Prosperius Tiberino, botta e risposta tra PD e Presidente dell'Istituto

Dal Pd Umbertide è stata lanciata l'accusa di poca trasparenza e non rispetto del protocollo di legalità, all'Istituto Prosperius Tiberino, dopo la richiesta di accesso ad alcuni atti:

"Ad inizio anno il PD ha fatto richiesta di accesso ad alcuni atti dell'Istituto Prosperius Tiberino (dove il Comune e la Usl sono soci) al sindaco di Umbertide chiedendo nello specifico:

1) contratti di lavoro/collaborazioni in essere tra membri del cda e istituto Prosperius; 2) contratti in essere tra una ditta che si occupa di formazione e il Prosperius oltre ad eventuali contratti tra membri del cda e la medesima ditta.

Il segretario comunale ha risposto che in giurisprudenza appare incerto il diritto di accesso dei consiglieri a documentazioni e informazioni di società partecipate dal comune in misura minoritaria, ma nel contempo ha inviato una nota al presidente dell'Istituto Prosperius invitandolo in ossequio al protocollo di legalità adottato dal cda dell'Istituto in data 28/01/2016 alla massima disponibilità nel fornire ai consiglieri informazioni e la documentazione richiesta.

Dopo vari solleciti il presidente dell'Istituto (nominato dal Sindaco) risponde che il cda ha deliberato di non accogliere la richiesta di accesso agli atti e nei fatti anche la sollecitazione fatta dal segretario comunale.
E la tanto decantata trasparenza, e il protocollo di legalità?
Nel frattempo e stata inviata una nuova nota al sindaco di Umbertide e analogo accesso agli atti e stato presentato all'assessorato regionale dai consiglieri regionali Bori e Bettarelli".

A rispondere alle accuse è intervenuto il Presidente dell'Istituto Giuseppe Barberi:

"Leggo, in questo momento di pandemia ed emergenza sanitaria e sociale nel quale l’istituto Prosperius si sta impegnando allo spasimo, una polemica sulla risposta ufficiale data a termini di legge dall’Istituto ad una richiesta di accesso agli atti inoltrata dai consiglieri comunali del PD.

Ci chiedono l’applicazione del Protocollo di Legalità. Protocollo di legalità che è da sempre applicato.

Preoccupato come sono su altri fronti - sanitari e sociali - come presidente Prosperius e cittadino, lo sono anche un po’ per i consiglieri in questione che in tutti questi mesi non sono riusciti a recuperare gran parte delle informazioni richieste che si trovano sul sito web dell’Istituto. Basta un semplice accesso ad internet invece che agli atti. 

In questo momento l’istituto fa segnare un forte calo di fatturato a causa della pandemia e ciò potrebbe portare alla cassa integrazione dei dipendenti. La preoccupazione dei consiglieri Pd è invece quella di sapere se, a dispetto della privacy, alcuni consiglieri del cda abbiano contratti con una ditta di formazione.

Mi fa riflettere poi che i consiglieri del Pd non abbiano chiesto quali fossero state le misure messe in campo dall’Istituto per preservare dal contagio i pazienti e i dipendenti. E ringrazio comunque per darmi l’occasione di comunicare - se può magari interessare e agli umbertidesi, credo di sì - di essere riusciti, finora, ad essere una struttura NO COVID nonostante in Istituto siano ricoverati pazienti provenienti da tutta Italia. 

La trasparenza è il primo dei principi che ispira la mia presidenza al Prosperius Tiberino. Ribadisco che il protocollo di legalità, che tutti possono leggere sul sito web della società, è stato sempre applicato. Chiunque può trovare le informazioni previste dal Protocollo all’interno del sito nella sezione “società trasparente”.

Se i consiglieri del PD o di qualsiasi altra forza politica volessero ulteriori notizie possono tranquillamente contattarmi perché sarà mia cura dare tutte le informazioni consentite dalla normativa vigente".

 

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy