La nuova giocatrice della Pfu Wumi Agunbiade si presenta ai tifosi

Wumi Agunbiade si trova in Cina, dove è attualmente in tournée con la nazionale canadese con cui poi parteciperà fra dieci giorni alle Universiadi che si svolgeranno in Corea del Sud. Nonostante i tanti impegni, le partite che sta disputando (per ora tre vittorie su tre contro Rep. Ceca, Cina e una selezione di giocatrici Usa) e le difficoltà del fuso orario, con grande disponibilità ha rilasciato all'ufficio stampa della Pallacanestro Femminile Umbertide questa breve intervista nella quale pronuncia le sue prime parole da giocatrice bianco azzurra e si presenta ai tifosi.

Sarà la tua prima stagione in Italia, che aspettative hai?

Da quello che so e che ho sentito, il campionato italiano è molto competitivo, soprattutto la serie A1. So che la stagione che sta arrivando non sarà facile, ma farò tutto quello che posso per tenere alto il nome di Umbertide.

Conosci qualcosa sulla città di Umbertide o sulla squadra? Cosa provi alla prospettiva di giocarci?

Non conosco molto riguardo la città o la squadra, ma sono consapevole che si tratta di una località abbastanza piccola, quindi non sarà difficile muoversi dentro la città! Lo scorso anno Umbertide ha fatto una buona stagione arrivando quinta, quest’anno con l’aiuto delle mie compagne e dello staff lavorerò per centrare l’obiettivo stagionale della società.

Negli ultimi anni hai avuto ottime stagioni sia al college che in Romania. Hai trovato delle differenze tra il gioco americano e quello europeo? E quale pensi sia più adatto alle tue caratteristiche?

Il basket è uno sport universale. Il gioco poi è leggermente differente a seconda della squadra, del campionato, della serie e della nazione. Mentre giocavo in Romania ho potuto evolvere il mio gioco e ho appreso un diverso stile. Ho imparato l’importanza e l’efficacia di giocare senza avere palla in mano, rimanendo comunque una minaccia per la difesa avversaria. È stato bello portare il mio gioco a questo livello superiore e il mio obiettivo è continuare a crescere anche sotto altri aspetti.

Vuoi presentare le tue caratteristiche ai nostri tifosi? Hai un messaggio per loro?

Semplicemente sono una vincente, mi piace vincere le partite e competere. Segnare canestri è qualcosa che mi ha sempre reso orgogliosa. Per fortuna il basket è una cosa che mi è venuta naturale fin da piccola quindi quando sono su un campo da basket mi sento a casa. Ho l’abilità di far canestro con il tiro dal perimetro e sono anche abbastanza abile nel segnare nel pitturato. Questa stagione combatterò per la mia squadra, Umbertide, con tutte le mie forze e spero che tutti i nostri tifosi lotteranno con noi in ogni partita che giochiamo!

Sei laureata in psicologia. Si dice spesso che il basket sia anche un gioco psicologico. I tuoi studi ti hanno aiutato nella carriera sportiva?

Durante l’università  ho studiato psicologia, quindi sono stata così fortunata da poter applicare ciò che ho appreso negli studi al mio sport. Capire come gestire certe situazioni e rapportarsi con le persone che incontri su base giornaliera è diventato più facile grazie alla mia comprensione delle persone in generale. La cosa principale che ho appreso dai miei studi e che posso applicare nel basket è l’importanza di essere mentalmente sani e rimanere positivi anche nei momenti più duri.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy