Categorie

Attualità » Primo piano Il Cinema Metropolis inaugura una seconda sala

Sabato 16 febbraio alle ore 17:00, in occasione del decimo anno di attività, il Cinema Metropolis è lieto di invitare tutta la cittadinanza all'inaugurazione della seconda sala, allestita nella splendida cornice del Museo delle Ceramiche Rometti, all'interno della FA.MO. Si tratta di un progetto ambizioso e innovativo, in linea con le più avanzate tendenze che vedono i musei trasformarsi in centri culturali a 360 gradi, da luoghi di conservazione di un patrimonio a centri di produzione di nuovi stimoli e nuova cultura. Il Museo Rometti, che già da qualche mese è stato rivitalizzato da numerose iniziative didattiche e culturali organizzate al suo interno, è stato dotato di un proiettore di nuova generazione, di uno schermo e delle sedute necessarie per trasformarlo in una seconda sala da circa 50 posti. La programmazione, in linea con la straordinarietà della location, sarà incentrata sulla qualità, privilegiando film d'arte e produzioni indipendenti, senza tralasciare la proiezione di film in lingua originale e di pellicole ad hoc per i più piccoli, ampliando così notevolmente le proposte del cinema Metropolis. Resa possibile dall'impegno dall'Anonima Impresa Sociale, società cooperativa attuale gestore del Metropolis e del Comune di Umbertide, dal sostegno e con il contributo delle Ceramiche Rometti, nella persona del proprietario Massimo Monini, vedrà il museo utilizzato anche per presentazioni, convegni, incontri di varia natura.

11/02/2019 15:40:23 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Giorno del Ricordo: il consigliere Dominici depone una corona di fiori in via Martiri delle Foibe

ll consigliere comunale della Lega, Giovanni Dominici, in occasione della Giornata del Ricordo che si è celebrata il 10 febbraio, ha deposto una corona di fiori in via Martiri delle Foibe per onorare i martiri italiani in Venezia Giulia e della Dalmazia, trucidati nel secondo dopoguerra dai partigiani iugoslavi.   “E' una vergogna che ancora ci siano persone che negano il sacrificio di tanti nostri compatrioti – afferma Dominici – Mi preme ricordare la figura di una giovane studentessa istriana, Norma Cossetto, barbaramente torturata e violentata dalle milizie comuniste di Tito e gettata nella foiba di Villa Surani. Voglio ricordare i 97, innocenti finanzieri prelevati a Trieste il 2 maggio 1945 e trucidati nella foiba di Basovizza e le altre centinaia di carabinieri, poliziotti, funzionari dello stato italiano, infoibati nelle cavità carsiche dell'Istria. La memoria va alle migliaia di nostri fratelli, colpevoli solo di essere italiani e contrari al regime comunista iugoslavo, uccisi senza pietà da militati con la stella rossa e da partigiani italiani. Inoltre centinaia di migliaia di italiani furono costretti a lasciare la propria terra, le proprie case e i loro averi, per scampare alla furia del mostro comunista. Un vergognoso oblio ha coperto queste vicende per tanti decenni. Solamente dopo la caduta del Muro di Berlino si è timidamente cominciato a parlare di questa tragedia, finché non è stata istituita la Giornata del Ricordo con la legge 92 del 2004. A oggi mi dispiace che per alcuni il Muro di Berlino non sia mai caduto. Le stragi messe in atto dai partigiani di Tito, ormai acclarate dalla storia e parte di un disegno repressivo del comunismo, devono essere tra le tragedie più efferate del secolo scorso e la crudeltà con la quale sono avvenute è paragonabile solo allo scempio perpetrato dai nazisti sul popolo ebraico e su tutte le altre vittime dell'Olocausto. Gli uomini, le donne e i bambini uccisi nelle foibe sono vittime come quelle di Auschwitz. Non esistono morti di serie A o di serie B: chi continua a negare uccide due volte. Per questo mi sono sentito in dovere di celebrare questa solennità civile deponendo un mazzo di fiori in via Martiri delle Foibe”.

11/02/2019 11:52:07 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Successo per le iscrizioni al Campus Da Vinci: oltre 230 nuovi alunni

Ancora un successo le iscrizioni per il prossimo anno 2019/20 all'Istituto superiore di Umbertide: ad oggi superano le 230 e c’è ancora da attendere il numero dei “ritardatari” pervenuti dopo la scadenza del 31 gennaio. I nuovi alunni si sono ben distribuiti tra i sette indirizzi di studio dell’Istituto umbertidese, ciascuno caratterizzato da innovazioni metodologiche-didattiche e qualità dell'insegnamento ormai riconosciuti come modelli di riferimento regionale e nazionale. I più gettonati, tra i licei, quest’anno, sono stati gli indirizzi che attuano opzioni di bilinguismo grazie ai quali si ottiene il doppio diploma: il Liceo scientifico e il Liceo economico-sociale Cambridge e il Liceo linguistico “Esame di Stato Baccalauréat” (Esabac). La prestigiosa opzione International Cambridge, partita per prima in Umbria, sta, infatti, regalando molte soddisfazioni agli alunni che recentemente hanno ottenuto i diplomi “International general certificate of secondary education”, superando con eccellenti risultati gli esami di Matematica, Fisica e Chimica (studiate anche in Inglese) e Inglese. Particolare interesse si è registrato quest’anno per il Liceo economico-sociale, anch’esso con bilinguismo per le discipline di Economia ed Inglese, che si sta affermando grazie anche agli approfondimenti degli studi di economia e finanza attuati nell’istituto progettati in collaborazione con la rete nazionale di tale tipologia di liceo ritenuto il più moderno ed “europeo” nel sistema scolastico italiano. Stesso successo è stato ottenuto dal Liceo linguistico che dà accesso al doppio diploma italo-francese, grazie allo studio della Storia in francese: lo scorso giugno le V classi hanno affrontato per la prima volta l’Esabac ottenendo ottimi risultati. Subito a ruota, pressoché alla pari, gli altri due licei: le Scienze applicate dove sono in atto interessanti innovazioni didattiche (libri digitali su i-Pad, classe dall'architettura 3.0 con Apple Tv, utilizzo delle calcolatrici grafiche, approfondimenti di robotica) e le Scienze umane che non perde il suo appeal tra chi preferisce le discipline umanistiche e lo studio della psicologia. Ottimo il risultato delle iscrizioni per l’indirizzo tecnico “Meccanica, meccatronica ed energia” che si distingue nel territorio per il forte legame con il territorio, l’immediato inserimento nel mondo del lavoro e l’innovatività delle strumentazioni con cui attua la sua didattica. L' indirizzo dei "Servizi commerciali" ha mantenuto la sua ormai consolidata utenza, a differenza del trend nazionale che vede gli indirizzi professionali in forte calo. Ad Umbertide questo indirizzo ha radice profonde ed è costantemente curvato verso le esigenze del territorio, verso l'autoimprenditorialità, la personalizzazione dei percorsi e lo studio delle due lingue straniere Inglese e Francese. I nuovi alunni provengono da un vasto territorio che va da Perugia (zona Ponti), Corciano, Gubbio, Montone, Città di Castello, Cortona e naturalmente Umbertide. Chi ha scelto il Campus "da Vinci" di Umbertide per frequentare la scuola superiore punta in alto ed è sicuro di trovare le migliori opportunità formative attuate nelle migliori condizioni strutturali e strumentali del territorio: è in atto, infatti, anche una continua riqualificazione degli spazi didattici in modalità 4.0 e un costante aumento di strumentazioni innovative e d'avanguardia. Nel corrente anno scolastico è prevista l’ inaugurazione di tre nuovi spazi: il laboratorio di scienze 4.0, il laboratorio di prototipazione avanzata e il “Future labs” di cui tutti i nuovi alunni potranno usufruire da settembre. I nuovi studenti vedranno anche l’agognato ampliamento dell’edificio scolastico per un investimento di un milione e 600mila euro. Il progetto guidato nell’ultimo decennio dalla preside Franca Burzigotti, che ha messo in atto un potente piano di miglioramento continuo, sta facendo diventare la scuola umbertidese un punto di riferimento d’eccellenza per la formazione dei giovani, ben saldo tra gli stretti legami sul territorio locale, la dimensione europea della formazione e la visione "globale" delle opportunità da cogliere per i ragazzi.    

06/02/2019 15:52:00 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy