Una buona pratica anche a Umbertide: il “baratto amministrativo”. Votato all'unanimità l'odg di Umbertide cambia

Votato all’unanimità l’Ordine del giorno di Umbertide cambia. Una misura per la sostenibilità sociale. Ora l’applicazione.

«L’attenzione a chi ha bisogno e si trova in condizioni di precarietà è uno dei pilastri dell’azione di Umbertide cambia. Per tale ragione - sostiene Gianni Codovini -  nell’ultimo Consiglio comunale abbiamo presentato un ordine del giorno sul baratto amministrativo, che è stato approvato all’unanimità. Un segnale importante per la città, che si unisce sul bene comune».

Che cos’è il “baratto amministrativo”?

«È la possibilità, per i cittadini in forte disagio economico e in chiara difficoltà, di offrire al Comune, in caso di mancato pagamento di tributi comunali già scaduti, una propria prestazione di pubblica utilità. Insomma, solo i  cittadini in condizioni di precarietà potranno avere uno sconto sulle tasse locali non pagate (Imu, Tasi o Tari), in cambio di prestazioni come la pulizia delle strade e la manutenzione di aree verdi, la rimessa a posto di spazi pubblici, e sgravarsi così del debito con la pubblica amministrazione. Si tratta di una misura che è peraltro ammessa dal Codice dei contratti pubblici (art. 190)».

Secondo il consigliere comunale Codovini, «la misura del baratto amministrativo va verso quella sostenibilità sociale e economia circolare che rendono tutti partecipi della comunità in cui si vive. Spetta ora alla Giunta, nella sua autonomia, applicarlo, determinando  le soglie del debito verso il Comune, ma il principio è passato. Un grazie e un apprezzamento a tutti i consiglieri e alla Giunta che hanno dato prova di alto civismo».


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy