Inquinamento: pesticidi presenti nel 63% delle acque

E’ aumentata la quantità di  pesticidi nelle acque superficiali e sotterranee in Italia nel corso degli ultimi anni. È il rapporto nazionale sui pesticidi nelle acque in base al biennio 2013-2014, realizzato da Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) a fornire il dato.  

Il rapporto fa notare che i pesticidi sono presenti nel 63,9% delle acque superficiali, 56,9 nel 2012 su 1.284 punti di monitoraggio controllati.

Nelle acque sotterranee sono risultati contaminati il 31,7% dei 2.463 punti analizzati, 31% nel 2012.  Le acque superficiali di Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, sono contaminate da pesticidi per il 70%, le regioni con la percentuale più alta sono la Toscana 90% e l’Umbria 95%

Lombardia, Sicilia e Friuli detengono il primato per l’inquinamento delle acque sotterranee.


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy