Volley Umbertide, buona la prima: Gubbio battuto 3 a 0 nella giornata iniziale del campionato

Umbertide – Le premesse c’erano e la voglia di fare bene non mancava. Ma una squadra con diverse novità, a partire dalla guida, a volte può significare necessità di rodaggio.

 

Un buon rodaggio

Un rodaggio che in realtà c’è stato per le umbertidesi, con una preparazione molto attenta e con un altrettanto attento lavoro anche in sala pesi. Un lavoro che tuttavia ha subito una modifica in corso d’opera per la necessità di adattare le prestazioni fisiche ad un campionato la cui diversità della formula, con due gironi da otto squadre, impone da subito di essere in piena forma, quasi ci si trovasse a giocare già i playoff.

Aggiustamenti e lavoro che per quanto visto in questa prima partita hanno dato ragione a coach Maddalena Rosi. La squadra si è infatti mostrata subito “in palla”, tanto che sono apparse superate  molte incertezze del precampionato, guarda caso emerse proprio nel corso delle amichevoli di allenamento disputate con le eugubine.

E’ stato così che le aspettative del pubblico accorso già numeroso non sono state deluse.

 

Un match molto attento e di sostanza

Le squadre sono partite con un sostanziale equilibrio nello scorcio iniziale del primo set. Equilibrio rotto con un primo break reso possibile dall’attacco delle padrone di casa, che hanno allungato sull’8 a 4 grazie all’ottima prestazione dei terminali offensivi: sono Matilde Ercolani in banda ed il nuovo acquisto Eleonora Polidori dal centro a fare “spazio”. Ma le ospiti, che sono comunque una squadra coriacea, si riportano sotto e raggiungono la parità (9 – 9).

Però Umbertide sbaglia veramente poco e la ricezione del libero Althea Giulietti funziona, consentendo alla regista Martina Ubaldi di distribuire con precisione ai terminali offensivi. Cominciano ad incidere anche Giada Palazzetti da posto 4 e l’altro acquisto stagionale Beatrice Leveque nel ruolo di opposto, che metterà a segno il sigillo che vale la prima frazione (25 – 15).

L’ampio margine nel punteggio del set iniziale non è motivo di distrazione per la squadra di casa, che nonostante un leggero calo nella percentuale dell’attacco, compensa il minor rendimento con una prestazione ancor più attenta in seconda linea, tanto da limitare al massimo quello delle avversarie. L’intuizione di coach Rosi per dare sostanza a ricezione e difesa è quella giusta: Agnese Girelli, di “professione” libero, entra in campo con la maglia normale e compatta ancor più il reparto proprio quando Gubbio cerca più incisività dai nove metri e in attacco. Nemmeno l’altro libero Martina Giulietti, impiegato in difesa, si fa pregare quando c’è da tirar su palloni.

E come spesso accade per la legge del contrappasso, sono le ospiti a subire una serie al servizio di Ercolani a metà set, viatico per le finalizzazioni Polidori e Ubaldi con ben 4 tapin vincenti, ma soprattutto per l’aggancio ed il sorpasso delle eugubine (19 – 17), che nel frattempo si erano portate a + 3.

La concentrazione rimane alta e malgrado il massimo sforzo delle avversarie che porta il punteggio  ai vantaggi, Umbertide porta a casa anche la seconda frazione (26 – 24) senza concedere set point.

Sulle ali di un più che giustificato entusiasmo, il terzo frangente è prodigo di punti al servizio per il Volley Umbertide, sia con Chiara Moretti (peraltro preziosa sia a muro che in attacco), sia con Ercolani, sia con Leveque, ma anche con Girelli, che al di là dei compiti difensivi, conosce bene questo fondamentale e sa farlo funzionare a dovere quando serve. C’è spazio anche per la nuova palleggiatrice Sara Fiorucci, che disputa la seconda parte del terzo set con molta precisione ed attenzione: segno questo che l’amalgama comincia a funzionare anche con la nuova regista.

Finisce ancora con ampio margine (25 – 17) a favore delle umbertidesi, che hanno ben d’onde per festeggiare a fine match.

 

Le mosse giuste e molti dubbi fugati

Le novità erano consistenti, sia in attacco che in altri ruoli. Ma Polidori, Leveque e Fiorucci, ovvero le nuove, hanno dimostrato di essere ottimi ingredienti della ricetta del loro tecnico.

E l’ulteriore merito di Maddalena Rosi è stato quello di individuare le mosse giuste, tra le quali non solo l’ingresso in campo di Agnese Girelli a dar man forte in seconda linea, ma ad esempio anche quello di Cecilia Rometti nei turni di servizio finali del secondo e del terzo set per dare qualche fastidio in più alla ricezione avversaria.

Dunque un esordio più che positivo, che per il momento ha fugato i legittimi dubbi sulla tenuta e sulle potenzialità di una squadra con nuovi ingressi nei ruoli fondamentali. 

Aspettando le prossime sfide buona la prima.

 

VOLLEY UMBERTIDE – NEW FONT MORI GUBBIO = 3 - 0 (25-15; 26-24; 25-17)

 

VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C) 7, Ercolani 15, Polidori 10, Palazzetti 10, Leveque 9, Moretti 6, Rometti 1, Girelli 1, Fiorucci. N.e.: Beacci, Sarnari. Allenatore: Maddalena Rosi,

(b.s. 9; aces 8; ricez. perf. 30%; ricez. pos. 56%; attacco 40%; muri 3; errori 6) 

 

NEW FONT MORI GUBBIO: Ianni (C), Farneti, Trinci, Bellucci, Bei, Mariucci, Fiorucci, Sannipoli, Berettoni, Rampini, Morelli. Allenatore: Vagnarelli C.

(dati relativi agli scores individuali e altro non disponibili)

 

Arbitro: Lupattelli Arianna


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy