Tari, precisazioni del Commissario straordinario di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo

In merito all'articolo apparso oggi sul Corriere dell'Umbria relativo alla Tari, il Commissario straordinario Castrese De Rosa intende rettificare quanto segue:
 
"Per l'anno 2018 è previsto un leggero incremento della Tassa sui rifiuti (Tari), che si attesta, sia per le utenze domestiche che per le utenze non domestiche, intorno al 6/7%, e non al 10/15% come erroneamente riportato nell'articolo apparso oggi sulla stampa. A titolo esemplificativo quindi per una famiglia tipo è previsto un aumento, in media, tra 15 e 20 euro annui. 
Tale incremento è la conseguenza dei maggiori costi derivanti dal piano finanziario determinati dall’aumento degli oneri di smaltimento sostenuti a partire dal luglio scorso a seguito delle chiusure delle discariche e del conseguente conferimento dei rifiuti fuori regione che hanno determinato per il Comune un esborso di 220.000 euro circa.
Il leggero incremento è quindi relativo esclusivamente al 2018 dal momento che, con l’imminente riapertura delle discariche e il conseguente ritorno alla gestione ordinaria, per l’anno 2019 si prevede la riduzione delle aliquote ai livelli degli anni 2016 e 2017.
Infine si precisa che, con l'approvazione del bilancio di previsione 2018 nel mese di febbraio, l'importo della Tari sarà equamente ripartito in tre rate di pari importo". 

Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy