Umbertide cambia: il sindaco spieghi in consiglio la sua giunta

Il direttivo di Umbertide cambia e il Presidente Tardocchi dichiarano che la "crisi di giunta è ormai un fatto oggettivo e va riportata in Consiglio Comunale". Di seguito l'intero comunicato stampa:

«Giù la maschera! La maggioranza uscita dalle elezioni di giugno non c’è più. La finzione è stata smascherata. L’implosione di Umbertide partecipa e la rottura del patto tra l’ex sindaco Locchi e il neo sindaco Carizia, come da loro stessi dichiarato, ha tolto ogni residuo velo al camuffamento di una coalizione taroccata, nata soltanto per vincere le elezioni grazie ad un sistema elettorale distorto, ma priva di qualsiasi significato politico. Nel Paese reale - afferma il presidente di Umbertide cambia Alessio Tardocchi presentando il comunicato ufficiale dell’Associazione - quella maggioranza non c’è stata mai. Fa ancora male l’inganno perpetrato nei confronti dei cittadini, ma almeno si rileva tutta l’inaffidabilità dei protagonisti».

Il direttivo di Umbertide cambia, all’unanimità, ha inoltre evidenziato che la crisi nella Giunta è ormai un fatto oggettivo e va riportata nelle sue sedi istituzionali, cioè il Consiglio Comunale. I due Consiglieri comunali eletti dovranno chiarire se il gruppo consiliare di Umbertide partecipa esiste o non esiste e dovranno dire altrettanto chiaramente chi rappresentano e da che parte stanno. Di certo, in ogni caso, gli assessori di riferimento di Up sono delegittimati. Dunque il Sindaco dovrà spiegare chi e cosa rappresentano Tosti e Pierucci dal punto di vista politico. La nascita di una nuova associazione è la prova di una rottura, peraltro su motivi poco chiari, non la legittimazione di un “modello” che di civico e rappresentativo non ha nulla. Per chi si dice populista è così un bel problema con la propria coscienza, nonché uno sfregio all’elettore, constatare che nella Giunta Carizia ci sono ora tre assessori (Tosti, Villarini, Mierla) non passati per il voto popolare, anzi nominati da una ristretta cerchia di galantuomini della Lega e di Umbertide partecipa, come ha detto espressamente Locchi, davanti ad un bel bicchiere di vino. Due di loro (Tosti e Villarini), tra l’altro, sono ex assessori Pd. Insomma ci troviamo di fronte ad una grande prova di coerenza e ad un modello politico veramente nuovo, quello delle poltrone! Viva il cambiamento.

Alessio Tardocchi, presidente di Umbertide cambia

Il direttivo di Umbertide cambia


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy