Presentata la stagione 2019/2020 del Teatro dei Riuniti

E' stato presentato alla presenza dell'assessore alla Cultura del Comune di Umbertide, Sara Pierucci e del presidente dell'Accademia dei Riuniti, Vittorio Betti il programma della stagione 2019/2020 del Teatro dei Riuniti di Umbertide, il primo firmato dal direttore artistico Massimiliano Civica.
Il sipario sulla nuova stagione si alzerà il 16 novembre alle ore 21 con Chocolat, spettacolo presentato dalla Compagnia “Nuova Costellazione” di Formia pluripremiato in numerosi festival teatrali in Italia e in Europa, tratto dall'omonimo romanzo di Jeanne Harris. Sempre a novembre, il 24 alle 17.30, la Compagnia “Piccola Ribalta” di Pesaro proporrà il classico della drammaturgia americana “Improvvisamente l'estate scorsa” di Tennessee Williams.
 
Il 14 dicembre (ore 21) l'appuntamento è “Imprò”, lo spettacolo di improvvisazione teatrale più rappresentato in Italia nel quale i migliori professionisti italiani si sfidano in una battaglia a colpi di Shakespeare, Pirandello, musical e De Filippo.
A gennaio si torna in scena il 18, alle 21, con  “Andromaca” di Euripide della compagnia teatrale “I sacchi di sabbia”: un classico dell’antichità viene esplorato nei suoi confini tra comico e tragico. Il 25 sarà la volta della compagnia “Gli omini”, con lo spettacolo di Giulia e Luca Zacchini “L'asta del santo”: un uomo di fronte alla folla e un mazzo di carte disegnate; ogni carta corrisponde a un santo, a ogni santo una vita di straordinarie avventure.
 
Nel mese di febbraio si inizia il 1°, alle ore 21, con la spettacolo “Il mistero dietro la porta” (liberamente tratto da “Otto donne e un mistero”) della compagnia “Argento Vivo” di Umbertide. La sera del 22 torna la tradizionale festa in maschera con il “Veglione al Teacine”. Il 29 ci sarà “L'esodo”, omaggio ad Achille Roselletti, di Nicola Mariuccini con Caterina Fiocchetti: Elettra è una donna molto legata al suo mondo, entrerà in un tunnel ossessivo credendo di essere in esilio volontario. 
 
A marzo due saranno le conferenze spettacolo a cura del direttore artistico Massimiliano Civica (entrambe alle ore 21): la prima il 7 (“Scampoli”), mentre la seconda (“L'emozione del pudore”) il 28. Il 14, alle 21, sarà proposto lo spettacolo “Absurderie” di Daniele Marcori, un omaggio ai padri del teatro dell’assurdo che vedrà la presenza di Giulia Bornacin e Daniele Marcori.
Tre saranno le produzioni targate Accademia dei Riuniti. Si comincia l’8 febbraio con “Bowie stories”: l’incredibile storia di David Bowie sarà raccontata attraverso uno spettacolo che mette insieme la musica dal vivo dei “Just for one day”, video e aneddoti celebri. Si continuerà poi il 17 e 18 aprile (ore 21) con la divertente commedia british “Tom, Dick e Harry” di Michael e Ray Cooney, nuova produzione dell’Accademia che marca il debutto alla regia di Birgitta Roselletti e Giulia Gagliardini. La stagione terminerà l’8 e il 9 maggio, quando alle 21, verrà proposto lo spettacolo tra musica dal vivo e teatro “Club 27” nel quale saranno raccontate le storie di strepitosi talenti musicali accomunati da un tragico destino: morire all’età di 27 anni.
 
La serata di presentazione della stagione, condotta da Achille Junior Roselletti, è stata aperta dal monologo di Luciano Bettucci che ha vinto il premio nazionale “Guerriero di Capestrano”. E’ stato reso omaggio al light designer Ingo Maurer, che firmò il progetto di illumino tecnica del Teatro dei Riuniti e a Francesco Torchia, che insieme ad Achille Roselletti realizzò la prima versione dello spettacolo “Balera”. Inoltre, quest’anno a regalare un’opera al Teatro dei Riuniti è stato l’artista umbertidese Giampaolo Monsignori, che ha fatto dono della sua creazione “Histrix”.
 
Il direttore artistico Civica, impossibilitato a prendere parte alla presentazione e che tramite un video ha inviato il proprio saluto ai presenti, ha detto: “Gli amici di Umbertide non scherzano ma giocano a fare il teatro. Come i bambini, giocano seriamente. Da questo ho capito subito che non sarebbe stata una passeggiata ma un bel lavoro insieme a gente che ama il teatro e che gioca al teatro. Speriamo questo sia un anno in cui, insieme agli spettatori giocheremo insieme divertendoci con la serietà dei bambini”.
“L’Accademia dei Riuniti, oltre a generare questa splendida programmazione – ha affermato l’assessore Pierucci – ha concesso alcune date a delle associazioni di volontariato del nostro Comune che metteranno in campo progetti di grande valenza sociale. Complimenti quindi all’Accademia per il lavoro che svolge, diretto non solo agli amanti del teatro ma a tutta la nostra comunità”.
“Come sempre cerchiamo di fare il nostro meglio per far funzionare il teatro e per regalare al nostro pubblico delle novità – ha dichiarato il presidente dell’Accademia, Betti – Abbiamo degli spettacoli tradizionali, fatti da validissime compagnie del teatro amatoriale italiano che hanno raggiunto traguardi prestigiosi. E’ stato dato anche spazio all’innovazione, all’improvvisazione e allo stesso tempo anche alla musica, perché abbiamo visto che il binomio teatro-musica dal vivo funziona. E’ una stagione veramente ricca. Ogni volta speriamo di fare qualcosa che incuriosisca il pubblico e che allo stesso tempo lo soddisfi”.
 

Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy