UMBERTIDE CAMBIA: RENDICONTO 2016, SITUAZIONE FINANZIARIA ''FRAGILE'', NON VOLUTA MAI AMMETTERE

Riceviamo e pubblichiamo

«Basta leggere la relazione dei revisori dei conti - quindi l’organo terzo che controlla la regolarità del bilancio - per riaffermare la fragilità di un bilancio che si regge sulle stampelle. La situazione finanziaria del Comune è, come afferma l’organo di controllo, peggiorata nel corso dell’esercizio 2016, infatti l’utilizzo medio dell’anticipazione di cassa è stato 1.449.329 euro a fronte di 1.245.484 del 2015. Il risultato è stato che l’Amministrazione ha pagato interessi passivi per 39.245 euro con una maggiorazione rispetto al 2015 di 13.219 euro. Addirittura l’anticipazione di cassa è stata per il 2016 di 362 giorni a fronte dei 302 del 2015. Un dato abnorme che la stessa Corte dei Conti negli anni scorsi aveva evidenziato. Dopo le nostre battaglie e i consigli inascoltati, stavolta la forza dei numeri del bilancio comunale certifica - purtroppo – la precarietà della situazione e la necessità di una vera svolta, che purtroppo non c’è stata neanche con il bilancio di previsione 2017». Così inizia la dura analisi che la lista civica Umbertide cambia compie nei confronti del bilancio comunale e della Giunta. “Il fatto è - affermano il presidente Gianni Codovini e i consiglieri comunali Conti, Faloci e Orazi – che, oltre a pagare conti salati lasciati dalle precedenti amministrazioni, la stessa riscossione dei tributi è una falla, come rimarca l’organo di Revisione, e ciò crea difficoltà alle finanze dell’Ente. Del resto è la stessa Nota integrativa al bilancio che ammette, correttamente, la necessità di effettuare una manovra tributaria tale da garantire flussi di entrata certi e continuativi per garantire una maggiore solidità finanziaria». Umbertide cambia, inoltre, ricorda che «la precaria situazione finanziaria è evidenziata dal disavanzo di 831.521 euro per il quale la Giunta aveva già previsto un piano di finanziamento, fino 2044, pagando ogni anno una quota di 34.438,40 euro, anche se, effettivamente, i tempi del recupero si stanno riducendo. Ma la vera cartina tornasole del fallimento politico di questa amministrazione si evince dal fatto che il Piano delle opere pubbliche relativo al 2016 non è stato per nulla realizzato. Perciò - conclude la lista civica Umbertide cambia - si ammetta la situazione, almeno per responsabilità repubblicana e, per favore, la si smetta di parlare di investimenti su opere che non si faranno mai. Si pensi semmai ad evitare ulteriore danni, lasciando a fine consiliatura, fra due anni, una situazione finanziaria un po’ meno fragile e che consenta qualche utile investimento».

 

Umbertide cambia


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy