UMBERTIDE CAMBIA: SUL PERSONALE COMUNALE OCCORRE UN PIANO COMPLESSIVO

“In merito al ricorso alle agenzie interinali per l'assunzione di educatori presso l'asilo nido abbiamo chiesto l'immediata convocazione della commissione consiliare competente, al fine di verificare i profili di opportunità e legittimità della scelta effettuata dall'Amministrazione comunale, ed abbiamo sollecitato la partecipazione in commissione delle rappresentanze sindacali aziendali e territoriali, in modo da poter considerare l'opinione dei dipendenti”. Anche in materia di personale Umbertide cambia sottolinea un evidente e motivato dissenso con la Giunta comunale. “La risorsa umana e professionale – spiega Claudio Faloci, capogruppo della lista civica – è una delle più importati nell'ambito di ogni organizzazione. Vogliamo allora capire qual è la strategia dell'Amministrazione in materia di personale. Utilizzare il contratto di somministrazione al di fuori di un quadro generale di organizzazione dell’Ente e delle esigenze di personale e senza prevedere regole di trasparenza e criteri di priorità per fasce svantaggiate rappresenta un precedente assolutamente pericoloso e privo di un contesto di riferimento, come pure l’esternalizzazione del centro elaborazione dati senza la definizione di un quadro di gestione del servizio e delle esigenze operative. Il tutto in assenza di un disegno complessivo che dia il senso di un efficientamento della macchina amministrativa, di una effettiva semplificazione dell'attività, di una adeguata risposta alle esigenze dei diversi uffici, di una adeguata garanzia di formazione ed aggiornamento del personale stesso. Sono aspetti che impattano decisamente, non solo sui costi,  quanto sulla qualità dei servizi e che quindi interessano tutti i cittadini”. “Vogliamo inoltre sapere – continua Faloci - come il Comune di Umbertide ha contribuito in generale al riassorbimento del personale in esubero della Provincia inserito sul portale della mobilità, ed in particolare per i vigili provinciali, e come intende mantenere e potenziare quei servizi così tanto utili agli utenti di riferimento come quello per il lavoro, il controllo costruzioni, la caccia e pesca, ora di competenza della Regione, ed insieme la viabilità provinciale, che rischiano di non essere più fruibili per i cittadini, come già accaduto per il servizio Enel, attivato presso lo sportello decentrato della Provincia ed oggi non più presente”.

 

                                                                                                                                             Umbertide cambia

 

Di seguito la nota inviata all’Amministrazione Comunale

 

 

Al Sindaco del Comune di Umbertide

 

Al Presidente del Consiglio Comunale

 

All’Assessore competente in materia di personale

 

Ai Consiglieri Comunali

 

Al Segretario Generale

 

Al Responsabile del personale

 

Ai membri della RSU e della delegazione trattante

 

 

Umbertide li 8.8.2016

 

Oggetto: richiesta convocazione urgente commissione consiliare competente in materia di personale

 

Preso atto delle Delibere approvate dalla Giunta in merito al ricorso alle agenzie interinali per l'assunzione di educatori con contratto di somministrazione  presso l'asilo nido e della determina dirigenziale che avvia le procedure per l’affidamento del servizio, il gruppo consiliare Umbertide cambia chiede l'immediata convocazione della commissione consiliare competente al fine di verificare i profili di opportunità e legittimità della scelta effettuata.

 

Chiediamo inoltre che vengano convocate in commissione le rappresentanze sindacali aziendali e territoriali, in modo da poter considerare l'opinione dei dipendenti.

 

Riteniamo la risorsa umana e professionale una delle più importati nell'ambito di ogni organizzazione e vogliamo capire qual è la strategia dell'Amministrazione in materia.

 

Utilizzare il contratto di somministrazione al di fuori di un quadro generale di organizzazione dell’Ente e delle esigenze di personale e senza prevedere regole di trasparenza e criteri di priorità per fasce svantaggiate ci sembra un precedente pericoloso e privo di un contesto di riferimento, come pure l’esternalizzazione del centro elaborazione dati senza la definizione di un quadro di gestione del servizio e delle esigenze operative.

 

Il tutto in assenza di un disegno complessivo che dia il senso di un efficientamento della macchina amministrativa, di una effettiva semplificazione dell'attività, di una adeguata risposta alle esigenze dei diversi uffici, di una adeguata garanzia di formazione ed aggiornamento del personale stesso.

 

Sono aspetti che impattano decisamente, non solo sui costi,  quanto sulla qualità dei servizi e che quindi interessano tutti i cittadini e di conseguenza debbono coinvolgere anche i gruppi consiliari.

 

Vogliamo inoltre sapere come il Comune di Umbertide ha contribuito in generale al riassorbimento del personale in esubero della Provincia inserito sul portale della mobilità, ed in particolare per i vigili provinciali, e come intende mantenere e potenziare quei servizi così tanto utili agli utenti di riferimento come quello per il lavoro, il controllo costruzioni, la caccia e pesca, ora di competenza della Regione, ed insieme la viabilità provinciale, che rischiano di non essere più fruibili, come già accaduto per il servizio Enel, attivato presso lo sportello decentrato della Provincia ed oggi non più presente.

 

Gruppo consiliare Umbertide cambia

 

Claudio Faloci

Luigino Orazi

Stefano Conti

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy