Lega Nord Umbria interviene su attentato a Parigi

Riceviamo e pubblichiamo dalla Lega Nord Umbria

Visti i gravissimi fatti accaduti in Francia, ritengo sia necessario intervenire immediatamente adoperandosi quanto prima per la messa in sicurezza della nostra Regione.

Credo sia assolutamente importante che tutti i sindaci dei comuni Umbri obblighino tutti gli Imam presenti nel territorio Regionale a predicare all'interno delle moschee in lingua italiana, cioè, l'obbligo di parlare nella lingua del paese che li ospita, (come fanno del resto i Rabbini all'interno delle loro sinagoghe) dal momento che ormai ci troviamo palesemente di fronte ad un attacco dobbiamo cercare di evitare di "allevare" in casa nostra, possibili nemici della nostra cultura e, della nostra storia.

Ci aspettiamo vengano prese immediatamente misure concrete affinché quello che è accaduto in Francia non si ripeta mai più, affinché le libertà di espressione e pensiero vengano difese e protette dal fanatismo di personaggi che pretendono di imporre e costruire a loro immagine e somiglianza un mondo che fortunatamente non ci appartiene minimamente.

In conclusione ritengo che il mondo Islamico che si definisce moderato, essendo tale, non abbia alcun problema a professare la propria religione in italiano.

Cogliamo l'occasione per mandare tutta la nostra massima solidarietà e vicinanza fraterna alla Francia e al popolo francese.

Marchetti Riccardo Augusto 

Coordinatore Giovani Lega Nord Umbria


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy