Lunedì 21 dicembre presentazione del libro “Dalla candela alla lampadina”

Era il 21 dicembre 1915 quando l'energia elettrica fece il suo ingresso ad Umbertide con l'accensione del primo impianto di illuminazione pubblica. Esattamente cento anni dopo, lunedì 21 dicembre, alle ore 18 presso il Museo Santa Croce, verrà presentato il libro “Dalla candela alla lampadina”, opera di Amedeo Massetti, prematuramente scomparso, e di Mario Tosti, iniziativa che arriva a conclusione delle celebrazioni promosse dal Comitato per il centenario dell'elettrificazione di Umbertide. Il Comitato è stato istituito grazie all'impegno di alcuni cittadini proprio con lo scopo di promuovere l'importante ricorrenza e nel corso dell'anno ha messo in piedi vari eventi, tra cui la mostra che si è tenuta nei mesi di maggio e giugno scorsi presso la Rocca e che ha visto per protagonisti gli studenti delle scuole umbertidesi. Le celebrazioni giungeranno al culmine quindi lunedì con la presentazione del libro che è un concentrato della memoria di tantissime persone, forse spinte “dalla nostalgia di un passato rassicurante, dove tuffarsi per fronteggiare l’incertezza del presente tumultuoso. Il fascino ingenuo della candela, del focolare, delle veglie, della lentezza, della sobrietà ha evocato il miraggio di una comunità anche troppo idilliaca, lontana dalla dura realtà in cui era immersa: la miseria, l’analfabetismo, la tragedia della seconda guerra mondiale. Il sogno di una società da rimpiangere è stato favorito da un sentimento di rigetto rispetto agli eccessi della modernità, di cui l’elettricità è motore vitale, e di sottovalutazione dei nuovi strumenti, che finiscono per essere apprezzati compiutamente solo quando non sono disponibili e funzionanti”.

Grazie al contributo di tanti, e soprattutto delle scuole, il libro si è ampliato in un racconto di come le fonti di luce dell’uomo si siano trasformate in una lentissima sequenza nei millenni: prima era solo quella del sole, con la flebile aggiunta delle notti serene; poi il fuoco dei fulmini, seguito da quello delle selci, quello fisso dei falò e quello mobile delle torce. In tempi di cui è rimasta la memoria collettiva, le fonti di luce domestica sono diventate le candele, i lumi a petrolio, ad acetilene e soprattutto, in inverno, il focolare.

Poi, un secolo fa, la rivoluzione della lampadina, con la narrazione di quando e come è arrivata in Italia, in Umbria, a Perugia, a Città di Castello, nella cittadina di Umbertide e nelle campagne per concludersi con un accenno all'evoluzione degli utilizzi dell'energia elettrica. Alla presentazione del libro parteciperanno, oltre all'autore Mario Tosti, anche il sindaco di Umbertide Marco Locchi e i membri del Comitato per il centenario dell'elettrificazione di Umbertide.


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy