Inaugurazione ex FCU, il Comitato Pendolari Altotevere: "Ci sentiamo presi in giro"

Riceviamo e pubblichiamo da Andrea Meniconi, presidente del Comitato Pendolari Altotevere 

Un famoso politico italiano della prima repubblica, uno che la sapeva lunga, osservava che a pensare male si fa peccato ma, di solito, ci si azzecca.

Di fronte ai roboanti proclami dell’assessore regionale ai trasporti Chianella e alle quotidiane rassicurazioni provenienti dai vertici di Trenitalia, noi del Comitato Pendolari Altotevere abbiamo sempre mostrato perplessità e avanzato dubbi, commettendo forse peccato, ma puntualmente ci abbiamo azzeccato: quei proclami si stanno rivelando parole al vento, quelle rassicurazioni assomigliano tanto ad una presa per i fondelli.

La riapertura della tratta Umbertide-Ponte San Giovanni prevista per il 12 settembre, in concomitanza con la ripresa delle attività delle scuole, viene rinviata sine die in quanto carente dei necessari sistemi di sicurezza, e allora al pendolare, notoriamente persona di buon senso ma la cui pazienza ha un limite, viene spontanea la domanda: “ma se è vero che la chiusura di questa linea ferroviaria era stata provocata proprio dalla mancanza di sicurezza e se è altrettanto vero che tutti questi interventi così costosi e generosamente sbandierati erano volti a ripristinare le condizioni di sicurezza, oggi che i lavori sono quasi completati, come è possibile che queste condizioni ancora non siano presenti?”. È evidente che qualcosa non quadra.

Non parliamo poi della tratta Città di Castello-Umbertide, per la quale era stata ottimisticamente ipotizzata la riattivazione per il 24 settembre: se tanto ci dà tanto, quella riapertura la vedremo alle calende greche. Per rimanere in ambito classico, “nihil sub sole novum”, niente di nuovo sotto il sole, una massima latina che i pendolari dell’Altotevere conoscono a memoria e che sembra contraddistinguere, in negativo, i piani industriali di tutte le società che si sono avvicendate al timone di questa martoriata linea ferroviaria. E a farne le spese, come al solito, sono gli utenti.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

News in evidenza

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy