Grandi emozioni all'arena del beach volley umbertidese

Nell’affollatissima serata di sabato laurea i campioni del torneo Fipav under 16 e quelli del 4x4 under 18 misto

Ceccagnoli-Ricci si aggiudicano il 2x2 under 16 femminile, Guerrini-Brilli il 2x2 under 16 maschile e la squadra dei “Prosecco” il 4x4  under 18 misto

 

Umbertide – Grande pubblico e grandi emozioni fino a tarda notte nella serata di sabato, con ben tre titoli in palio. E’ stato così che le aspettative dei gremiti spalti non sono state deluse. I giovani e giovanissimi impegnati si sono dati battaglia fino … all’ultimo granello di sabbia.

La prima finalissima, quella del 4x4 under 18 misto, ha visto impegnate le squadre dei “L’eon tirata” (Moretti, Caseti, Gregori, Staccini, Morbidoni G., Panzarola, Panichi) contro i “Prosecco” (Ceccagnoli, Ricci, Rovere, Giogli). Un match combattutissimo, ma che ha visto prevalere per 2 a 0 i “Prosecco”, squadra con un tasso tecnico forse superiore a quello degli avversari.

Lo spettacolo è anadato avanti con la finale del 2x2 under 16, che ha visto fronteggiarsi la coppia Morbidoni G.-Lang (Formato PDF), a Ceccagnoli-Ricci (le Bubins). Anche in questo caso le giovanissime beacher, peraltro tutte provenienti dal vivaio del Volley Umbertide, non si sono risparmiate, esaltando il pubblico con difese e attacchi degni delle categorie superiori. La vittoria finale è andata alla squadra “Le bubins”, che l’hanno spuntata con il punteggio di 2 a 0. Una menzione va anche alla coppia Panzarola-Morbidoni I. (le Robertine), classificatasi al terzo posto.

Dulcis in fundo la finalissima dell’under 16 maschile, che ha visto contrapposti Guerrini-Brilli (I Flame) a Rovere-Mogini (gli RM). I Flame si sono aggiudicati il primo set con il punteggio di 21-13. Reazione degli RM, che pareggiano il conto dei set aggiudicandosi il secondo parziale 21-14), ma che poi, proprio sul filo di lana, cedono nel decisivo tie break (15-12). Anche in questo caso è stata battaglia vera, senza esclusione di colpi, che ha strappato applausi a scena aperta da parte del pubblico. Al terzo posto si è classificata la coppia Argenio-Dazzini, che ha onorato il campo fino all’ultimo punto.

Poi la festa del podio, che dopo le strette di mano e gli abbracci sul campo, ha visto sfilare vincitori e vinti, ancora uniti nell’abbraccio ideale dello sport. 

Sul palco hanno consegnato medaglie e premi il vicesindaco del Comune di Umbertide Annalisa Mierla e il presidente del Volley Umbertide Raffaello Agea, che hanno sottolineato l’importanza della manifestazione, non solo per il volley e lo sport, ma anche per la città, il cui centro storico ha palpitato (e palpiterà: RoccaBeach terminerà domenica 14) per undici giorni consecutivi. richiamando una folla che ha potuto godere delle bellezze del centro storico, oltre che dello sport.

Quanto ai valori dello sport e della spinta verso i settori giovanili che un’attività come quella del beach volley può rappresentare, non ha mancato di rimarcare il grande lavoro svolto dal Volley Umbertide in questo senso anche Filippo Bacchi, supervisor del torneo Fipav.

L’appuntamento, come ha ricordato Marco Cruciani, speaker d’eccezione del torneo, è per oggi, con la kermesse finale del combattutissimo torneo 4x4 open misto, che a partire dalle 20:00 vede in programma le semifinali e la finale che assegnerà il titolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Finale col botto al RoccaBeach 2019: la squadra “I Rotti” sale sul gradino più alto del podio del torneo 4x4 open misto

 

Il quartetto capitanato da Francesca Tellini si aggiudica al tie break la finalissima contro l’“A-Team”. Sul gradino più basso del podio i “Sun Beach”, che nella finalina si impongono in tre set sui giovanissimi della squadra “Prosecco”

 

Umbertide - C’era grande attesa per l’atto finale di questo lungo RoccaBeach, che al suo secondo anno di vita ha visto impegnati più di cento beachers di tutte le età e livelli di gioco nelle battaglie sotto la Rocca di Umbertide, durate ben undici giorni consecutivi.

Dopo i titoli del 3x3 open misto, del 4x4 under 18 misto e del 2x2 under 16 maschile e femminile di ambito Fipav, nella serata di domenica si sono disputate le semifinali del 4x4 open misto, mentre a seguire hanno avuto luogo la finale per il terzo posto e la finalissima di questa competizione.

Già dalla prima sfida, quella tra l’A-Team (Elisabetta Pieggi, Silvia Testi, Tiziana Giovannini, Fabio Pieroni, Enrico Bastianoni, Massimiliano Crispoltoni) e i Sun Beach (Daniela Ottaviani, Camilla Lucaccioni, Stefano Giovagnini, Stefano Pecorelli, Stefano Barna), si è capito subito che nessuno avrebbe mollato di un centimetro. I Sun Beach partono forte e conquistano il primo parziale. Ma l’A-Team fa la voce grossa, pareggia e si aggiudica il tie break.

Grande incertezza anche nella seconda semifinale, che ha visto contrapposti I Rotti (Francesca Tellini, Deborah Martinelli, Valerio Giacchetti, Leonardo Benedetti, Davide Stoppelli, Rinaldo Conti) ai beachers in erba dei Prosecco (Elena Ricci, Cristina Ceccagnoli, Tommaso Giogli, Nico Cipriani, Tommaso Rovere). I Rotti fanno valere la loro esperienza e vanno in vantaggio. I Prosecco non ci stanno e pareggiano; ma non senza lottare fino all’ultimo, sono costretti a cedere al gioco decisivo rispetto ai più navigati avversari.

La finale per il terzo posto non è proprio una vetrina ed è ancora battaglia vera. I Sun Beach si aggiudicano la prima frazione con facilità, ma gli sbarazzini avversari dei Prosecco producono il massimo sforzo e riportano in parità il conto dei set. Tie break palpitante, con match point annullati da ambo le parti, che si chiude solo ai vantaggi con il successo dei Sun Beach.

Va in scena l’ultimissimo atto del torneo, con l’A-Team che sprinta e passa a condurre nel conto dei set, in pratica senza sbagliare nulla, difendendo oltre le leggi della fisica e capitalizzando in attacco appena possibile. La situazione si ribalta nel secondo frangente, che I Rotti si aggiudicano con ampio margine, attaccando con decisione anche le palle più difficili e trovando sempre ottimi varchi sia rispetto al muro, sia rispetto alla difesa. E’ ancora il tie break a decidere chi sarà la squadra vincitrice. I Rotti vanno oltre il break in avvio e mantengono il controllo delle operazioni. Massimo sforzo A-Team, che si riporta in parità (9-9). Però quando la palla si fa pesante in attacco, alla prima linea de I Rotti non trema il braccio e nei momenti decisivi i suoi bombardieri la mettono a terra, conquistando il parziale (15-11) e il titolo.

Strette di mano e abbracci sul podio, dove tutti i protagonisti in campo hanno speso grandi elogi per l’organizzazione, curata nei minimi particolari, a partire dall’allestimento del campo, ma senza tralasciare i servizi, la ristorazione e l’intrattenimento. Tanto che gli atleti in campo si sono visti nominare da Marco Cruciani, speaker d’eccezione dell’evento, che senza tema di smentita è “la voce” della pallavolo, umbra e non.  

A coronare il successo della manifestazione una straripante partecipazione di pubblico, che ha anche assistito al “botto” finale, quando nel corso della premiazione sono partiti i fuochi d’artificio del festeggiamento nel festeggiamento.

In chiusura il presidente del Volley Umbertide Raffaello Agea, dopo la consegna di medaglie e premi e l’incoronazione della squadra campione, ha avuto modo di ringraziare il grande lavoro di tutto lo staff della società, nessuno escluso, che per tutta la durata di questo RoccaBeach è stato impeccabile, con una menzione particolare all’altrettanto impeccabile arbitraggio di Roberto Milleri e Mirco Ceccagnoli.

Ringraziamenti anche per il Comune di Umbertide e la Fipav umbra, patrocinanti la manifestazione con l’ultimo annuncio di rito: appuntamento al 2020, con diversi progetti già in campo per ampliare e rendere ancora più ricca la spiaggia del beach volley umbertidese … all’ombra della Rocca e sotto le stelle.  

  

 

 

 

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy