Il capogruppo della Lega Cavedon «Il modello Umbertide resta più vivo che mai»


“Come al solito Umbertide Cambia difetta di capacità di analisi politica. Non comprende che le vicende legate ai rapporti tra Lega e liste civiche sono squisitamente politiche. La Lega a Umbertide ha lanciato un modello: l'alleanza con movimenti civici che guardano esclusivamente al bene del territorio, senza caratterizzazione politica, né di destra né di sinistra”: a dirlo è il capogruppo della Lega, Lorenzo Cavedon. 
“Nel rapporto con Umbertide Cambia – continua - ci è apparso subito chiaro che chi dirige l'associazione guarda al Pd e, quindi, ogni dialogo è stato impossibile. A mio parere la vicinanza al Pd è un errore. Con Umbertide Partecipa invece c'è stato il problema del richiamo della foresta del segretario Marco Locchi, che ha cominciato a strizzare l'occhio a sinistra, vedasi iniziative senza capo né coda come Italia in Comune, movimento alleato apertamente col Pd. Il modello Umbertide resta più vivo che mai. Il fatto che Umbertide Cambia e Umbertide Partecipa hanno perso la loro caratterizzazione civica non pregiudica il progetto Lega-civismo con le persone che vorranno impegnarsi per portalo avanti nell'esclusivo interesse di Umbertide.
 La Lega resta apertissima al dialogo con tutto il mondo civico che non ammicca al Pd o suoi cespugli. Per questo bene ha fatto il sindaco Luca Carizia a tenere la barra dritta, a non modificare la squadra e andare avanti per il buon governo della città”.

Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy