Questione Calzolaro, Corbucci e Ventanni (Pd): "A quando le ordinanze?"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dei consiglieri del Partito Democratico, Filippo Corbucci e Matteo Ventanni

 

La campagna elettorale ormai è finita e il problema del Calzolaro resta. Tra la fine del 2015 e il 2016 l’impianto Splendorini è stato autorizzato a trattare fino a 50mila tonnellate di rifiuti, il doppio di quelli trattati fino a quel momento, con autorizzazione provinciale a seguito della conferenza dei servizi del 6 Novembre 2015, alla quale erano presenti tra gli altri anche l’ex sindaco Locchi e l’assessore Tosti, (ancora oggi in Giunta). Il Pd, che non condivise la scelta dell'amministrazione di partecipare a quella conferenza, presentò successivamente un esposto in Procura, ribadendo la presa di distanza da quello che si è rivelato essere poi un grave errore ai danni dell’abitato.

Successivamente la Regione Umbria ha bloccato, con un provvedimento esecutivo nel breve periodo, l’utilizzo di rifiuti organici presso l’impianto Splendorini, anche al fine di rivedere i quantitativi trattati e le tipologie. Quel provvedimento che è stato poi sospeso dal TAR.

Visti i disagi arrecati questi anni agli abitanti di Calzolaro, che si sono organizzati con un comitato ed hanno svolto varie azioni a rimedio del caso, come consiglieri siamo a chiedere all’Amministrazione quali iniziative intenda intraprendere nei prossimi giorni (non settimane, mesi o anni).

Chiediamo, visto il perdurare della situazione di disagio, se intende controllare il traffico di automezzi passanti per la strada centrale (emettendo eventuale ordinanza che inibisca il passaggio dei mezzi) che ha creato non pochi problemi durante gli anni, e in modo particolare se ha in mente di emettere un’ordinanza contingibile e urgente di chiusura cautelativa dell’azienda a tutela della salute dei cittadini. E di conoscere tutte le iniziative che intende mettere in campo.


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy