Categorie

Attualità » Primo piano Riparte il Servizio di controllo e repressione delle guardie ecologiche

Riceviamo e pubblichiamo Facendo seguito ai nuovi servizi forniti dalla Gesenu per quanto riguarda lo spazzamento nel capoluogo e nelle frazioni, si informa la cittadinanza che riprende anche il Servizio di controllo e repressione delle guardie ecologiche per quanto riguarda il corretto conferimento dei rifiuti negli appositi contenitori. Si ricorda inoltre che tra le principali novità introdotte c’è la raccolta dei prodotti sanitari assorbenti (pannolini, pannoloni, assorbenti e traverse): al fine di migliorare la qualità della raccolta dalla Frazione Organica e l’efficienza degli impianti di recupero, tali materiali non potranno essere più conferiti nel contenitore dei rifiuti organici umidi. Per le famiglie che si dovessero trovare in difficoltà, dovendo smaltire un grande numero di pannolini e/o pannoloni, verrà attivato un servizio di raccolta domiciliare aggiuntivo con sacchi, dedicato esclusivamente a queste tipologie di rifiuto. Il Comune e l’Ente Gestore forniranno agli utenti che ne faranno richiesta, tramite la sottoscrizione di un apposito modulo, un kit gratuito di sacchi per la raccolta di tutto il materiale assorbente igienico, che verrà raccolto dagli operatori Gesenu con cadenza settimanale, nella giornata di martedì. Per maggiori informazioni sull’attivazione del servizio, gli utenti potranno contattare l’Ufficio Clienti GEST o rivolgersi all’Ufficio Ambiente del Comune di Umbertide.  

10/03/2017 12:31:56 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Summit a Roma per l’ex Fcu: Interventi ravvicinati per il ripristino della tratta Città di Castello-Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Interventi molto ravvicinati per i lavori di ripristino e messa in sicurezza della tratta ferroviaria Città di Castello-Umbertide: garanzie più a medio termine circa le prospettive della Fcu come ferrovia di interesse nazionale. Sono questi sostanzialmente gli elementi positivi emersi a Roma nel corso di un riunione che l’assessore regionale ai Trasporti, Giuseppe Chianella ha avuto con i vertici RFI (Rete Ferroviaria Italiana). L’incontro concordato da diversi giorni dall’assessore Chianella ha sancito la necessità sin da subito di un coinvolgimento di RFI , attraverso una convenzione come “soggetto attuatore” di interventi di manutenzione straordinaria sull’infrastruttura per conto Umbria Mobilità Spa. Resta ovviamente l’obbiettivo del trasferimento della concessione in capo allo Stato, quando saranno chiariti tutti gli aspetti di carattere normativo che ad oggi hanno ostacolato tale passaggio. E’ una esperienza quella del “soggetto attuatore” che RFI ha avuto ed ha oggi in Italia in altre realtà del paese considerando la capacità ,operativa e tecnica maturata nel settore delle ferrovie: questo avrebbe come primo effetto l’intervento di ripristino sulla tratta Umbertide – Citta di Castello. A questa riunione ha fatto seguito un secondo incontro promosso e sollecitato dal deputato umbro Walter Verini, che nei giorni scorsi si era rivolto al Ministro, Graziano Del Rio e ai vertici delle Ferrovie, proprio per poter avere una rapidissima occasione di confronto diretto e senza filtri tra i primi cittadini che si erano giustamente fatti interpreti di una insostenibile situazione della Ferrovia e dei disagi di tanti cittadini, studenti e pendolari. All’incontro presso Ferrovie dello Stato, con l'Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile e l'Amministratore Delegato di Busitalia, Stefano Rossi hanno preso parte, in rappresentanza di tutti i primi cittadini del comprensorio altotiberino, i sindaci di Città di Castello, Umbertide e San Giustino, Luciano Bacchetta, Marco Locchi e Paolo Fratini. Un secondo importante confronto ai massini livelli istituzionali per ribadire dunque quanto concordato in precedenza e illustrare ai sindaci i progetti di sviluppo e potenziamento dell’importante arteria ferroviaria. “La ex-Fcu e’ un’arteria ferroviaria di interesse nazionale, come è stato ribadito oggi, centrale nel contesto della mobilità regionale, che necessita urgenti e immediati interventi di rafforzamento e potenziamento in particolare nel tratto Città di Castello-Umbertide per cercare di dare risposte concrete agli utenti del servizio, in particolare pendolari, studenti e cittadini che utilizzano il treno per gli spostamenti dall’altotevere verso Perugia e che da tempo sono costretti a sopportare evidenti disagi. Da questo importante confronto possiamo trarre sicuramente elementi positivi”. E’ quanto hanno dichiarato i sindaci di Città di Castello, Umbertide e San Giustino, Luciano Bacchetta,  Marco Locchi e, Paolo Fratini, al termine dell’incontro a Roma.

10/03/2017 12:16:40 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy