Umbertide Cambia chiede chiarimenti su alcune dichiarazioni

Riceviamo e pubblichiamo

"E’ giunto all’orecchio di alcuni componenti della nostra lista di come nel corso di un consesso di un nostro “competitor” al quale avrebbero partecipato numerose persone, sarebbero state espresse alcune “valutazioni” e “promesse” (la virgolettatura è d’obbligo) sia nei confronti di Umbertide Cambia, sia nei confronti dei suoi candidati. Siccome le “valutazioni” e “promesse” in questione, ove confermate, costituirebbero comportamento illecito sotto vari profili, stiamo acquisendo debite informazioni in merito, ovviamente nell’ambito della più rigorosa legalità. Tuttavia, seppur in attesa delle (in)auspicate conferme, non vogliamo credere a queste voci, poiché riportano valutazioni sulla lista e sui candidati di Umbertide Cambia che nulla hanno a che fare con la politica, che la decenza e la buona educazione ci impediscono di riportare. Ma d’altra parte, se così fosse, non si potrebbe non dire come ogni botte dia il vino che contiene. Non vogliamo nemmeno credere che ci si sia spinti al punto da “avvertire” che dopo il 26 maggio si sarebbero fatti i conti perché, sempre secondo quanto ci è giunto all’orecchio, "li conosciamo uno a uno". Rimarcando ancora come il tutto dovrà eventualmente essere confermato, la dignità, il buon gusto e la lealtà che ci contraddistinguono, ci impongono di tacere ogni commento. Ma non possiamo esimerci dall’osservare come le “valutazioni” e “promesse” espresse sarebbero estremamente gravi. Gravi perché dimostrerebbero quanto sia dura a morire una mentalità ancorata ad un’ideologia e ad una modalità di attrarre il consenso degna dei più illiberali sistemi autoritari; ideologia che per quanto ci riguarda è morta e sepolta da tempo. Ma al tempo stesso non vogliamo che essa resusciti, anche se certi personaggi, pur dichiarando di volerla combattere, ne sono in fondo i principali mentori. Ribadiamo: non vogliamo credere si sia potuti scendere così in basso e sicuramente e non ci abbasseremo allo stesso livello rispondendo ad una bieca e turpe provocazione. La nostra "Forza" non viene certo dallo scontro verbale caro ad altri, ma dal vero rinnovamento che proponiamo, dal programma presentato, da Claudio Faloci e da tutti i candidati della lista, da quella che gli elettori siamo certi ci daranno, oltre che dalla "tranquilla" serenità che accompagna il nostro agire. In ogni caso, proprio perché non crediamo che quanto si vocifera sia accaduto, chi potrà e vorrà sarà certamente in grado di smentire".


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy