Presentata la lista Sinistra per Umbertide

E’ stata presentata ieri mattina presso la Residenza comunale di Umbertide, la lista Sinistra per Umbertide, soggetto politico che vede correre insieme Rifondazione Comunista e i Comunisti Italiani che appoggia la candidatura a sindaco di Marco Locchi. A presentare la lista sono stati Spartaco Bottaccioli (coordinatore di Rifondazione ad Umbertide), Matteo Cesarini (membro della segreteria comunale del Prc) e Andrea Ceccarelli (segretario provinciale dei Comunisti Italiani).  “Rifondazione – Comunisti Italiani –Sinistra per Umbertide- dichiarano i promotori- è il nome della lista unitaria con la quale il PRC ed il PdCI di Umbertide si presenteranno alle prossime elezioni amministrative del 25 Maggio 2014.  I simboli tradizionali della falce martello e la presenza di tanti giovani nella lista stanno a segnalare la volontà dei nostri due partiti di puntare su un forte rinnovamento nella politica locale mantenendo inalterati i valori a cui ci ispiriamo: la difesa dei diritti dei lavoratori e delle fasce sociali più deboli. Queste tematiche sono presenti anche all’interno del programma della coalizione del centro-sinistra umbertidese che sta alla base dell’accordo unitario sottoscritto da PRC e PDCI con il candidato sindaco Marco Locchi e con le forze politiche della coalizione. L’invito a presentarsi tutti insieme con una lista unitaria è stato rivolto anche ai compagni di Sinistra Ecologia e Libertà, i quali però hanno deciso di compiere una scelta diversa, presentandosi nella lista civica Umbertide Cambia che candida a Sindaco Claudio Faloci”. Durante la presentazione, i promotori di Sinistra per Umbertide hanno esposto i temi da loro proposti che sono stati inseriti all’interno del programma di coalizione, come la nomina simbolo di un delegato al lavoro e contro la disoccupazione all’interno degli organi del governo cittadino. La Sinistra per Umbertide s’impegna, insieme alla coalizione, a far diventare Umbertide comune solidale, rivalorizzando il lavoro con lo sviluppo di progetti di co- working con i quali l’amministrazione comunale può mettere a disposizione strutture pubbliche per i giovani che possono svolgere dei lavori diversi ma che possono collaborare tra loro su qualche progetto specifico e di affidare, attraverso accordi con altri enti locali, dei terreni agricoli demaniali in disuso per la coltivazione della terra come nel caso della tenuta di Caicocci. Altre istanze avanzate dalla lista e accettate da tutta la coalizione sono l’istituzione di un  Fondo di solidarietà, alimentato da una parte degli emolumenti di sindaco e amministratori comunali, per aiutare le persone più in difficoltà; e di far operare nel nostro comune, un paio di volte al mese, un dentista sociale; gli interventi del quale avranno un costo pari ad un terzo rispetto alle normali cure odontoiatriche. Sul piano della trasparenza e della partecipazione, le anime che formano la lista si sono prefissate di dare voce, per ogni decisione importante, ai cittadini umbertidesi attraverso delle consultazioni ed è stato ribadita le netta contrarietà alla costruzione dell’impianto a biomasse di Pian d’Assino e alla trasformazione della E 45 in autostrada. Per quanto riguarda il complesso della ex fornace, l’auspicio è quello di riconvertirla in edilizia popolare. Sul fronte dei diritti civili è stato reso noto che, durante la prima seduta del Consiglio comunale, verranno presentate della proposte per l'istituzione del testamento biologico e di un registro delle unioni civili.

 

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy