Caso Gesenu. L'Amministrazione Comunale di Umbertide risponde al consigliere regionale Lignani

L'Amministrazione Comunale di Umbertide, attraverso un comunicato, risponde al Consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Andrea Lignani Marchesani, che ha presentato alla Giunta regionale un'interrogazione, per sapere se il Comune di Umbertide volesse prorogare, per altri due mesi, la gestione dei riufiti a Gesenu. 

"Abbiamo appreso con stupore- dichiara l'Amministrazione- dell’interrogazione che il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Andrea Lignani Marchesani, ha presentato alla Giunta regionale in merito a presunte “voci” secondo le quali il Comune di Umbertide sarebbe intenzionato a prorogare l'affidamento della raccolta rifiuti a Gesenu, nonostante il Consiglio di Stato il 17 gennaio scorso abbia annullato l’aggiudicazione del servizio di igiene urbana alla stessa Gesenu. Visto l’importante ruolo che ricopre, ci saremmo aspettati dal consigliere una maggiore accortezza e professionalità, e non di dare adito a non meglio precisate “voci”.

In ogni caso il Comune di Umbertide ribadisce la volontà di osservare scrupolosamente la sentenza ma vuole altresì chiarire che, per giungere alla stipula del contratto di appalto con l’ATI Sogepu-Agesp, il responsabile del procedimento deve acquisire tutta una serie di documentazione relativa ai requisiti dichiarati dalle imprese in sede di gara, ai sensi dell’art. 38, comma 3, D.Lgs 163/2006 ss.mm.ii., così come specificamente puntualizzato nella sentenza del Consiglio di Stato.

Per questo motivo, il Rup con determinazione dirigenziale n. 39/37 del 11/02/2014 pubblicata all’Albo pretorio online dal 22 febbraio al 6 marzo ha disposto “di prorogare in via tecnica il contratto di appalto  rep. n. 4522 del 27/10/2011,   ai sensi dell’art. 125 comma 10 lett. c) e d)  del D.Lgs. 163/2006 ss.mm.ii.,  per la durata di due mesi a partire dal 05/02/2014, tempo strettamente necessario ad affidare l’appalto all’ATI Sogepu SpA/Agesp SpA come ordinato dal Consiglio di Stato con la sentenza citata, al fine di evitare l’interruzione del medesimo ed il conseguente nocumento per la salute pubblica. Quindi, l’affidamento dell’appalto all’ATI Sogepu-Agesp potrà avvenire  a partire dal 6 aprile 2014 qualora sia stato possibile acquisire  tutta la documentazione richiesta dalla legge e verificarne la regolarità. Le imprese aggiudicatarie, nel frattempo, potranno organizzarsi per assumere ed avviare il servizio nel migliore dei modi e in ossequio alle condizioni contrattuali previste nel capitolato e nell’offerta economica".

 

L’Amministrazione Comunale di Umbertide 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy