Attualità » Primo piano Al via questa sera al Parco Ranieri la Festa de L'Unità 2019

Nella splendida cornice del Parco Ranieri, dal 19 al 25 Agosto, torna la Festa de l’Unità, appuntamento diventato oramai “storico” che come sempre coinvolgerà tantissime persone tra volontari e partecipanti. Come spiegato dal segretario del PD umbertidese Filippo Corbucci “ci saranno spazi e aree riservate ai più giovani, ai bambini e alle loro famiglie e sarà ancora la festa della cucina tradizionale di qualità e della musica con un ricco programma di eventi organizzati anche dai Giovani Democratici”. “La politica sarà al centro della nostra festa con vari incontri. Mercoledì 21 ci sarà l’ospite d’eccezione Valeria Mancinelli, la prima cittadina di Ancona eletta “Sindaco del mondo 2018”. “Quella di Umbertide è tra le feste più importanti dell’Umbria che ha sempre saputo attirare un grande numero di persone e per noi è motivo di orgoglio offrire a tutti gli umbertidesi un’occasione di divertimento e di svago promuovendo momenti di riflessione e di dibattito politico. Sono tante infatti le sfide che ci attendono e la più grande è la lotta al populismo dilagante." Novità assoluta dell’edizione 2019 sarà il torneo di briscola, ma durante la settimana di festa andrà in scena anche quello di calciobalilla. Da sottolineare è l’appuntamento con il romanzo “Un bravo artista” di Daniela Milli, edito da Futura Edizioni, fissato per giovedì 22 agosto alle 21. Per quanto riguarda invece il programma delle serate musicali, al gazebo la serata clou sarà quella di sabato 24 con l’orchestra Genio e la Buby Band. Tutte le sere sarà possibile cenare presso gli stand e quindi – si conclude – “ vanno ringraziati di cuore tutti i collaboratori perché per dare vita a tutte le iniziative e spettacoli c’è bisogno di tanto impegno e tanta energia”.

19/08/2019 09:43:25 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano L'Amministrazione comunale “Il Palazzetto al Centro culturale islamico è un atto dovuto”

"Il Palazzetto dello Sport al Centro culturale islamico è un atto dovuto perché sancito dalla Costituzione": l'Amministrazione Comunale di Umbertide commenta così quanto apparso sulla stampa locale questa mattina. “Le posizioni di questa maggioranza - si legge in una nota - non sono cambiate nei confronti della costruzione di moschee o centri culturali islamici nel territorio umbertidese. L'ordinanza n. 60 del giugno scorso, che ha ordinato il ripristino della destinazione d’uso della struttura di via Morandi dopo aver ravvisato un utilizzo a fini religiosi non consentiti  e mancate norme di sicurezza, ne è la conferma. Dove la legge lo consente, questa amministrazione non si tira indietro". Sul Palazzetto dello Sport al Centro culturale islamico per l'evento si precisa: "Abbiamo maturato questa decisione mettendo i cittadini di Umbertide al centro della nostra azione politica. All'interno del Palazzetto saranno possibili maggiori controlli e sarà più semplice vigilare da parte delle forze dell'ordine anche sulla garanzia del rispetto del numero massimo di partecipanti come l'ultima normativa del ministro dell'Interno Matteo Salvini prevede, sia sul rispetto di tutte le norme igienico sanitarie. Nessun passo indietro, dunque, da parte di questa amministrazione, anzi l'ennesima dimostrazione di quanto una moschea sia inutile per la comunità visto che, all'occorrenza, il buon senso civico e il rispetto delle leggi prevalgono sempre".  

06/08/2019 15:09:10 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy