Minaccia di morte due bariste, 40enne ai domiciliari

Hanno raccontato di essere state minacciate per mesi contro la loro stessa vita e la loro attività commerciale. Hanno trovato anche delle cartucce di un fucile sulla porta del loro bar di Città di Castello. La polizia ha imposto misure di vigilanza specifiche nei confronti di due sorelle. Gli agenti hanno arrestato in flagranza di reato un 40enne nato ad Umbertide ma residente a Città di Castello.

La storia inizia nell’agosto del 2016. Il 40enne affetto da problemi psichiatrici, sarebbe entrato nel locale e avrebbe anche sferrato un calcio contro una delle due titolari mentre all’altra avrebbe mimato il gesto del taglio della gola.

L’uomo è già stato interrogato dal giudice ed ha parzialmente ammesso le sue responsabilità. Il 40enne si trova ora agli arresti domiciliari.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy