M5S Umbertide su gestione rifiuti:''I servizi sono sempre meno e la tassa sui rifiuti resta sempre altissima''

Riceviamo e pubblichiamo

Anche quest’anno la Città di Roma ha ospitato la premiazione di Comuni Ricicloni, dossier – concorso organizzato da Legambiente e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, giunta ormai alla sua ventiquattresima edizione.
Come al solito l’Umbria ne esce con le ossa rotte e si salva dalla maglia nera solo grazie ai comuni della provincia di Terni. Infatti nella classifica umbra dei comuni sotto i 5.000 abitanti ci sono 24 comuni del ternano ai primi 24 posti. Nei comuni tra 5.000 e 20.000 abitanti troviamo tre comuni della provincia di Terni ai primi tre posti ed infine tra i comuni sopra i 20.000 abitanti solo Bastia Umbra, che si piazza al secondo posto, salva la provincia di Perugia da una debacle incredibile, ma ampiamente annunciata. Per dovere di cronaca al primo pasto si è classificata Narni ed al terzo posto si è piazzata Orvieto.
Dove è Umbertide che per tanto tempo si è vantata di essere un comune riciclone?
Nonostante l’alta percentuale della raccolta differenziata è stato escluso dalla classifica per la scarsa qualità dei rifiuti differenziati.
Dall’inizio di questa consiliatura il M5S sta portando avanti una battaglia per una corretta gestione dei rifiuti, ma ha sempre trovato di fronte a sè un muro. Un muro chiamato PD che ripeteva in continuazione che la gestione dei rifiuti andava bene e che il comune di Umbertide era un comune riciclone. Cosa diranno ora che Umbertide ha conosciuto l’onta della “squalifica”?
Una su tutte vogliamo ricordare quando Il M5S aveva denunciato, sia in consiglio comunale che sulla stampa locale, della scarsa qualità della raccolta differenziata per colpa dell’organizzazione della raccolta e degli impianti di trattamento. Allora l’Amministrazione comunale rispose che non era vero negando quanto oggi viene chiaramente alla luce dal dossier di Legambiente.
Non vogliamo dilungarci su tutte le volte che siamo intervenuti, inutilmente, per cercare di apportare modifiche migliorative al sistema. Ora non ci resta altro che constatare, con l’amaro in bocca, che questa Amministrazione, negando sempre l’evidenza, sta regredendo sempre più nella gestione dei rifiuti. I servizi sono sempre meno e la tassa sui rifiuti resta sempre altissima. D’altro canto se si spendono soldi per fare una raccolta differenziata che poi finisce in discarica come si possono tenere prezzi bassi?
Inoltre, a cosa servono le guardie ecologiche che gli umbertidesi pagano con le loro bollette se questo è il risultato?


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy