Orazi (Umbertide Cambia):''Una Moschea in quel nuovo luogo non ci può stare, vista la sua destinazione urbanistica''

Il consigliere comunale di Umbertide Cambia Luigino Orazi, ha affermato in un post su Facebook, riprendendo quanto dichiarato in Consiglio comunale:’’Come consigliere comunale non posso che fare appello alla legalità e il servizio che cerco di rendere a questa istituzione è orientato verso il rispetto delle leggi, primo faro della cittadinanza. Per tale ragione credo che la nostra Amministrazione sia tenuta a far rispettare tutte le leggi generali e comunali, nonché a controllare il più possibile il territorio, sempre per garantire sicurezza e tranquillità ai cittadini’’.
 

In questi giorni - prosegue Orazi - come gruppo consiliare, abbiamo fatto una richiesta in tal senso, visto anche il Patto di cittadinanza o Protocollo firmato con il Prefetto. Ci siamo rivolti infatti al Sindaco per verificare le varie autorizzazioni sull’attuale moschea situata in via Cesare Battisti 26; l’istanza al Sindaco contiene, inoltre, l’effettuazione di un sopralluogo presso la stessa moschea. Io spero che le varie autorizzazioni siano tutte in regola, proprio per garantire sicurezza ai cittadini di religione islamica che frequentano quel luogo e perché essi incomincino ad esercitare la cittadinanza e rispettino le leggi di tutti. Come ho detto in premessa, la legalità è il presupposto di ogni azione, altrimenti anche il Protocollo diventa pura ipocrisia. Anzi, le istituzioni non possono transigere con l’illegalità. Ci mancherebbe! Da quello che ci risulta oggi, sembra che nessuno attualmente abbia messo piede dentro il centro culturale o moschea; quindi se ne deduce che non sappiamo né cosa quei cittadini fanno, chi sono i frequentatori del centro o moschea, se sono tutti soci tesserati, se ci sono abusivi, ma soprattutto se il luogo in questione è solo un luogo di preghiera oppure altro. Insomma si tratta di verificarne la natura e se questa sia conforme alla legge (sulla destinazione e sicurezza urbanistica-edilizia; sull’ordine pubblico). Avere queste informazioni sarebbe molto interessante dato che il tutto a breve sarà trasferito nei locali del cosiddetto nuovo centro culturale islamico. Se quegli stessi cittadini e quella stessa associazione che oggi frequentano la moschea di Via Cesare Battisti sono gli stessi vuol dire che lo stabile attualmente in costruzione sarà una moschea (luogo di culto), come del resto essi stessi affermano e il Protocollo conferma a chiare lettere”.


“È questione di chiarezza e legalità – continua Orazi - appunto: perché una Moschea in quel nuovo luogo non ci può stare, vista la sua destinazione urbanistica. Se facciamo finta di questo, continuiamo solo ad alimentare l'illegalità e, personalmente, come il gruppo di Umbertide cambia, non la potrà mai tollerare e cari amministratori e consiglieri comunali voi tutti ne sarete responsabili. Questo è stato il mio intervento in consiglio comunale e la risposta è stata allucinante: il sindaco e la giunta ridevano durante il mio intervento - sicuramente non capendo la gravità della questione -, ma soprattutto essi hanno tentato in modo ipocrita di scaricare tutta la responsabilità dei mancati controlli alle forze dell’ordine (!!), sostenendo che il Sindaco è completamente estraneo. Follia e menzogna allo stato puro.’’
 

Cari cittadini, - afferma ancora l’esponente civico - capito a chi ci troviamo di fronte? Ormai siamo in piena schizofrenia politica e amministrativa. O veramente non sanno quello che stanno facendo e dicendo oppure sono così diabolici che mettono paura. Qui siamo al pericolo pubblico. C’è rimasta una remota possibilità: i consiglieri di maggioranza e qualche assessore prendano atto di quello che sta succedendo, distanziandosi da questo modo scellerato di fare politica, altrimenti anch’essi saranno complici di questo baratro. Al Pd di Umbertide non resta che un sussulto di responsabilità: sfiduciate il Sindaco per il bene del Paese e per un vostro tornaconto’’


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy