Nell’ultima trasferta del 2019, il Volley Umbertide cede al tie break contro Narni

In vantaggio di due set, le biancorosse si fanno rimontare dopo 2 ore e 40 minuti di lotta sono le padrone di casa a d aggiudicarsi la vittoria

 

Arrone – Coach Rosi sapeva che l’ultima trasferta dell’anno sarebbe stata molto impegnativa.

Però le sensazioni positive veicolate dagli ultimi due successi pieni, soprattutto quello del turno infrasettimanale contro Colleluna Terni, facevano ben sperare. 

In quelle due partite le umbertidesi avevano messo a punto molte cose. A partire dall’attacco, che era apparso molto più produttivo e non aveva costretto le attaccanti a giocare molti palloni prima di trovare il successo nello scambio.

Cosa che nella sfida contro Narni erano riuscite a fare egregiamente nel corso dei primi due set. 

Poi, però, forse anche in ragione di un leggero calo fisico, l’attacco si è via via fatto più evanescente e le avversarie, scontato dirlo, ne hanno approfittato alla grande.

E non è bastato un tie break nel quale Ubaldi e socie si sono portate in vantaggio ben sopra il breake hanno avuto un match point, mentre dall’altra parte della rete la prima occasione per aggiudicarsi l’incontro, è stata quella buona.

 

 

La partita

Per lunga parte del primo set le squadre sono andate punto a punto e l’equilibrio si è mantenuto fino al 20 pari. A quel punto le ospiti non hanno sbagliato più nulla, mentre nel momento decisivo le padrone di casa si sono disunite concedendo molto. Il parziale finisce con il Volley Umbertide a + 4 (21 – 25).

Narni non molla, ma Umbertide sembra essere quella dei momenti migliori. E nonostante Maddalena Rosi vari molto il reparto che in quel frangente è sembrato essere in maggior difficolta, cioè quello delle pedine di zona 4, colleziona due set point che tuttavia Narni annulla. Gli scambi sono molto lunghi perché appunto è proprio da zona 4 che la palla stenta a cadere sul campo delle narnesi; narnesi che dal canto loro difendono molto, ma che sono costrette a capitolare ai vantaggi (25 – 27).

Alla ripresa del gioco Umbertide sembra decisa a far propria l’intera posta, portandosi a + 4 (3 – 7).

Narni ferma il gioco e quando le squadre tornano in campo, le sue attaccanti di palla risultano essere molto prolifiche, mentre dall’altra parte accusano il colpo. Il set finisce con il punteggio di 25 – 18 e Umbertide appare appannata e senza smalto.

Perdita di smalto che costa anche la quarta frazione, con le padrone di casa che largheggiano nel punteggio (25 – 11), tanto che coach Rosi decide di fare ampio turn over e di rimandare tutto al gioco decisivo.

Il tie break inizia sotto i migliori auspici. Umbertide si porta sul 3 – 7 e al cambio di campo è ancora in vantaggio di 3 (5 – 8). Ma prima un errore al servizio della palleggiatrice umbertidese e poi un’ottima serie al servizio di quella narnese, ribaltano lo score: 10 – 9. Ma non è finita, perché le ospiti ce la mettono tutta e conquistano un match point sul 13 – 14. Narni annulla, si riporta in parità e quando ha la palla dell’incontro, chiude alla prima occasione con un attacco vincente (17 – 15).

 

Qualche rimpianto, ma la classifica non cambia

Per la terza volta in questa stagione Umbertide si è trovata in vantaggio di due set e per la terza volta ha ceduto al gioco decisivo.

Anche all’andata Narni si era imposta con lo stesso punteggio e con la stessa rimonta.

Probabilmente le ragazze di Maddalena Rosi, che in ogni caso scontano fin dall’inizio del campionato un’incisività minore di quella che ci si sarebbe aspettata dalla schiacciatrici/ricevitrici, hanno subito anche un calo fisico che le ha condizionate nel terzo e nel quarto set. 

Tutto era sembrato tornare a posto in vista dello sprint finale, quando in vantaggio sopra il break hanno però subito un parziale 5 – 0 su un errore al servizio, ma soprattutto cedendo all’incisività di quello della palleggiatrice avversaria.

La pausa natalizia (si tornerà a giocare l’11 gennaio), servirà per staccare e per immagazzinare energie positive.

Già, perché non si va in vantaggio per caso, per di più di due set, con un’avversaria attrezzata e ambiziosa come Narni, così come è successo nelle altre partite fotocopia di quest’ultima.

Tuttavia la classifica, con Colleluna Terni che ha ceduto 3 a 1 a San Feliciano, non cambia per Umbertide, che si trova sempre al terzo posto, a pari punti proprio con le ternane, mentre al primo posto, ma ad una sola lunghezza, è tornata proprio Narni, che ha massimizzato gli effetti del proprio successo, oltre che quelli della sconfitta della prima.

Mancano tre partite alla fine di questo girone e la formula impone di guardare anche all’altro digirone, che vede Libertas Perugia a quota 30 e che negli incroci della seconda fase potrebbe risultare molto difficile da combattere, quanto meno per la conquista della prima piazza, cioè l’unica che consente la promozione diretta.

Dunque appuntamento all’11 gennaio, quando dopo il panettone, il capodanno e l’Epifania, si tornerà a schiacciare sul campo di Pallavolo Perugia.

 

 

ASD SCALO 82 NARNI – VOLLEY UMBDERTIDE  3 – 2

 

(21-2525-2725-1825-1117-15)

 

 

VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Palazzetti, Leveque, Fiorucci, Morbidoni, Girelli (L1), Giulietti (L2). N.e.: Beacci.

Allenatore: Maddalena Rosi.

 

ASD SCALO 82 NARNI: Camilli, Pettini, Eresia, Rocchetti, Novelli, Rossi, Pioli.

N.e.: ArbuattiSilveri, Cesaroni, Ferrante.

Secondo allenatore: Nicola Lalleroni.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy