Festa degli Alberi: anche ad Umbertide iniziative organizzate da 'Progetto Gaia Umbertide'

La Festa degli alberi del 21 novembre, organizzata dal comitato “Progetto Gaia Umbertide”. Le scuole e i giovani protagonisti della sostenibilità ambientale.

 

Il 21 di novembre ritorna, anche a Umbertide, la Festa nazionale degli alberi. Per realizzarla si è costituito un nuovo comitato con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulle tematiche ambientali, stimolando azioni di tutela e valorizzazione del territorio. Denominato “Progetto Gaia Umbertide”, è coordinato da Tatiana Roscini, laureata in Scienze forestali, esperta ambientale. Il Comitato come afferma la coordinatrice Roscini, «ha in programma azioni ed eventi per lo sviluppo sostenibile nel Comune di Umbertide in sintonia con gli obiettivi di Agenda 2030».

In particolare, ricorda Tatiana Roscini, «Progetto Gaia Umbertide è “apartitico” ed è costituito da cittadini che sentono il bisogno di fare qualcosa per migliorare l’ambiente in cui vivono, che hanno un forte senso di appartenenza verso il proprio territorio e una spiccata sensibilità verso gli ambienti naturali e il verde urbano. Chiunque volesse partecipare, condividere opinioni o chiedere maggiori informazioni può contattare il comitato tramite la pagina FaceBook “Progetto Gaia Umbertide”».

Per il 21 novembre, Festa nazionale degli alberi, «abbiamo organizzato - afferma Tatiana Roscini - insieme alle scuole del territorio, e con il patrocinio del Comune, la piantumazione di alcuni alberi, rispettando le varietà autoctone e incominciando a fare anche archeologia arborea. Grazie alla disponibilità e al sostegno della Confraternita dell’olivo e dell’olio dell’Alta Valle del Tevere con il Frantoio della famiglia Bruni di Monte Acuto, siamo riusciti a recuperare alcune rare piante di olivo, denominato Bianchella che tutte le classificazioni internazionali danno come specie di Umbertide. Ancora: abbiamo recuperato la varietà della pèsca Ala di Montecorona, specificità territoriale, nonché il cerro che è una quercia autoctona diffusa nel nostro territorio».

L’attenzione al verde pubblico e urbano - conclude Tatiana Roscini - parte dall’educazione dei giovani, per questo saranno le scuole al centro dell’iniziativa della Festa degli alberi, come simbolo del patto generazionale per un futuro sostenibile. Comunque questo è il primo passo di una serie di iniziative ambientali, come  le Giornate Fai di Primavera in collaborazione con il Fai (Fondo Ambiente Italiano), la “Festa dei Boschi” in collaborazione con Mola Casanova, il Fai, la Regione Umbria».

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy