Categorie

Attualità » Primo piano Pietralunga: anziano derubato in casa, trovato il ladro

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Pietralunga, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Perugia, un pregiudicato resosi responsabile di furto in abitazione. Le indagini, lunghe e laboriose, hanno riguardato un furto perpetrato lo scorso 17 dicembre, presso l’abitazione di un 93enne del posto. Quel giorno, alla porta dell’anziano si era presentato un ambulante di origini nordafricane, con un borsone pieno di biancheria. Riuscito ad avere accesso in casa con il pretesto di vendere delle calze all’anziano, aveva approfittato di una distrazione del 93enne per sottrargli la somma di € 360 custoditi all’interno del portafogli lasciato incustodito in camera da letto, allontanandosi subito dopo. Accortosi del furto solo dopo alcune ore, all’anziano non era rimasto quindi altro che rivolgersi ai Carabinieri di Pietralunga spiegando cosa fosse avvenuto. I Militari però, nonostante i pochissimi elementi a disposizione, si sono messi subito all’opera, raccogliendo testimonianze in paese ed interfacciandosi con altre Stazioni dell’Arma, al fine di dare un volto al giovane ladro. Accertamenti, che dopo una paziente attività di raccolta di dati, hanno portato i Carabinieri ad individuare in un ambulante 30enne di nazionalità marocchina abitante in comune limitrofo, l’ignoto che aveva portato a termine quel furto. L’ambulante quindi, peraltro già noto alle forze dell’ordine, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Perugia per l’ipotesi delittuosa di furto in abitazione. Reato che, quando viene commesso approfittando di circostanze tali da ostacolare la pubblica e privata difesa, anche in riferimento all’età della vittima, può prevedere fino ad un massimo di 10 anni di reclusione.

10/01/2021 14:10:57 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Rinnovata la Scuola dell'infanzia e primaria di Lisciano Niccone

Una scuola nuova, modernizzata e ristrutturata quella di Lisciano Niccone, plesso appartenente al II Circolo di Umbertide “G. Di Vittorio”, che ha preso forma in queste ultime settimane e nel corso del periodo natalizio. Gli interventi messi in atto e quelli programmati nell’imminente sono il frutto di un costante interesse da parte dell’amministrazione comunale che, già da diversi anni, sostiene l’offerta formativa rivolta alla scuola dell’infanzia e primaria a favore dei progetti integrativi alla didattica, attraverso la fornitura di attrezzature e strumenti per lo svolgimento dell’iter formativo degli studenti. Le azioni sono state attuate grazie al trasferimento di risorse economiche provenienti dal Ministero dell’Istruzione e da fondi di bilancio, che sono stati allocati in modo condiviso tra amministrazione e dirigenza scolastica al fine di migliorare e garantire sicurezza alla struttura in cui i bambini crescono e maturano. In particolare sono stati eseguiti lavori di consolidamento strutturale dei solai interni alle aule, dove sono stati sostituiti anche gli apparecchi illuminanti; sono stati ultimati i lavori di manutenzione ordinaria e ripristino delle finiture interne al fine di godere di ambienti salubri e sicuri, oltre che, esternamente, di manutenzione e ripristino delle gronde in più punti deteriorate e soggette ad infiltrazioni. Con l’Utilizzo del Fondo 0-6 finanziato dal Ministero dell’Istruzione, sono state acquistate nuove attrezzature per l’area didattica dell’infanzia al fine di incrementare e migliorare l’opportunità didattica e sociale dei bambini dai tre ai cinque anni, acquistando dei pouff in PVC provvisti di quattro mobili realizzati in legno per favorire l’aggregazione dei più piccoli e dare la possibilità di dividere l’aria in maniera fantasiosa. Con l’ausilio dei fondi PON per interventi di adattamento e di adeguamento degli spazi degli ambienti scolastici e delle aule didattiche per adottare misure funzionali al contenimento del rischio da Covid 19, l’amministrazione comunale ha rinnovato gli arredi della scuola primaria e dell’infanzia con la sostituzione di banchi e sedie della “Linea Arredo 3.0” permettendo così, nella situazione attuale, il corretto distanziamento imposto dalle direttive ministeriali, ma, in futuro, di realizzare l’innovativa flipped classroom (classe capovolta) in cui gli studenti interagiscono creando gruppi di lavoro per un ambiente dinamico di cooperazione. Durante la pausa natalizia sono stati inoltre sostituiti gli infissi esterni al fine di garantire un confort interno agli spazi didattici nel rispetto dei valori di efficientamento energetico imposti dalla normativa di settore. A tal proposito, di recente è stato approvato dalla Regione Umbria il finanziamento di un progetto dell’importo di circa 85.000 euro per un ulteriore intervento teso all’efficientamento energetico all’interno della scuola dell’infanzia e primaria, per cui è prevista la sostituzione dell’attuale generatore di calore con un sistema ibrido costituito da pompa di calore aria-acqua e caldaia a condensazione modulare alimentata a gpl. “L’amministrazione comunale ha sempre sostenuto la scuola – ha dichiarato il sindaco di Lisciano Niccone, Gianluca Moscioni – perché è un bene comune. Investire nei bambini e nella loro educazione è una garanzia di crescita economica, sociale e culturale, proprio per questo abbiamo sempre cercato di offrire servizi scolastici di qualità. Un buon risultato è stato raggiunto grazie anche alla sinergia tra l’amministrazione comunale e l’istituzione scolastica, così da avere una scuola rinnovata sia dal punto di vista strutturale che estetico e con un’offerta formativa completa”. “Le scuole dell’infanzia e primaria di Lisciano Niccone sono due piccole, ma eccellenti realtà scolastiche, con un forte legame con la cittadinanza e il territorio – ha sottolineato la dirigente scolastica dott.ssa Angela Monaldi- I lavori effettuati e i nuovi arredi le rendono ancor più scuole sicure, accoglienti, dotate di ambienti di apprendimento innovativi e pensati per rispondere ai bisogni di tutti i bambini. A breve la scuola sarà dotata anche di un’altra LIM di ultima generazione e di nuove strumentazioni digitali per lo sviluppo delle competenze chiave e di cittadinanza”  

07/01/2021 15:36:33 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Lotteria della Befana Aucc di Umbertide: la solidarietà trionfa, oltre 1500 biglietti venduti

Ogni anno la sera del 5 gennaio, in occasione della notte della Befana, si tiene uno degli appuntamenti più attesi dagli umbertidesi: la storica tombola dell’AUCC Associazione Umbra per la Lotta Contro il Cancro. Purtroppo, quest’anno l’attuale situazione globale non ha permesso la celebrazione di questa ricorrenza nelle forme ormai consuete. Tuttavia, questo non ha fermato i volontari del Comitato di Umbertide, che hanno deciso comunque di non lasciare a bocca asciutta i propri concittadini facendo di necessità virtù, ‘’trasformando’’ la 33esima edizione in una lotteria a premi, gentilmente offerti dalla solidarietà dei commercianti locali. Come da tradizione quindi, in presenza dell’immancabile Befana, nel pomeriggio del 5 gennaio si è tenuta l’estrazione dei dieci biglietti vincenti tra i 1500 venduti (tutti esauriti nel giro di pochissimi giorni). Qui un riepilogo dei numeri estratti: 1° 0517 2° 0738 3° 1019 4° 0632 5° 1420 6° 1406 7° 0144 8° 1402 9° 1062 10° 0174. Ai fortunati vincitori quest’anno andranno buoni spesa da utilizzare in numerosi esercenti locali, con il primo premio dal valore di 500 euro. A margine dell’estrazione, tenutasi sotto la supervisione della Polizia Locale di Umbertide a garanzia della regolarità, e necessariamente in forma ristretta, nel rispetto del distanziamento e dell’uso delle mascherine, vi è stato spazio per l’intervento di Massimo Billi, in rappresentanza del comitato AUCC di Umbertide: “Innanzitutto tengo a ringraziare di cuore per la loro collaborazione e solidarietà tutti i commercianti che da anni sostengono il lavoro dell’Associazione, che ha continuato a garantire i propri importanti servizi di assistenza domiciliare ai pazienti di Umbertide e dei comuni limitrofi anche nel corso di questo difficile anno appena passato. Un ringraziamento va anche all’Amministrazione comunale, sempre vicina alle nostre attività ed al Comandante della Polizia Locale. Non aver potuto realizzare la classica tombola, è stato per noi un grande dispiacere, ma ringraziamo gli umbertidesi che hanno comunque fatto sentire la loro vicinanza con una grande partecipazione anche in questa forma inedita”. L’occasione è stata anche utile per ricordare che AUCC Umbertide è alla ricerca di un nuovo infermiere da integrare nel proprio organico. Chiunque fosse interessato, tra coloro in possesso di tale professionalità, è invitato a contattare l’Associazione mediante il proprio sito web aucc.org oppure rivolgendosi direttamente ai volontari del Comitato locale. In chiusura, l’immancabile Befana si è unita agli auguri di tutto il Comitato per un felice 2021.        

07/01/2021 14:01:42 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Buoni spesa, pubblicato dal Comune di Umbertide l'avviso: domande aperte dal 5 al 15 gennaio

E' stato pubblicato dal Comune di Umbertide l’avviso per l’assegnazione di buoni spesa a favore di nuclei familiari in condizione di disagio economico e sociale causato dall'emergenza da Covid-19.   A decorrere dalle 8.30 del 5 gennaio alle 23.00 del 15 gennaio i residenti nel Comune di Umbertide, in possesso dei requisiti previsti nell'avviso, possono presentare domanda per beneficiare di buoni spesa destinati all’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità da utilizzarsi esclusivamente negli esercizi commerciali accreditati di cui all’elenco che sarà successivamente pubblicato nel sito del Comune di Umbertide. Possono presentare domanda anche i cittadini residenti nel Comune di Umbertide appartenenti all'Unione Europea o extracomunitari in possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità. Non saranno prese in considerazione domande presentate prima dell’apertura dell’avviso e oltre il termine di presentazione.   Il presente avviso è riservato esclusivamente a persone e nuclei familiari che nel mese di novembre 2020, hanno avuto una riduzione e/o interruzione dell’attività lavorativa sia essa dipendente che autonoma. Oppure alla data di presentazione della domanda si trovino in uno stato di disoccupazione/inoccupazione/cassa integrazione. Le persone singole e i nuclei familiari con i requisiti sopracitati devono: - avere redditi e/o entrate di altra natura complessive nette, di fatto e concretamente percepiti nel mese di novembre 2020 a qualunque titolo (stipendio, ammortizzatori sociali, contributi assistenziali, reddito di cittadinanza, reddito di emergenza, ristori emergenza covid, pensioni valide ai fini dell’accertamento reddituale percepite da familiari conviventi, reddito da lavoro autonomo, canoni derivanti dalla locazione di immobili di qualsiasi categoria e/o terreni, ecc.) inferiore a 700,00 euro per nuclei composti alla data del 30 novembre 2020, da un solo componente; 1.000,00 euro per nuclei composti alla data del 30 novembre 2020, da 2 componenti; 1.500,00 euro per nuclei composti alla data del 30 novembre 2020, da 3 a 4 componenti; 1.900,00 euro per nuclei composti alla data del 30 novembre 2020, da 5 o più componenti. - alla data del 30 novembre 2020, possedere disponibilità bancarie/postali non superiori a €. 10.000,00   Il valore dei buoni spesa sarà assegnato secondo la seguente ripartizioni: - nucleo familiare composto da un componente 130,00 euro; - nucleo familiare composto da due componenti 200,00 euro; - nucleo familiare composto da tre componenti 250,00 euro; - nucleo familiare composto da 4 componenti 350,00 euro; - nucleo familiare composto da 5 o più componenti € 400,00.   Nel caso in cui i fondi messi a disposizione non siamo sufficienti a coprire tutte le richieste, al fine di non escludere nessun beneficiario avente diritto al contributo, l'Amministrazione Comunale procederà a riproporzionare i valori dei singoli buoni all'ammontare complessivo del fondo.   I Buoni Spesa saranno spendibili presso gli esercizi commerciali che avranno aderito all’iniziativa e potranno essere utilizzati unicamente per l’ acquisto di generi alimentari e di prima necessità e non per alcolici e cosmetici. Per accedere al buono spesa gli interessati dovranno presentare la domanda mediante compilazione del modulo reso disponibile su apposita piattaforma, accessibile tramite il sito internet del Comune di Umbertide. Può essere presentata una sola domanda per ciascun nucleo familiare. In caso di soggetti anagraficamente appartenenti ad un medesimo nucleo familiare ma domiciliati in luoghi diversi, può presentare domanda solo un componente del nucleo familiare. In caso di coniugi, non legalmente separati residenti in luoghi diversi, può presentare domanda uno solo dei coniugi. Si può presentare una domanda per ogni stato di famiglia   La domanda deve essere compilata con attenzione in quanto una volta confermata non è più modificabile. A seguito dell’istruttoria della domanda presentata tramite piattaforma online, l’Ufficio provvederà ad assegnare il buono quantificandone l’importo. Per la gestione di tutte le operazioni connesse all’acquisizione delle istanze da parte dei cittadini, alla elaborazione dell’elenco dei beneficiari ammessi, nonché all’accreditamento degli esercizi commerciali e ai futuri pagamenti a seguito delle transazioni effettuate con i beneficiari, si utilizzerà la piattaforma telematica dedicata “SICARE”. Gli importi corrispondenti dei buoni spesa saranno caricati sul codice fiscale dei beneficiari.   L’assegnazione dei buoni e il codice PIN personale verranno comunicati a mezzo sms e all’ indirizzo email indicato nella domanda. Il beneficiario potrà collegarsi nella propria pagina personale della piattaforma attraverso le credenziali ricevute in fase di avvio dell’istanza per verificare l’importo assegnato, tutti i movimenti che saranno registrati, l’estratto conto periodico e finale, l’elenco degli esercizi commerciali accreditati.   Per effettuare gli acquisti e i relativi pagamenti presso gli esercizi commerciali scelti, il beneficiario deve necessariamente presentare la tessera sanitaria e il codice PIN ricevuto mediante SMS. Il buono sarà spendibile entro e non oltre il 20 Febbraio 2021, presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa. Il Comune di Umbertide effettuerà i dovuti controlli circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini della partecipazione al presente avviso, anche richiedendo la produzione di specifica attestazione ISEE, con l’ausilio, se necessario, della Guardia di Finanza. Per assistenza nella compilazione della domanda è possibile consultare il “Videocorso Si Voucher – inserimento domanda dei buoni spesa emergenza Covid – 19 cliccando sul link: https://youtu.be/ttyGGyOugRk E’ inoltre possibile contattare i seguenti numeri telefonici: ‐ 0759419276 dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00 ‐ 3427513005 dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 18.00   Avviso per esercizi commerciali E' stato anche pubblicato l'avviso rivolto agli esercizi commerciali di prodotti alimentari o di prima necessità al fine di costituire un elenco per l'accettazione dei buoni spesa che, come avvenuto già nella prima fase dell'erogazione dei buoni, sia il più possibile capillare nell'intero territorio comunale. Possono presentare istanza di adesione all’iniziativa, le ditte con sede/unità locale a Umbertide e iscritti presso la Camera di Commercio con i seguenti codici Ateco inseriti nell'avviso pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Umbertide e all'Albo Pretorio online dell'ente. Gli esercizi commerciali interessati potranno dichiarare di aderire all'iniziativa, mediante compilazione del modulo reso disponibile su apposita piattaforma SICARE, accessibile tramite il sito internet del Comune di Umbertide www.comune.umbertide.pg.it. L’adesione dovrà contenere copia del documento di identità del legale rappresentante e dovrà essere inviata a partire dal 05 Gennaio 2021 e pervenire entro le ore 23:00 del 15 Gennaio 2021.   Link per accedere domanda buoni spesa per cittadini: https://www.comune.umbertide.pg.it/it/page/buoni-spesa-per-l-acquisto-di-generi-alimentari-e-d Link per accedere a domanda esercizi commerciali: https://www.comune.umbertide.pg.it/it/page/costituzione-di-un-elenco-di-esercizi-commerciali-p

05/01/2021 12:26:23 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Sicurezza stradale, nuova sistemazione per l'attraversamento pedonale che da largo Vibi conduce a piazza San Francesco

  Sono stati portati a termine nei giorni scorsi gli interventi per la nuova sistemazione del passeggio pedonale che da largo Vibi conduce a piazza San Francesco.  L'attraversamento oggetto della messa in sicurezza è molto frequentato, sia perché collega due delle più importanti piazze del capoluogo, sia perché nei giorni di mercato e nei periodi estivi permette di collegare importanti parcheggi con il centro storico. Per tale motivo, dalla Polizia Locale sono state studiate le caratteristiche del precedente attraversamento pedonale posto sul lato opposto alla farmacia comunale e contraddistinto dalla singolarità che i pedoni dovevano avvicinarsi proprio nel punto in cui le autovetture dirette in piazza XXV Aprile si immettono in largo Vibi, senza una visuale libera in grado di poter anticipare la presenza del pedone. L'attraversamento pedonale è stato quindi spostato sul lato opposto, in modo da consentire un più agevole avvistamento dei pedoni da parte dei conducenti dei veicoli e un allontanamento degli stessi dall’angolo di curvatura per piazza XXV Aprile. Allo stesso tempo viene consentito alle persone di avvicinarsi al passaggio pedonale senza dover salire sopra il marciapiede, favorendo così la circolazione con passeggini e dispositivi per persone disabili. L’altissimo flusso di veicoli sulla strada da attraversare, ovvero via Gabriotti (che è un tratto della ex strada statale Tiberina 3 bis) ha inoltre spinto a ricercare strumenti intelligenti per accentuare la visibilità dei cittadini. "Per questo motivo - spiegano il sindaco Luca Carizia e l’assessore alla Polizia Locale Francesco Cenciarini - come Amministrazione abbiamo voluto investire sull’installazione di dispositivi luminosi che accentuassero la visibilità dell’attraversamento richiamando l’attenzione dei conducenti nel moderare la velocità e nel porre la massima attenzione. A tal fine, presso l’attraversamento pedonale, sono stati posti dei dispositivi luminosi che all’avvicinarsi del pedone iniziano a lampeggiare avvertendo i conducenti della necessità di concedere la precedenza ai cittadini. La scelta di questa tipologia di dispositivi luminosi è stata effettuata anche in considerazione dell’alimentazione dei lampeggianti medianti pannelli solari senza quindi la necessità di una fornitura elettrica mediante cavi e per la presenza di lampeggianti bidirezionali su entrambi i lati della carreggiata”.                

02/01/2021 12:38:39 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Montone: lavori in corso lungo la strada di San Lorenzo Basso

Continua l’impegno del Comune di Montone nelle manutenzioni programmate del territorio. In questi giorni sono in corso di svolgimento importanti interventi volti a ripristinare l'attraversamento stradale sul fosso di Santa Croce, in vocabolo Capanne, lungo la strada comunale di San Lorenzo Basso. Grazie a questi lavori, presto il suddetto tratto sarà di nuovo transitabile in piena sicurezza. L’intervento, approvato dalla Regione Umbria con DGR dell’11 aprile 2016 (in maniera provvisoria, in attesa del finanziamento da parte del Governo centrale), rientra in un ampio progetto di sistemazione frane, dissesti e infrastrutture viarie a seguito del maltempo del novembre 2012. Tali eventi meteorologici, caratterizzati da uno straordinario accumulo di pioggia in poche ore, avevano provocato la trasformazione del fosso in un vero e proprio torrente impetuoso. In questa occasione la forte corrente aveva causato l'erosione spondale del fosso, nel punto in cui attraversava con una tombinatura la strada comunale di San Lorenzo Basso, strada secondaria utile a servire due abitazioni che comunque sono raggiungibili dalla principale di San Lorenzo. Per ripristinare lo stato originario del luogo il finanziamento definitivo da parte della Regione è stato approvato il 23 luglio 2018, con il conseguente via libera al progetto arrivato nel febbraio 2019, anno in cui sono stati affidati i lavori che, però, hanno avuto la necessità di una ulteriore autorizzazione idraulica rilasciata solo nel 2020. Quest’ultima ha permesso di dare il via alle opere attualmente in corso. Il progetto di sistemazione e riqualificazione della zona, da parte dell’Amministrazione comunale, consiste principalmente nella realizzazione di un nuovo attraversamento del fosso di Santa Croce al di sotto della sede stradale, come quello esistente. L'opera tuttavia è stata prevista con caratteristiche diverse, con l'obiettivo di una concreta durabilità tesa a garantire la sicurezza della circolazione in tale punto. Nel dettaglio i lavori porteranno alla demolizione dell'attuale manufatto e dei detriti che ne risultano, per eseguire una sezione idraulica adeguata con profondità di circa 60 cm dal piano di scorrimento del fosso. Verrà eseguita una fondazione in cemento armato perpendicolare all'asse del fosso su entrambi i lati, idonea a sostenere un muro, sempre di cemento armato, che servirà da spalla di contenimento del rilevato stradale. L'attraversamento del fosso sarà realizzato con tubo in acciaio ondulato zincato del tipo armco-finsider, a piastre componibili imbullonate della sezione di 145 cm e spessore 2,5 mm. Il tubo sarà inglobato nel getto di calcestruzzo dei due muri laterali a fungere da chiusura sui due lati. E’ prevista ai lati del fosso sull'argine, sia nel lato di ingresso che in quello di uscita del tubo, la realizzazione di scogliere con massi naturali per evitare erosioni spondali nel caso si riverificasse un evento eccezionale come quello che ha provocato il collasso dell'attraversamento esistente. Mentre, sul lato di uscita del fosso verranno posizionati dei massi più piccoli per formare una piccola soglia con funzione di frangiflutti. Per quanto riguarda la piattaforma stradale sarà eseguito un rinterro ai lati del tubo e sopra di esso con materiale arido. Verrà quindi costituito il pacchetto stradale con massicciata e misto stabilizzato. Ai lati della strada, sulla sommità dei due muri di contenimento del rilevato, è prevista l'installazione di una barriera stradale di classe H4 per completare la protezione dell’opera.

31/12/2020 14:39:03 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy