Area ex Tabacchi di Umbertide. Illustrata la fase di valutazione partecipata

Il nucleo di valutazione appositamente istituto per l’utilizzo coordinato dell’edificio ex tabacchi (Forum nel Parco) ha illustrato nei giorni scorsi la metodica del Poe (Pre Occupancy Evaluation) attraverso la quale verrà avviato un processo sistematico di valutazione delle prestazioni della struttura per il periodo compreso tra i mesi di aprile e giugno 2014.

Tale nucleo è attualmente composto dall’ing. Lorenzo Antoniucci, responsabile Puc 2 per il Comune di Umbertide, dal presidente del Comitato Uisp Altotevere Stefano Alunno, dall’urbanista Ray Lorenzo e dal pedagogista Aldo Manuali.

Compito del nucleo è quello di analizzare, interpretare e rendere sistematiche le valutazioni svolte dai vari soggetti che nei prossimi mesi “sperimenteranno” l’utilizzo dello spazio per attività proprie.  Dalla sua apertura, sono stati già tanti i soggetti che hanno fatto richiesta dell’edificio ex tabacchi, sottolineandone le potenzialità ed indicandone le possibili forme di utilizzo.

Per facilitare questa raccolta di dati e di idee, il nucleo ha predisposto delle schede di valutazione sull’impatto, riguardanti le caratteristiche, le performance, le potenzialità e le problematiche del luogo, con il fine di valutare, attraverso i feedback registrati, come le soluzioni impiantistiche e il generale funzionamento dell’edificio sono percepiti dagli occupanti, per poi arrivare alla definizione del bando per la gestione dello spazio, in modo da ottimizzare al meglio le opportunità offerte dal sito.

Inoltre, nei prossimi mesi verranno organizzati quattro workshop - indicativamente a fine aprile, a metà maggio, ad inizio giugno e a fine giugno – finalizzati ad incontrare tutti gli interessati, coinvolgendoli direttamente in un’analisi valutativa per stimolare e raccordare le varie proposte di utilizzo. In merito alla struttura, l’urbanista Lorenzo ha messo in evidenza la flessibilità dello spazio, in grado di adattarsi a molteplici situazioni, dallo sport alla cultura, passando per la musica e l’arte, ed ha sollecitato un utilizzo sperimentale a 360 gradi della struttura.

Come sottolineato ancora da Lorenzo, la metodica del Poe (nata negli anni Settanta negli Stati Uniti ma quasi sconosciuta in Italia, tanto che l’esperienza umbertidese risulta tra le prime nel nostro Paese) permetterà proprio di analizzare aspetti molteplici, favorendo una valutazione partecipata al fine di arrivare ad una destinazione di utilizzo il più condivisa possibile e più rispondente alle esigenze della cittadinanza.

Per quanto riguarda l’utilizzo della struttura, attualmente gestita in via temporanea dal Comitato Uisp Altotevere al quale è già stato affidato tramite procedura pubblica il campo sportivo Usu, non è previsto il pagamento di alcun canone di affitto ma è richiesto un contributo per le spese di pulizia pari a 5,00 euro all’ora più Iva se l’utilizzo è inferiore alle cinque ore e a 50,00 euro più Iva se l’utilizzo è superiore alle cinque ore.

Inoltre l’utilizzo è gratuito nel caso in cui l’evento sia patrocinato dal Comune di Umbertide (qualora sia ad ingresso gratuito); nel caso preveda un biglietto di ingresso è previsto uno sconto pari al 50% rispetto alle tariffe sopra indicate. 

Chiunque abbia interesse a visitare il sito e a proporre iniziative, può contattare  il Comitato Uisp Altotevere al numero 393 9879772; la Uisp provvederà poi a fissare un contatto con i tecnici della valutazione che si renderanno disponibili a somministrare le schede e a registrare idee, proposte e suggerimenti.


Commenti

Inserisci un nuovo commento

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy