Ordine del Giorno di Umbertide Cambia sul segnale Rai nella Valle del Niccone

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia

Con un ordine del giorno che sarà presentato in occasione del prossimo Consiglio Comunale il gruppo Umbertide cambia torna a sollecitare con decisione una soluzione del problema che non consente agli abitanti della Valle del Niccone di ricevere il segnale RAI digitale.

Con il documento il gruppo Umbertide cambia richiama il Consiglio comunale ad una presa di posizione unanime, al fine di risolvere il problema che ormai da tempo ingiustamente grava sugli abitanti della Valle, ed invita gli organismi interessati, RAI WAY ed Ispettorato Territoriale Umbria Marche del Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, ad individuare congiuntamente e tempestivamente una soluzione tecnica, anche provvisoria. Umbertide cambia sollecita inoltre l’Amministrazione Comunale a convocare una conferenza di servizio tra gli Enti interessati al fine di concordare insieme le modalità ed i tempi di applicazione della soluzione tecnica individuata, a rendere conto in una pubblica assemblea del percorso seguito ed eventualmente, in caso di mancata risposta da parte degli organi competenti, ad attivare le opportune iniziative istituzionali.

 

 

Di seguito il testo dell’Ordine del Giorno

 

 

Al Sindaco del Comune di Umbertide

 

Al Presidente del Consiglio Comunale

 

 

 

ORDINE DEL GIORNO GRUPPO UMBERTIDE CAMBIA

SU SEGNALE RAI VALLE DEL NICCONE

 

 

Premesso che a seguito dell’introduzione del digitale gli abitanti della Valle del Niccone non ricevono più il segnale RAI;

 

che al fine di ovviare a questo problema molte famiglie si sono dotate di decoder e parabola, assumendo i relativi costi;

 

che il Comune di Umbertide e Rai Way Perugia si sono attivati per allestire presso Sant’Anna un apparato tecnico provvisorio, Multiplex 1, in grado di consentire la diffusione del segnale nella Valle;

 

che l’apparato risulta funzionante ed immediatamente attivabile, in attesa di soluzioni definitive;

 

che la stessa Amministrazione Comunale ha richiesto all’Ispettorato Territoriale competente l’autorizzazione per l’attivazione dell’impianto di trasmissione in digitale dei programmi RAI mediante l’utilizzo dei canali 45 o 23;

 

che l’Ispettorato ha negato detta autorizzazione in quanto le frequenze risultano già assegnate, seppure non utilizzate.

 

Posto che l’AGICOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) ha ribadito che in base al contratto di servizio stipulato con il Ministero per lo Sviluppo Economico spetta alla RAI garantire almeno la stessa copertura precedentemente assicurata con il segnale analogico;

 

che, come da essi stessi affermato, RAI WAY Perugia ha previsto una soluzione definitiva mediante l’utilizzo del canale 29 rete SFN, che necessita però di strutture tecniche diverse, ulteriori spese e lunghi tempi di attivazione;

 

che l’Ispettorato Territoriale Umbria Marche del Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, si è reso disponibile a valutare una nuova proposta, compatibilmente con la disponibilità dei canali pianificati per la Regione Umbria, ed a richiedere alla società RAI, in mancanza di un canale alternativo, di provvedere a servizio Mux 1 nell’area geografica interessata,

 

 

il Consiglio Comunale di Umbertide, con il  presente ordine del giorno,

 

al fine di risolvere il problema che ormai da tempo ingiustamente grava sugli abitanti della Valle del Niccone,

 

invita gli organismi interessati, RAI WAY ed Ispettorato Territoriale Umbria Marche del Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, ad individuare congiuntamente e tempestivamente una soluzione tecnica, anche provvisoria, che consenta la visione dei programmi RAI nella Valle del Niccone attraverso l’utilizzo del normale segnale digitale

 

 

invita inoltre l’Amministrazione Comunale:

 

ad inviare il presente ordine del giorno agli organi competenti;

 

a convocare una conferenza di servizio tra gli Enti interessati al fine di concordare insieme le modalità ed i tempi di applicazione della soluzione tecnica individuata,

 

a rendere conto in una pubblica assemblea del percorso seguito ed eventualmente, in caso di mancata risposta da parte degli organi competenti, ad attivare le opportune iniziative istituzionali.

 

 

Umbertide li 22.10.2014

 

                                                                       Il gruppo Consiliare Umbertide cambia

 

                                                                                  Claudio Faloci

                                                                                  Alessia Bartolini

                                                                                  Stefano Conti


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy