M5S: IL PD SI VOTA CONTRO

Riceviamo e pubblichiamo

Il Movimento 5 Stelle presentò il 2 marzo scorso un ordine del giorno relativo al complesso residenziale “La Fornace” chiedendo un impegno concreto da parte del Sindaco e di tutta l'Amministrazione ad iniziare un percorso di recupero di questa zona, nonché ad attivare tutte le misure che tutelassero il nostro Comune dal punto di vista urbanistico, sociale ed ambientale. Nello specifico si chiedeva di attivare tutte le procedure possibili per destinare tale immobile a canone sociale per famiglie ed attività se al termine del piano attuativo la società che detiene la proprietà degli immobili della ex fornace non avesse completato la struttura.
Di recente vi è stata l'apertura di un bando d'asta per la vendita di tre unità abitative del complesso, situazione che potrebbe portare a possibili tentativi di speculazione sul complesso. Le tante voci che circolano ad Umbertide sull’utilizzo del complesso hanno qualcosa di fondato?
La nostra proposta discussa nel Consiglio comunale del 28 settembre è stata bocciata dalla maggioranza, nonostante il suo contenuto si rifacesse al programma elettorale sottoscritto dall'intera coalizione del centro-sinistra umbertidese nelle passate elezioni amministrative. Non riusciamo a capire come riescano a votare contro ad un provvedimento che era stato messo persino nel loro programma elettorale. Evidentemente per il PD umbertidese gli impegni presi con i loro elettori sono solo fumo negli occhi.
Un voto favorevole sarebbe stato un messaggio forte della nostra Amministrazione verso la situazione in cui langue l'intero complesso ed avrebbe messo in chiaro sull’utilizzo che si vuole fare di quella struttura.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy