Città di Castello: parrucchiera scoperta a lavorare durante lockdown

Una parrucchiera è stata scoperta a Città di Castello, dalla guardia di finanza mentre si recava a casa di una cliente, nonostante le restrizioni anti-coronavirus ancora in vigore.

Ad attirare i militari è stata l'ingombrante valigia che portava con sè. I finanzieri della tenenza di Città di Castello si sono insospettiti dal fatto che la donna uscisse da un’abitazione con una valigia al seguito e hanno proceduto al controllo chiedendole di giustificare la sua presenza ed esibire l’eventuale autodichiarazione. La donna ha quindi mostrato il contenuto della valigia (asciugacapelli, forbici, pettini, piastra, lacca, ecc.) ammettendo le proprie responsabilità.

Nel caso di violazione delle norme sono previste sanzioni economiche e la chiusura dell'attività per cinque giorni. Inoltre, l’autorità competente per la violazione amministrativa può disporre ulteriori misure restrittive, una volta valutata la gravità della violazione.

 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy