Il Tar blocca l'impianto a biomassa di Pian d'Assino. Vittoria del Comitato Verde

Riceviamo e pubblichiamo

Con una propria sentenza  il Tar dell’Umbria blocca l’autorizzazione a costruire l’impianto a Biomassa in località Pian d’Assino. Questa è una grande vittoria della cittadinanza contro Comune, Provincia e Regione sordi alle vere necessità del territorio.  Per una volta assistiamo alla vittoria del buon senso contro le mille promesse mancate dell’amministrazione.

Era il 30 maggio 2013 quando, dopo la notizia del progetto riguardante la costruzione di una centrale a biomassa nella zona industriale di Pian d'Assino, si costituì il Comitato Verde Pian d'Assino. Il comitato nasceva all’indomani di una riunione indetta dall’amministrazione comunale, con la quale si informavano i residenti della costruzione di un impianto a biomassa, che si sarebbe aggiunto alle altre industrie presenti in zona. Un sito quindi già fortemente provato. Da allora inizia la “battaglia” del comitato a difesa del proprio territorio, pronto a gridare le proprie ragioni con un susseguirsi di manifestazioni, di incontri e di assemblee pubbliche. La centrale avrebbe incrementato ulteriormente quelli che sono valori inquinanti nell'aria già oltre la norma, dannosissimi per la salute di tutta la popolazione di Umbertide e non solo.

Nei prossimi giorni si terrà presso palazzo Cesaroni la conferenza stampa dove verranno approfonditi tutti gli aspetti inerenti alla vicenda.

Comitato Verde Pian D’Assino


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy