Attualità » Primo piano Presentata l'edizione 2020 del concorso “Save Energy” promosso da Aimet: premi in denaro per le scuole del territorio

Umbertide (Pg), 17 ottobre 2019 – E’ tutto pronto per l’edizione 2020 del Concorso per le scuole “Save Energy”, iniziativa promossa da Aimet srl e rivolta alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado dei territori in cui l’azienda offre i propri servizi energetici. Il concorso, giunto alla settima edizione, è finalizzato a sensibilizzare le nuove generazioni verso un utilizzo più consapevole dell’energia e per l’edizione 2020 sarà incentrato sul tema del “Piano 20-20-20”, il pacchetto clima che dovrà essere attuato in Europa entro il prossimo anno. L’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio dell’Associazione Italiana Ambiente e Sicurezza e dei Comuni di Umbertide, San Giustino, Montone e San Benedetto del Tronto, è stata presentata giovedì 17 ottobre presso il Centro socio-culturale San Francesco di Umbertide. Alla conferenza stampa hanno partecipato l’Amministratore Unico di Aimet, ing. Patrizio Nonnato. il coordinatore di Aimet Federico Finocchi, l’assessore del Comune di Umbertide Sara Pierucci e il vicesindaco del Comune di San Giustino Elisa Mancini. Presenti anche dirigenti scolastici e docenti delle scuole dei territori di riferimento di Aimet.  “E’ con piacere che per il settimo anno Aimet e le società del Gruppo Esa Italia promuovono il concorso per le scuole Save Energy, iniziativa che sta riscuotendo sempre maggiore interesse da parte degli istituti scolastici dei territori di riferimento delle nostre società e che contribuisce a sensibilizzare le giovani generazioni su un tema di assoluta rilevanza come il risparmio energetico e lo sviluppo sostenibile – ha affermato l’Amministratore Unico di Aimet srl, ing. Patrizio Nonnato – Negli anni abbiamo colto un’attenzione particolare verso il concorso da parte di studenti e docenti, pertanto quest’anno abbiamo voluto organizzare un momento di dialogo e di confronto con le Istituzioni scolastiche che serva da stimolo e crescita per la nostra iniziativa”. “Chiediamo alle scuole la massima partecipazione ad un’iniziativa che crediamo sia importante per la nostra azienda ma anche per il futuro dell’ambiente – ha aggiunto il coordinatore Finocchi – Noi ci siamo, Aimet è un’azienda che vende servizi e mira a produrre utili ma che intende reinvestire parte di questi sul territorio a favore delle comunità locali”. Apprezzamento per l’iniziativa è stata espressa anche dai rappresentanti delle Amministrazioni comunali che hanno sottolineato l’importanza di un’iniziativa interessante che favorisce concretamente la diffusione di una cultura dello sviluppo sostenibile tra le nuove generazioni, contribuendo al contempo a sostenere il mondo della scuola.   Per l’edizione 2020 le scuole partecipanti dovranno scegliere uno dei tre obbiettivi previsti dal "Piano 20 20 20" (riduzione delle emissioni di gas serra del 20%, innalzamento al 20% della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili, incremento del 20% del risparmio energetico) ed elaborare un progetto su di esso, tenendo conto delle peculiarità del territorio.   Per partecipare è necessario presentare l’apposita domanda, scaricabile dal sito internet www.aimetonline.it, debitamente compilata e firmata dal docente referente, tramite e-mail all’indirizzo saveenergy@energiaetica.eu entro e non oltre il 28 febbraio 2020.  Gli elaborati dovranno essere consegnati personalmente, via posta o via e-mail entro e non oltre il 20 aprile 2020.   Un'apposita Commissione di Valutazione provvederà poi a visionare i progetti pervenuti verificandone l'attinenza con il tema del Concorso, l'originalità della proposta progettuale e il legame con il territorio di appartenenza e, a suo insindacabile giudizio, selezionerà i vincitori.  Alle scuole vincitrici verranno assegnati premi in denaro destinati all'acquisto di materiale scolastico per un importo totale di 2.800 euro. I premi verranno consegnati nel corso di una cerimonia di premiazione che si terrà nel mese di maggio 2020.  

17/10/2019 17:02:10 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Aggiudicati i lavori per la demolizione e ricostruzione della scuola dell'infanzia Monini

Ecco la nuova scuola dell'infanzia “Marcella Monini”, i cui lavori sono prossimi alla partenza. Il responsabile unico del procedimento del Comune di Umbertide ha infatti assunto la determina dirigenziale che ha dichiarato l'efficacia dell'aggiudicazione dei lavori di demolizione e ricostruzione della scuola. L'amministrazione comunale informa che il contratto con la ditta aggiudicataria verrà stipulato quanto prima.   La nuova scuola “Monini” sarà caratterizzata da una “piazza” di accesso, volutamente definita come zona all’aperto. La piazza è racchiusa da una grande vetrata, dalle dimensioni di circa 300 metri quadrati. L'altezza raggiunge i sette metri. E' uno spazio stimolante, che consente l’aggregazione degli utenti grazie all’ampia zona luminosa in dialogo diretto con il giardino esterno. La grande vetrata crea così una zona a portico, che costituisce un pre-ingresso atto a proteggere dalle intemperie nei mesi invernali e dal sole nei mesi estivi. All’ingresso, ospitata in una ludica casetta in legno, sarà individuata una zona portineria per la sosta del personale e punto informativo per le famiglie.   La piazza della nuova scuola rappresenta uno degli elementi urbani più connotativi, è visto come un luogo di socializzazione nel quale si svolgono spettacoli e attività di vario genere, incarnando un po’ il concept del progetto della scuola: ampio spazio pensato, quindi, come punto di accoglienza e condivisione per i bambini e le famiglie che lo attraverseranno. La piazza ospiterà le varie feste annuali (inizio-fine anno, Natale, carnevale) con una capienza di circa 400 persone. La funzione principale della “piazza” sarà quella di permettere lo svolgimento delle attività sportive, divenendo un'ampia palestra vera e propria, dotata delle attrezzature e di una pavimentazione idonea. Nella zona ovest della “piazza”, due corridoi distributivi condurranno alle 8 aule, ai relativi servizi igienici e ai 4 atelier destinati a attività specifiche.   La flessibilità degli spazi, che costituisce prerogativa della scuola, è ottenuta da aule duplex, in grado di garantire una costante efficienza e di prestarsi sia per la consumazione dei pasti che a cambiamenti futuri. Ogni aula è concepita come una piccola “casetta” che ha grande permeabilità verso l’esterno mettendo costantemente il bambino in relazione con la natura e i suoi cambiamenti e fornendo un accesso diretto verso il giardino. Anche in questo caso, come per la “piazza”, le aule avranno un piccolo portico frontale, creato dalla vetrata arretrata, utile per aumentare l’ombreggiamento nei mesi estivi e le attività all’aperto nei mesi invernali protette dalle intemperie e dai venti. Sia dalla “piazza” che attraverso alcuni atelier si avrà la possibilità di accedere in maniera diretta verso la corte verde interna che, date le sue dimensioni circoscritte, permetterà una maggiore autonomia al bambino al fine di sviluppare laboratori all’aria aperta e in completa sicurezza tra esterno e interno.

17/10/2019 10:53:29 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Cosa vedere al Cinema Metropolis da giovedì 17 ottobre

A cinque anni dal successo planetario del primo film, arriva al Metropolis in uscita nazionale l’atteso sequel Disney «Maleficent: Signora del Male» e come sempre l'ambientazione è quella della bella addormentata nel bosco e della fata cattiva.  Il rapporto tra Malefica e Aurora, a un passo dalle sue nozze, viene messo alla prova dall’entrata in scena di nuove forze oscure e dalla nascita di alleanze inaspettate...   Inoltre continua in programmazione per gli ultimi il bellissimo Joker di Todd Phillips interpretato da Joaquin Phoenix, vincitore del Leone d'oro al miglior film alla 76esima Mostra del cinema, uno dei film della stagione.  [IL RITORNO DELLA FATA CATTIVA DISNEY] Maleficent: Signora del Male DI JOACHIM RØNNING dA giovedì 17 ottobre AVVENTURA, FANTASY / DURATA 118 MIN / USA, 2019 DISNEY Si torna nel mondo delle favole Disney: Maleficent: Signora del Male, continua a seguire la complessa relazione tra Malefica (Angelina Jolie) e Aurora (Elle Fanning). Il loro rapporto, originato da un tradimento, dalla vendetta e infine dall’amore, è ormai cresciuto e si è consolidato in un forte legame. Ma quando il Principe Filippo (Harris Dickinson) chiede la mano ad Aurora, quest’ultima accetta immediatamente, senza consultarsi con Malefica, convinta che l’amore non sempre può portare a un esito felice. La ragazza è sicura di poter dimostrare alla creatura alata che il vero amore esiste e ignora il pensiero della sua madrina al riguardo. Giovedì 17 ore 18:30 - 21:15 Venerdì 18 ore 21:15 Sabato 19 ore 18:30 - 21:15 Domenica 20 ore 16:00 - 18:30 Lunedì 21 ore 18:30 VOST Martedì 22 ore 18:30 - 21:15 Mercoledì 23 ore 18:30* [biglietto 4 euro]   [LEONE D'ORO ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA] JOKER DI TODD PHILIPS FINO A mercolEDì 23 OTTOBRE DRAMMATICO / DURATA 122 MIN / USA, 2019 WARNER BROS Joker, il film di Todd Phillips è incentrato sulla figura dell’iconico villain, ed è una storia originale, diversa da qualsiasi altro film su questo celebre personaggio apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in modo indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare la sua strada in una società fratturata come Gotham. Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret… ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio. L’esplorazione da parte del regista Todd Phillips su Arthur Fleck, un uomo ignorato dalla società, non vuole soltanto uno studio crudo del personaggio ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito. Oltre a Joaquin Phoenix, il cast del film vede protagonisti Robert De Niro, Zazie Beetz e Frances Conroy. Domenica 20 ore 21:15 Lunedì 21 ore 21:15 VOST Mercoledì 23 ore 21:15* [biglietto 4 euro]    

16/10/2019 15:38:21 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Usl Umbria 1, open day dedicato alla menopausa

Il 18 ottobre, in occasione della giornata mondiale della menopausa, negli ospedali con bollino rosa consulti gratuiti sui disturbi di questa fase fisiologica della vita femminile e screening gratuiti della funzionalità del pavimento pelvico Perugia, 16 ottobre 2019 - Il 18 ottobre, in occasione della  giornata mondiale della menopausa, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere Onda ha promosso nelle strutture italiane con bollino rosa  un open day dedicato al benessere della donna in menopausa, cui  hanno aderito anche gli ospedali della Usl Umbria 1 di Città di Castello, Gubbio-Gualdo Tadino e Media Valle del Tevere, che hanno organizzato screening gratuiti per la funzionalità del pavimento pelvico e incontri con gli specialisti in merito ai problemi legati a questa delicata fase fisiologica della vita di una donna.  L’obiettivo delle iniziative, che non richiedono prenotazione, è quello di sensibilizzare la popolazione femminile sui cambiamenti che accompagnano la menopausa nonché informare sui comportamenti e le terapie per migliorare i disturbi sia a breve che a medio lungo termine. Una corretta informazione, un’attenta prevenzione e, laddove necessaria, un’adeguata terapia ormonale sostitutiva sono fondamentali per migliorare la qualità di vita delle donne in menopausa, periodo delicato e sempre più duraturo dato l’allungamento dell’aspettativa media di vita.   In particolare nella giornata del 18 ottobre nell’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino e Città di Castello, dalle ore 9 alle 12,30, medici ed ostetriche saranno a disposizione delle pazienti per una valutazione clinico-funzionale del pavimento pelvico e per un inserimento nel percorso di rieducazione funzionale della muscolatura pelvi-perineale per la prevenzione dell’incontinenza urinaria. Dalle 12,30 alle 13,30 sarà inoltre possibile un consulto sulla mammella per le donne già in menopausa.    Nell’ospedale della Media Valle del Tevere dalle ore 10 alle 13, grazie alla collaborazione con lo Spazio Menopausa aziendale, sarà possibile avere informazioni sui percorsi di prevenzione, approfondimento diagnostico e trattamento dei problemi della menopausa e un consulto con un’ostetrica sulla funzionalità del pavimento pelvico.

16/10/2019 15:16:41 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Dal 18 al 20 ottobre a Preggio la 52esima edizione della Festa della Castagna

Da venerdì 18 a domenica 20 ottobre a Preggio torna la Festa della Castagna, manifestazione organizzata dalla locale Pro loco arrivata quest'anno alla sua 52esima edizione. Come ogni anno protagoniste le tradizionali “Brige” che invaderanno il borgo medioevale tra stand, botteghe e taverne dove sarà possibile gustare i prodotti prelibati della tradizione culinaria locale, accompagnati dalla consueta ospitalità della popolazione preggese.   Gli stand apriranno i battenti venerdì alle 18, sabato alle 16 e domenica alle ore 11. Previsto anche un servizio navetta gratuito dal parcheggio al borgo.   Di seguito l'elenco delle taverne e i menu che saranno proposti durante i tre giorni di festa: - Ricci e Pinicci: caldarroste “brige”, castagne crude in sacchi, vernaccia, vino e birra, arrosticini di pecora; - Taverna del Crapulone: bruschette miste, pappardelle al sugo di cinghiale, cinghiale in umido, cinghiale in bianco con tartufo; - Taverna del Borgo: gnocco del bosco, salsicce e pancetta alla brace, torta al testo; - Le Dolci Leccornie: dolci di pasta di castagne, tiramisù di castagne, tronco di castagne, dolci vari; - Dal Contadino: hamburger di manzo, patata fritta, tagliere del contadino, piadina del contadino, seadas con miele di castagne; - Taverna di Arrigo: quadrucci ceciati, la corata dei Goti, la trippa dei Goti; - Taverna di San Feliciano: lasagnette al profumo di tinca, tegamaccio del lago Trasimeno.   Nel corso della sagra sarà inoltre possibile visitare il Museo Mimuso dove sono raccolti oggetti artigianali che non si usano più, un vero e proprio tuffo nel passato tra attrezzi per il lavoro nelle campagne, giocattoli della tradizione popolare, utensili da cucina e degli antichi mestieri.  

16/10/2019 13:03:14 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy