Basket Femminile Serie A1. Oggi la semifinale di Coppa Italia fra Acqua&Sapone Umbertide e Schio

Oggi alle 17,00 scatta l’ora x della final four di coppa Italia in quel di Ragusa ed è proprio L’ Acqua&Sapone ad aprire le danze contro Schio, che dovrà poi incrociare il sabato successivo per la 7° di ritorno del campionato. Inutile sprecare ulteriori parole su una partita già passata ai raggi x tante volte, inutile elencare differenze più o meno evidenti, bisogna solo concentrarsi sulla singola partita e che partita. Schio, dall’ultimo scontro in campionato presenta tre novità : l’acquisto di Vandersloot ha messo in squadra non solo un play vero, ma una giocatrice che quando il gioco arancione ristagna si prende la responsabilità del tiro da vero leader. Inoltre con l’esclusione di Honti, Sottana ha ricominciato ad essere Sottana, quella giocatrice che nei momenti cruciali ti stampa la tripla o l’entrata vincente. Terza e non ultima, una Larkins che occupa gran parte del pitturato con il suo fisico possente. Il corollario lo conosciamo bene: temibile è anche la loro difesa a zona, che spesso le ha salvate nei moneti difficili; una zona che è composta da giocatrici altissime che rendono difficile il tiro di qualsiasi guardia.

L’Acqua&Sapone dovrà giocare come sa, spesso in velocità, cercando di ridurre al minimo le palle perse per l’eccessiva foga. Qualora non gli riesca sta a Fontenette, Dotto e soprattutto a capitan Consolini cercare le penetrazioni che possano portare al tiro, al fallo, o allo scarico. Importante non rimanere statici contro la loro difesa. Inoltre a Black il compito di fare a sportellate con i pivot scledensi, coadiuvata da un' ottima Santucci che ha dimostrato di non aver nessuna paura anche con chi è più grossa di lei. Putnina dovrà essere micidiale dal tiro e dare una mano sotto canestro. Ci vorrà la miglior Gorini in cabina di regia, quello che sta facendo tra le altre cose ogni domenica. Gaia non ha da dimostrare niente, solo di essere Gorini anche in questo tipo di appuntamenti. Infine anche la panchina dovrà dare il suo contributo all’occorrenza. Il tutto condito con la solita difesa che ci ha fatto essere la seconda del campionato dietro solo a Ragusa. A proposito, purtroppo la difficoltà di raggiungere la città siciliana porterà pochi tifosi al seguito, ma coach Molino ci ha “promesso” il sostegno del tifo locale, che si prevede oltre le 2000 unità, tanto da farci sentire quasi a casa nostra. Ma alla fine servirà la partita perfetta, a noi non ci rimane che fare il nostro in bocca al lupo alle squadra. 


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy