Umbertide celebra la Giornata della Memoria con le musiche di Olivieri Messiaen

Riceviamo e pubblichiamo

Umbertide si appresa a celebrare la Giornata della Memoria, ricorrenza internazionale istituita per ricordare le vittime dell'Olocausto. L'iniziativa, promossa dal Comune di Umbertide, si terrà sabato 27 gennaio al Museo Santa Croce e sarà articolata in due momenti distinti, la mattina per gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado Mavarelli – Pascoli e la sera per il pubblico (ingresso gratuito). Ad aprire la commemorazione il saluto del Commissario prefettizio del Comune di Umbertide Castrese De Rosa e l'intervento di Giuseppina Gianfranceschi, in rappresentanza della Tavola della Pace, per ricordare come ancor oggi sono purtroppo molti i popoli che vivono l'orrore della guerra e della violenza.

Le celebrazioni saranno poi affidate alla musica del Trio Ars et Labor che proporrà “Quatour de la fin du temps”, l'opera scritta dal compositore francese Olivier Messiaen durante la sua prigionia in un campo di concentramento nazista; nel corso dell'occupazione della Francia da parte dei tedeschi, Messiaen fu fatto prigioniero e deportato a Gorlitz, al confine tra Germania e Polonia; qui incontrò un carceriere appassionato di musica che lo fece comporre una delle sue opere più note, “Quartour de la fin du temps” che fu eseguita, con strumenti di fortuna, davanti a 5.000 prigionieri, una delle più belle musiche del XX secolo che racchiude tutta la crudeltà e l'orrore dei campi di concentramento. Sarà proprio questa la musica che verrà proposta in occasione della Giornata della Memoria; ad esibirsi Sara Gianfriddo al violino, Heloise Piolat al violoncello, Christa Butzberger al pianoforte e Ivano Rondoni al clarinetto.  


Commenti

Inserisci un nuovo commento

News in evidenza

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy