Umbertide: 11 anni fa l'uccisione di Donato Fezzuoglio

Sono passati 11 anni da quel 30 gennaio 2006, quando un commando di rapinatori uccise il carabiniere scelto Donato Fezzuoglio, ferì il suo collega l'appuntato Enrico Monti ed altre 2 persone che stavano transitando lungo le vie del paese. L'intera cittadina divenne ostaggio di un manipolo di criminali che non esitarono a sparare alle auto in sosta, alle finestre delle abitazioni ed agli automobilisti, con l'intento di sottrargli l'auto per poi fuggire.

Dopo 11 anni Umbertide non dimentica quei minuti di estrema violenza ed oggi, alle 15:30, molti umbertidesi hanno commemorato i tragici fatti, insieme alle Autorità civili e militari.

Presenti alla cerimonia in via Andreani, davanti alla ex sede della banca in cui venne ucciso il giovane carabiniere, i rappresentati delle forze dell'ordine, il Generale di Brigata Francesco Benedetto, Comandante della Legione Carabinieri Umbria e il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Perugia, Colonnello Paolo Piccinelli. Presenti anche l’Onorevole Gianpiero Bocci, sottosegretario all’Interno, l'Onorevole Giampiero Giulietti ed il Sindaco di Umbertide Marco Locchi.

Dopo la commemorazione si è tenuta una messa presso la chiesa di Cristo Risorto, officiata dal vescovo della Diocesi di Gubbio S.E. Mons. Mario Ceccobelli. Dopo la messa è stata la volta del concerto della banda musicale ''Città di Umbertide''. 

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy