Il dibattito a scuola

L'Istituto Superiore di Umbertide è entrato nell'elenco nazionale delle scuole del Movimento Avanguardie Educative, movimento di innovazione che porta a sistema le esperienze più significative di trasformazione del modello organizzativo e didattico della scuola. Al Movimento sono ammesse le scuole italiane che possono vantare esperienze importanti e documentate su più ambiti dell'innovazione e che lavorano ogni giorno per trasformare il modello di una scuola non più adeguata alla nuova generazione di studenti digitali e disallineata dalla società della conoscenza.

Il Movimento intende infatti utilizzare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dai linguaggi digitali per cambiare gli ambienti di apprendimento e mira a rivoluzionare l’organizzazione della didattica, del tempo e dello spazio del “fare scuola”.

Il movimento è nato dall’iniziativa congiunta di Indire, che è l’Istituto che fin dalla propria nascita nel 1925 si è sempre occupato di innovazione educativa, e di un primo gruppo di scuole italiane che hanno sperimentato una o più delle idee innovative: al momento in Umbria sono due le scuole Avanguardie Educative: l'Istituto "A. Volta" di Perugia e appunto il "Leonardo da Vinci" di Umbertide.

Tra le diverse idee innovative del Movimento nazionale, il Campus di Umbertide sostiene l'azione DEBATE (argomentare e dibattere), una metodologia che permette di acquisire competenze trasversali (“life skill”), che smonta alcuni paradigmi tradizionali favorendo il cooperative learning e la peer education non solo tra studenti, ma anche tra docenti e tra docenti e studenti.

Il Debate è disciplina curricolare nel mondo anglosassone (in Italia rappresenta invece una novità assoluta) e consiste in un confronto nel quale due squadre di studenti sostengono e controbattono un’affermazione o un argomento dato dall’insegnante, ponendosi in un campo (pro) o nell’altro (contro). L’argomento individuato è tra quelli raramente affrontati nell’attività didattica tradizionale (un argomento non convenzionale, convincente, attuale, ad esempio “La condizione di genere oggi in Italia”.

Dal tema scelto prende il via un vero e proprio dibattito, una discussione formale, non libera, dettata da regole e tempi precisi, per preparare la quale sono necessari esercizi di documentazione ed elaborazione critica. La discussione avviene in lingua italiana o anche in inglese (o francese) e consente agli studenti di imparare a cercare e selezionare le fonti, sviluppare competenze comunicative, autovalutarsi, migliorare la propria consapevolezza culturale e, non ultimo, l’autostima.

Il debate allena la mente a considerare posizioni diverse dalle proprie e a non fossilizzarsi su personali opinioni, sviluppa il pensiero critico, allarga i propri orizzonti e arricchisce il personale bagaglio di competenze. Acquisire «life skill» da giovani permetterà, una volta adulti, di esercitare consapevolmente un ruolo attivo in ogni processo decisionale. Al termine del confronto l’insegnante valuta la prestazione delle squadre assegnando un voto che misura le competenze raggiunte.  

"E' una metodologia innovativa con radici nella cultura classica, nella retorica collegata in particolare modo alla filosofia, che favorisce l'acquisizione di competenze relative ad un uso intelligente e creativo del linguaggio, dell’arte dell’argomentazione, del rispetto dei canoni della comunicazione, compresi quelli della comunicazione digitale, per lo più ancora da costruire”, ha spiegato la dirigente scolastica Franca Burzigotti, convinta dell'efficacia del metodo DEBATE applicato a classi di tutti gli indirizzi di studio del Campus, dai licei, ai tecnici e al professionale.

Intanto è in allestimento, nell'ambito della ristrutturazione della Biblioteca, l'Aula DEBATE in quanto per mettere in pratica tale metodologia occorre la progettazione di un ambiente di studio/lavoro che preveda arredi e strumenti per tipologia e dislocazione simili a quelli che potremmo trovare in un vero e proprio ufficio giudiziario.


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy