Il Comune di Umbertide dispone il divieto di utilizzo dell'acqua da alcuni pozzi di Borgo Baraglia e Buzzacchero

In seguito ai controlli effettuati da Arpa Umbria il sindaco Marco Locchi, con apposita ordinanza, ha disposto il divieto di utilizzo, per uso potabile ed irriguo rivolto alla produzione di alimenti, dell’acqua proveniente da alcuni pozzi situati in località Borgo Baraglia e nella zona industriale Buzzacchero, ricadenti nelle aree di perimetrazione elaborate dal Servizio Acque del Dipartimento provinciale di Perugia dell’Arpa Umbria.

Nell’ambito della sua attività di vigilanza, Arpa Umbria ha infatti riscontrato nei campionamenti delle acque sotterranee effettuati nelle aree sopracitate, il superamento, in alcuni pozzi per l’attingimento dell’acqua, delle concentrazioni soglia di contaminazione di alcune sostanze. 

A seguito di tali indagini e dietro nota del Servizio di Igiene ambientale dell’Usl Umbria 1, il Comune di Umbertide ha quindi ordinato il divieto di utilizzo, all’interno della perimetrazione delimitata dalla linea rossa delle planimetrie, dell’acqua del pozzo di proprietà, sia per uso potabile che irriguo rivolto alla produzione di alimenti, nonché il divieto di escavazione di nuovi pozzi e perforazioni nel sottosuolo che si attestino al di sotto del livello statico della falda idrica. 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy