Il Grifo pone il suo nido ad Umbertide

 

Perugia ed Umbertide si avvicinano sempre di più. Almeno calcisticamente parlando. Si è tenuta infatti, nella mattinata del 30 Luglio, la presentazione ufficiale dell’ingresso del settore giovanile del Real Pitulum-Tiberis all’interno dell’Academy della società biancorossa. La storica affiliazione è stata ufficializzata in Comune, in presenza dell’Assessore allo sport Pier Giacomo Tosti con tanto di consegna di gagliardetto e della seconda maglia ufficiale che la compagine perugina indosserà nella Serie B 2015/16. Soddisfatto il Direttore generale dell’A.C. Perugia, Mauro Lucarini, che addirittura spera che questo accordo ‘’possa essere all’altezza della squadra e di Umbertide, nell’ottica di coinvolgere e supportare la società ed i suoi obiettivi’’. ‘’Adesso c’è solo da rimboccarsi le maniche in vista della stagione con fiducia nel progetto’’- continua il DG. Sinergia dunque, la parola chiave di un progetto, nato sin dall’avvento 4 anni fa della nuova proprietà Santopadre, con un’Accademia che si snoda a 360 gradi dai Piccoli amici agli Allievi. “La nostra società ha sempre puntato sui giovani e l’accordo raggiunto con il Perugia calcio costituisce un valore aggiunto per il nostro progetto – ha aggiunto il presidente del Real Pitulum Tiberis Lorenzo Peruzzi, accompagnato anche dal vice Luca Peruzzi e dal dirigente Alessio Mariani-. Grazie all’affiliazione con la società biancorossa potremo offrire ai bambini e ragazzi di Umbertide uno staff professionale e competente e un ambiente sano e organizzato, dove poter crescere e divertirsi. Noi siamo pronti, ora ci appelliamo alla città perché condivida con noi il nuovo progetto”.

Il vice-presidente si sofferma poi sul voler riavvicinare le istituzioni cittadine e le aziende umbertidesi alla squadra.

L’Amministrazione comunale sottolinea invece l’importanza che le società calcistiche hanno avuto nella nostra cittadina, e l’importanza del voler sancire un accordo con il Perugia, vera istituzione e fede nel panorama locale, proprio nella residenza comunale, che, nota a margine, ha piacevolmente stupito il DG del Perugia, rimasto colpito dagli interni di Palazzo Bourbon e dalla Rocca.

Al di là dei sorrisi e delle formalità, questo accordo sarà in grado di far riavvicinare finalmente la città al calcio, dopo le vicissitudini degli anni passati?

L’importanza attribuita alla città di Umbertide ed il rilievo riconosciuto alla sua storia calcistica, saranno poi tenuti veramente in considerazione con il prosieguo dell’accordo?

Va subito specificato che l’Academy vede già affiliate diverse società della provincia, nell’ottica di creare un bacino e la possibilità di visionare i prospetti più interessanti della zona, ma anche quella di organizzare eventi ed iniziative, come si legge anche dal sito web della società del Grifo, che lo mette in bella mostra sulla home.

Le premesse di questa collaborazione sembrano dunque più che buone, adesso rimane solo di osservarne gli sviluppi al di là dei proclami iniziali.

Di certo c’è che l’entrare nell’orbita del Perugia, società calcistica storica del panorama italiano, che partecipa al prestigioso campionato di serie B, è un ottimo tassello per una società formata da poco come il Real Pitulum-Tiberis, ma che su di sé ha gran parte della pressione degli amanti del gioco del pallone della città.

Sarà solo il tempo a decretare se questo accordo possa dirsi proficuo, con la speranza che questa auspicata ‘’serietà’’, parola che più volte ha risuonato tra gli affreschi del Comune nel corso della mattinata, possa ritornare ad essere una costante nel calcio, umbertidese e non.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy