi, ideato a metà degli anni ‘60 per Pierre Cardin, di cui restano pochissimi pezzi, molto ambiti dai collezionisti.

16/01/2015 14:06:31

Attualità » Primo piano C. di Castello: aggredisce carabinieri e medici, arrestato un 42enne

Un italiano di 42 anni, residente a Città di Castello, è stato arrestato nel pomeriggio di ieri dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia tifernate. Nel primo pomeriggio l’uomo, di professione commerciante, si è recato in pronto soccorso per farsi curare un lieve trauma. Dopo una prima visita, è stato accompagnato presso un altro reparto, per una consulenza specialistica. Qui, senza alcun apparente motivo, ha iniziato ad inveire contro medici ed infermieri che, non riuscendo a calmarlo, sono stati costretti a richiedere l’intervento di una pattuglia. I militari dell’Arma, prontamente giunti sul posto, hanno anch’essi impiegato un po’ per calmare l’esagitato, che è stato poi sottoposto ai controlli medici, controllato a vista dai Carabinieri. Improvvisamente però il 42enne ha nuovamente dato in escandescenza prendendosela anche con alcune attrezzature mediche, senza fortunatamente causare particolari danni. Invitato a lasciare l’ambulatorio, l’esagitato si è rifiutato di seguire i militari spintonandoli con violenza. A questo punto è stato definitivamente bloccato e condotto in caserma. Dagli accertamenti effettuati, è emerso che l’uomo in passato era stato più volte denunciato, anche per reati simili. Per tale motivo è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Sarà inoltre valutato se denunciarlo anche per interruzione di pubblico servizio. Al termine delle formalità di rito il 42enne è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Domani sarà celebrata l’udienza di convalida dell’arresto presso il Tribunale di Perugia.

15/01/2015 14:13:10

Attualità » Primo piano Anche la scuola di Verna svaligiata

Hanno forzato una finestra, posta sul retro dell’abitazione, per guadagnarsi varco all’interno. Subito dopo, indisturbati e nella totale assenza dei proprietari, si sono immediatamente diretti verso la cassaforte. Ennesimo colpo della banda dell’ora di cena che è tornata a colpire a Città di Castello: stavolta nella prima periferia cittadina. Sul furto stanno indagando gli agenti del commissariato tifernate. Dalle indiscrezioni trapelate sembra che la cassaforte sia stata forzata con l’ausilio di tubo flessibile e divelta. Trafugato tutto il denaro contenuto all’interno. La tecnica è molto simile a quella utilizzata, qualche giorno fa, nel furto ai danni di una villetta a Lama di San Giustino. Anche in quel caso, infatti, i malviventi avevano preso di mira, riuscendo a scardinarla, la cassaforte racimolando un bottino di duemila euro. Identica pure l’ora del colpo messo a segno verso le 18 e in assenza dei proprietari che si trovavano altrove. Modus operandi differente, invece, nel caso del furto ai danni di una scuola a Verna di Umbertide. Della vicenda se ne stanno occupando i carabinieri. Nottetempo, i ladri sono riusciti a forzare un ingresso dell’istituto e , una volta dentro, hanno rubato strumentazione elettronica tra cui due computer. Non sarebbero stati danneggiati gli arredi né risultano altri ammanchi. Dopo un periodo di relativa tranquillità, una nuova ondata di furti si è abbattuta in tutto il territorio da nord a sud della vallata altotiberina.

15/01/2015 13:27:29

Attualità » Primo piano Basket Femminile Serie A1, ad Umbertide l'organizzazione della Final Four di Coppa Italia

Il sogno è finalmente diventato realtà. L’obiettivo al quale la società ha alacremente lavorato nelle ultime settimane, trasformandolo da difficile speranza a concreta possibilità, con anche il formidabile supporto da parte dei tifosi (promotori su Facebook della pagina A Perugia le Final Four, forte di quasi 400 fan) e al sostegno degli sponsor, è stato raggiunto. La Final Four di Coppa Italia 2015 si disputerà nel week-end tra il 21 e 22 febbraio al PalaEvangelisti di Perugia, organizzata da Pallacanestro Femminile Umbertide. Questo il verdetto emerso dalla riunione del consiglio direttivo della LegaBasket femminile, riunitosi questa mattina a Bologna. La decisione è arrivata grazie al sorteggio, dopo che la votazione svoltasi al termine di un’ampia discussione aveva decretato un verdetto di parità fra Umbertide e Schio. “Sono estremamente contento e  onorato che sia stato raggiunto questo importante obiettivo- ha dichiarato il Presidente della Pfu dott. Paolo Betti- Ci metteremo subito all’opera per la buona riuscita dell’evento, la cui organizzazione sarà seguita dal nostro dirigente responsabile Lorenzo Scarponi”. Per Umbertide, alla quinta partecipazione consecutiva all’evento, si tratta della seconda organizzazione di questo evento. Anche nel 2011 la società del presidente Paolo Betti si assunse l’onore e l’onere di curare la Final Four, disputata sempre a Perugia. Fu un grande successo, con oltre 2000 persone ad assistere alla finale del 13 marzo tra la formazione allenata da coach Serventi e Schio, qualificatesi superando in semifinale rispettivamente Venezia e Faenza, che vide le venete imporsi per 80-69. L’impegno ora è tutto volto a far sì che tale successo si ripeta anche quest’anno, quando a sfidare Acqua&Sapone Umbertide saranno l’ancora imbattuta Passalacqua Ragusa, le campionesse uscenti del Famila Schio e la parziale sorpresa Fila San Martino di Lupari. Sarà un lavoro complesso e non semplice, ma saranno profuse tutte le energie possibili per regalare agli appassionati quel grande spettacolo che il basket femminile al suo massimo livello sa offrire.

10/01/2015 18:21:31

Attualità » Primo piano Umbertide: il bilancio dell'assessore al Commercio e alla Sicurezza Paolo Leonardi

La sicurezza è una priorità per l'Amministrazione Comunale di Umbertide. Ad affermarlo l'assessore Paolo Leonardi che, nel corso della conferenza stampa di fine anno, ha tracciato un bilancio di quanto fatto nei primi sei mesi di attività dell'Amministrazione, relativamente alle deleghe di sua competenza, Sicurezza e Polizia Municipale, Commercio, Turismo e Agriturismo. “Nel corso di questi primi sei mesi, l'Amministrazione Comunale ha organizzato diversi incontri finalizzati a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a discutere sulle misure da mettere in atto per prevenire il verificarsi di fatti illeciti – ha affermato l'assessore Leonardi -  Si sono quindi tenuti degli incontri operativi tra Polizia Municipale, Polizia Provinciale e  Corpo Forestale dello Stato e con gli Istituti di vigilanza privati, è stato organizzato insieme ai Comuni dell'Altotevere un incontro con il Prefetto De Miro, è stata avanzata richiesta di finanziamento alla Regione per l'acquisto di telecamere di videosorveglianza da collocare nelle principali vie di accesso al territorio comunale e nelle aree cosiddette sensibili, è stato potenziato il servizio di pattugliamento degli agenti di polizia municipale nelle ore serali, è stata incrementata la strumentazione in dotazione della Municipale con l'acquisto del drug test e di un'apparecchiatura in grado di verificare la presenza di auto rubate o prive di assicurazione o revisione, si è provveduto al rifacimento della segnaletica orizzontale al fine di incrementare la sicurezza di automobilisti e pedoni”. Per quanto riguarda il commercio, “nel corso del 2014 – ha detto ancora l'assessore Leonardi – si sono tenuti incontri con i commercianti per l'individuazione di referenti per le varie zone della città; inoltre, come da tradizione, l'Amministrazione ha provveduto ad organizzare le Fiere di Settembre e gli eventi natalizi con l'Accensione dell'Albero in piazza Matteotti e lo svolgimento dei tradizionali mercatini di Natale. Un ringraziamento particolare – ha continuato - va ai commercianti che hanno contribuito ad illuminare la città durante le festività natalizie. Sul fronte del turismo hanno poi preso il via le visite guidate alla scopera della Umbertide sotterranea e l'Amministrazione è al lavoro per promuovere nuove iniziative capaci di coinvolgere i visitatori italiani e stranieri che soggiornano in città ed in particolare c'è in programma l'organizzazione di visite guidate al Museo e alla manifattura Rometti. Nei prossimi mesi inoltre provvederemo a redigere il regolamento comunale sulla pubblicità e il regolamento relativo all'equo canone”. Tra gli ambiti di competenza dell'assessore Leonardi c'è infine l'edilizia residenziale sociale: “Umbertide è stato tra i primi Comuni umbri a pubblicare il bando per l'accesso alle case popolari e a metà marzo verrà pubblicata la graduatoria – ha detto - Inoltre ad Umbertide sono stati presentati tre bandi promossi dalla Regione e finalizzati ad agevolare l'acquisto della prima casa per single e giovani coppie e l'acquisto da parte dell'Ater di alloggi da destinare all'edilizia pubblica e per aiutare gli inquilini colpiti da sfratto per morosità incolpevole”.

09/01/2015 14:15:20

Attualità » Primo piano Il bilancio dell'assessore ai Tributi e all'Istruzione Cinzia Montanucci

“L'Amministrazione Comunale si impegnerà anche per il 2015 a gravare il meno possibile sulle tasche dei cittadini”. E' quanto affermato dall'assessore con deleghe ai Tributi e all'Istruzione Cinzia Montanucci durante la conferenza stampa di fine anno. “Il 2014 ha visto l'introduzione da parte del Governo della Iuc, l'imposta unica comunale che comprende Imu, Tari e Tares. - ha affermato l'assessore Montanucci – L'Amministrazione ha approvato separati regolamenti per la suddette componenti, al fine di agevolare la lettura e la comprensione della complessa disciplina che regola il nuovo sistema tributario comunale. L'Imu è rimasta inalterata, con esenzione dell'abitazione principale; per la Tari, che impone la copertura integrale dei costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti con un contributo provinciale pari al 5%, sono state previste riduzioni per i casi in cui il servizio viene svolto in misura ridotta; la Tasi è invece un tributo completamente nuovo, per il quale è stata applicata l'aliquota del 2,5 per mille, senza applicare anche l'aumento dello 0,8 per mille, ed anche in questo caso sono state previste specifiche detrazioni. Alla fine del 2014 inoltre il Governo con il DPCM del 28/11 ha introdotto l'applicazione dell'Imu sui terreni agricoli, contro la quale i comuni umbri, rappresentati dall'Anci, hanno presentato ricorso al Tar; tale ricorso è stato accolto in via preliminare con relativa sospensione del decreto, in attesa dell'udienza del 21 gennaio prossimo.  Per quanto riguarda invece il settore dell'Istruzione, la priorità di questa Amministrazione per l'anno 2015 è la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Tra gli interventi già effettuati nel 2014 c'è l'adeguamento alla normativa antisismica della scuola primaria di Pierantonio mentre partirà a breve l'intervento di riqualificazione energetica della scuola media Mavarelli-Pascoli con la sostituzione degli infissi dei due edifici, grazie ad un finanziamento regionale di 540.000 euro integrato con 60.000 euro prelevati dalle casse comunali. Inoltre stiamo procedendo, tramite sponsorizzazione privata, al cablaggio della scuola primaria Di Vittorio e dei plessi di Niccone e di Verna; i lavori verranno effettuati dalla società Informatica 95 e consentiranno di dotare le scuole delle tecnologie necessarie per l'introduzione del registro elettronico. L'Amministrazione Comunale è poi in attesa di ulteriori finanziamenti: per la scuola elementare di Niccone è stata inoltrata al Ministero dell'Interno richiesta di usufruire dei fondi dell'8 per mille per la messa in sicurezza della struttura mentre è stato richiesto un contributo di 500.000 euro alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per interventi di sistemazione della scuola dell'infanzia Monini e dell'asilo nido Il Ranocchio, per i quali inoltre potrebbero essere messi a disposizione ulteriori 300.000 euro, derivanti dal recupero presso la Regione dell'Umbria dei costi sostenuti per l'intervento sulla scuola di Pierantonio. Inoltre, per il 2014, nonostante i continui tagli ai trasferimenti statali, i servizi di mensa e trasporto non hanno subito alcun aumento, rispondendo così alle esigenze delle famiglie mentre anche quest'anno abbiamo provveduto ad elargire borse di studio di 300 euro agli studenti dell'istituto Leonardo Da Vinci che hanno conseguito la votazione di 100/100 all'esame di maturità. Per il futuro puntiamo a promuovere azioni di orientamento alle scelte di studio e lavoro dei giovani, attivando le strutture presenti sul territorio in termini di conoscenza e collaborazione con il tessuto imprenditoriale locale”. 

08/01/2015 14:53:04

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy