L'Amministrazione Comunale: “La Rsa riapre, opposizioni smentite un'altra volta”

"Avevamo detto che avremmo fatto di tutto per far ripartire la Rsa all'interno dell'ospedale cittadino e che questo sarebbe avvenuto non appena si fosse placata l'emergenza sanitaria in corso". Inizia così la nota stampa a firma dell'Amministrazione comunale di Umbertide, dopo la comunicazione della riapertura dell'Rsa.
"Eccoci qua a mantenere quello che avevamo annunciato. Infatti dal 22 giugno ci saranno dei posti letto per la Rsa di Umbertide.
Le opposizioni avevano strumentalizzato la temporanea chiusura della Rsa, tanto da presentare un ordine del giorno (protocollo n. 7961/2020) firmato da tutti i consiglieri di Partito Democratico, Umbertide Cambia e Movimento 5 Stelle nel Consiglio Comunale del 23 aprile nel quale si chiedeva la riapertura immediata del servizio proprio nel momento di maggiore criticità dell'emergenza Covid-19. Per tutelare i nostri malati, l'atto è stato prontamente bocciato dai consiglieri di maggioranza.
Noi abbiamo sempre sostenuto che la chiusura momentanea della Rsa era una scelta giusta e doverosa per proteggere i nostri malati più anziani e che passata la fase emergenziale dell'epidemia avremmo fatto di tutto per riattivare il servizio.
L'analisi che avevamo fatto, condividendo la scelta sanitaria dell'Usl Umbria 1, era semplicemente basata sul fatto che il virus stava colpendo le persone più anziane che andavano curate o in medicina o a domicilio e non in una struttura potenzialmente a rischio.
Non ci sembrava un ragionamento tanto difficile da comprendere, ma si vede che la contrapposizione politica della minoranza non può fare a meno di andare sempre e comunque contro.
Alla faccia della collaborazione e della responsabilità annunciate all'inizio della pandemia". 
 

Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy