FDI Umbertide analizza il voto delle regionali

Ad una settimana dalle elezioni regionali umbre Fratelli d'Italia Umbertide analizza i risultati del voto:

"A una settimana dal voto è tempo di bilanci anche per Fratelli d’Italia e non mancano le soddisfazioni.

 Il partito di Giorgia Meloni guadagna, per la prima volta nel cuore verde d’Italia, un consenso a doppia cifra con 43.433 voti al suo simbolo e una percentuale del 10,40; un risultato che neppure AN riuscì a conquistare, fermandosi nel 2005 a 21.931 voti (6,24 %). Oltre il doppio del consenso a cui si è arrivati attraverso anni difficili, segnati dalla confluenza nel Popolo delle Libertà all’ombra di una prosperosa FI, attraverso l’uscita di scena di Fini e, finalmente, la decisione della Meloni di ripartire con tenacia e riprendere la guida di una comunità letteralmente smarrita.

Evidentemente, la leader di FDI in questi anni ha fatto un ottimo di lavoro e lo conferma un ulteriore dato: questo 10,40 % di consenso è stato costruito a ridosso della potente macchina da guerra della Lega che in Umbria ha inghiottito PD e M5S ma non FDI, terzo partito in Umbria e costantemente in crescita, alleato ma non subalterno.

Guardando a Umbertide la soddisfazione è maggiore. FDI è in costante crescita, passa da 294 voti (4,19%) delle elezioni del 2015 a 508 voti (6,44 %),  di cui la metà circa assegnati con preferenza, a dimostrazione del forte legame del territorio con i candidati in lista. Tre i candidati maggiormente votati: Manuel Maraghelli (Città di Castello), Eleonora Pace (Narni) e Marco Squarta (Perugia). Singolare l’incursione della narnese Pace, seconda degli eletti dopo il record man delle preferenze Squarta, siederà per la prima volta in consiglio regionale e conta di far presto visita al sindaco Carizia.

Anche a Umbertide il 2% di consenso guadagnato si presta a molteplici operazioni di confronto: una crescita locale era impensabile alla presenza di una amministrazione leghista in assenza di consiglieri di FDI, in consiglio comunale e in giunta, eppure FDI Umbertide cresce e lo fa nonostante lo sbalorditivo risultato della Lega umbertidese che si porta sopra la media regionale ma non lo fagocita. FDI -  lungi da arretrare -  torna a confermarsi seconda forza di coalizione, per il terzo spoglio consecutivo si porta davanti a FI, nonostante questa esprima anche il vicesindaco di Umbertide, peraltro in corsa per le recenti regionali.

Il modello di coalizione a cinque punte del centro destra torna a ricevere la soddisfazione dell’elettorato umbertidese, ulteriore motivo per proseguire uniti e lavorare al risanamento della città".

 

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy