Umbertide, l'ex Sindaco Locchi sul commissariamento:''A nulla servono le azioni di depistaggio messe in atto dai responsabili''

Riceviamo e pubblichiamo

Prosegue la campagna di comunicazione dell'ex Sindaco Marco Locchi sul territorio comunale, con l'obiettivo di spiegare ai cittadini la situazione politica attuale e le opere in fase di realizzazione e pianificate. Dopo le riunioni di Pierantonio e dell' IRBE, ieri sera si è tenuta un'altra partecipata assemblea a Preggio; nei prossimi giorni si terranno altri incontri nella zona Fontanelle di Umbertide e a Calzolaro. Era prevista anche una riunione nella zona della pineta, ma a causa di “imprevisti” è stata rimandata. Verrà comunque riorganizzata a breve. A tutti gli incontri hanno partecipato numerose persone fortemente interessate a capire le motivazioni che hanno indotto 9 consiglieri comunali (7 del PD e due di Umbertide Cambia) a compiere una azione cosi' irresponsabile e dannosa per la nostra comunità. Una scelta che oggi a distanza di oltre un mese appare sempre più incomprensibile ed irrispettosa nei confronti dei cittadini di Umbertide.

A nulla servono le azioni di depistaggio messe in atto dai responsabili con l'obiettivo di far dimenticare rapidamente l'accaduto: quanto hanno fatto segnerà il nostro comune per sempre. Proprio qualche giorno fa è stato inserito nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana come comune commissariato insieme a tanti altri commissariati per ben altri motivi.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy