Notizie » Società Civile Torna “La Magnalunga” organizzata da Pro-Loco Umbertide e Slow-Food Alta Umbria

Dopo gli ottimi risultati raggiunti con i ‘’Ristulzini’’ al Mercato della Terra, continuano i progetti targati Slow-Food Alta Umbria e Pro-Loco Umbertide, che fanno un resoconto degli ultimi eventi e annunciano il ritorno de "La Magnalunga" L’aprile umbertidese è stato arricchito da ben 4 appuntamenti con i prodotti del territorio, una grande partecipazione che ha fatto registrare circa 500 assaggi, diversi nuovi associati nelle nostre due realtà, ma soprattutto tante persone che sono state sensibilizzate al cibo buono, pulito, giusto, ma anche tipico, che hanno avuto un motivo in più per partecipare al ‘’rito’’ del mercato del sabato mattina, un’eccellenza di Umbertide e delle sue realtà locali. Con l’arrivo della bella stagione è giunto quindi il momento di annunciare la XXII edizione de ‘’La Magnalunga’’, passeggiata enogastronomica che vedrà esaltata l’accoppiata vincente bellezze e sapori del territorio coniugati assieme. Siamo arrivati al secondo appuntamento consecutivo della manifestazione ad Umbertide, che vede ancora una volta tra gli organizzatori Pro-Loco Umbertide e Slow Food Alta Umbria, ma anche la collaborazione di altre realtà come il Centro Socio-Culturale San Francesco, Slow Food Valtiberina Toscana, insieme ad altri enti ed associazioni, con il patrocinio del Comune di Umbertide. Quest’anno è stata data ancor più importanza all’aspetto ecologico della kermesse, con il tema prescelto ‘’Acqua, bene prezioso’’. Nell’ottica, in linea con le nostre due realtà associative, di ridurre al minimo gli sprechi e l’impatto ambientale nei nostri eventi, al fine di sensibilizzare anche la popolazione a fare lo stesso nel privato, quest’anno saranno ELIMINATE tutte le bottigliette in plastica usa e getta. I partecipanti saranno forniti di una borraccia, riempibile nelle varie postazioni di ricarica lungo il percorso, appositamente organizzate e predisposte grazie all’apporto di Umbra Acque. A proposito di percorso, quest’anno il tragitto, sempre della lunghezza di circa 10km, è stato interamente rinnovato al fine di valorizzare un’altra zona del nostro territorio. Il punto di partenza (e di arrivo) di questa edizione è fissato al CVA di Pian d’Assino, dove, dopo una veloce colazione per partire subito motivati, si darà il via alla passeggiata dalle ore 8.30. Si arriverà poco dopo alla ex Stazione di Serra Partucci della vecchia ferrovia, messa gentilmente a disposizione dai proprietari, dove vi sarà uno spuntino salato all’insegna dei sapori dei ‘’Presidi dell’Altotevere’’ nell’area antistante. Ripresa la marcia si raggiungerà il vero ‘’pezzo da novanta’’ dell’intera giornata. Grazie alla disponibilità di Ranieri Foundation, quest’anno sarà infatti possibile sostare negli spazi esterni dello splendido castello di Civitella Ranieri. Come se non bastasse, tutto questo avverrà in compagnia dei prodotti del ‘’Mercato della Terra’’ di Umbertide. Visto che non tanto i km, ma soprattutto gli spuntini, inizieranno ad entrare in circolo, arriverà il momento di una pausa più leggera e rinfrescante. Questa si terrà al Parco Ranieri, transitando nei pressi della Pineta, vero polmone verde della città, con un rinfresco di frutta e succhi a cura dei ragazzi di Pro-Loco Umbertide. Pensavate fosse finita? In realtà quest’ultima sarà solo una stazione ‘’preparatoria’’ in vista dello sprint finale, che ricondurrà tutto il gruppo al CVA di Pian d’Assino, dove i partecipanti saranno accolti dal pranzo conviviale finale a sorpresa, preparato dalle sapienti mani della Brigata di Cucina C. Petrini di Slow Food Alta Umbria. Insomma, il programma sulla carta è già da solo un incentivo sufficiente convincervi a partecipare alla giornata. Un paio di consigli prima di passare alle modalità di iscrizione. Come già specificato sopra, la passeggiata prevede un percorso di circa 10 km totali. Ciò non deve assolutamente impensierire, perché vi saranno varie soste e l’andatura non sarà di certo quella di una competizione sportiva. Consigliamo però di indossare scarpe ed indumenti comodi. Il percorso non è per niente tortuoso, ma si tratta comunque per lunghi tratti di una passeggiata nella natura, per questo gli organizzatori si riservano dalle responsabilità di eventuali infortuni.  Un altro consiglio è quello di venire preparati, ma questa volta dal punto di vista dell’appetito, perché ci saranno tanti prodotti gustosi da assaporare! Sarà possibile iscriversi alla manifestazione acquistando il biglietto presso ‘’Busatti’’, Locale Take Away, Tabaccheria Anelis, oppure contattando i responsabili di Slow Food Alta Umbria e Pro-Loco Umbertide, a disposizione anche nel corso delle mattinate al Mercato della Terra. I posti disponibili sono LIMITATI a 150 partecipanti, per cui è fortemente consigliato l’acquisto in anticipo. Non resta altro che invitarvi tutti a questa bellissima giornata all’insegna della bellezza del paesaggio del nostro territorio e del mangiar bene, pulito, giusto e locale, con un occhio di riguardo alla natura e per la salvaguardia di un bene imprescindibile per la vita come l’acqua. Per tutto il resto, informazioni e prenotazioni, vi rimandiamo al manifesto ufficiale dell’evento! Ci vediamo domenica 19 maggio!   Slow Food Alta Umbria                                               Pro-Loco Umbertide    

08/05/2019 17:24:44 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile La scuola di Niccone presente al “Mercato della Terra” con i propri prodotti

Come ogni anno la scuola a tempo pieno di Niccone riconferma la propria presenza al “Mercato della Terra” di sabato 11 maggio con i prodotti del progetto "Serra Orto-biologico", laboratorio di interclasse trasversale che vede coinvolti a rotazione gli alunni di tutte le classi e che, nel 2015, ha ripreso piena attività. Nonostante le difficoltà incontrate iniziali, infatti, la volontà di alunni e insegnanti ha avuto il sopravvento e la ripresa è riuscita splendidamente con la produzione di ortaggi in vasi: aglio, cipolle, fave, insalate, pomodori, piante aromatiche e fragole. Ora più che mai, con i tempi che corrono, c’è bisogno di tornare ad esperienze concrete e la creazione di un orto permette ai bambini di fare esperienze di manipolazione, in sostanza imparano a fare. L’apprendimento, soprattutto per i bambini con difficoltà e non solo, deve necessariamente avere inizio con una fase concreta, di sperimentazione reale, per poi accedere a una dimensione di astrazione e rielaborazione. È proprio ispirandosi a questo principio che la scuola Primaria di Niccone da sempre porta avanti le proprie attività e quella dell’orto biologico ne è un esempio perché zappare, seminare, travasare, toccare la terra, aspettare con pazienza la nascita delle piante ed averne cura offrono la possibilità di vivere esperienze semplici, uniche, ormai da tempo dimenticate. L'acquisto con un piccolo contributo dei prodotti dell'orto biologico permetterà alla scuola di finanziare il progetto ed altre iniziative simili. L'appuntamento dunque é per sabato 11 maggio dalle ore 9 in poi presso piazza Matteotti.  

08/05/2019 10:51:09 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide cambia: “no al rendiconto della continuità, sì al regolamento su affido familiare”

Riceviamo e pubblichiamo “Che la nostra sia una opposizione consapevolmente critica, ma propositiva e non pregiudiziale, lo dimostrano anche i voti espressi in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale. Sì ad un ottimo regolamento sull’affido familiare, proposto dalla Zona sociale. No ad un rendiconto che rivela tutta la continuità di questa Giunta con la precedente amministrazione: nei fatti, nei nomi, nel metodo”. Così Alessio Tardocchi, Presidente di Umbertide cambia sintetizza la  strategia della lista civica. «Sul Rendiconto 2018 - sottolinea Gianni Codovini, capo gruppo di Umbertide cambia -  assistiamo infatti ad un silenzio tombale della Giunta e della maggioranza. Silenzio, in Consiglio Comunale, nei social, nel sito ufficiale del Comune. Silenzio dappertutto. Eppure l’approvazione del consuntivo economico, che in parte si riferiva al periodo del commissariamento e in parte all’attuale Giunta, era una ulteriore occasione per dimostrare una volontà di cambiamento. Ma come volevasi dimostrare si è invece di nuovo rivelata tutta la continuità di questa Amministrazione con quelle precedenti. Infatti, nessuna valutazione su un disavanzo straordinario di amministrazione di oltre 700mila euro, di cui sono corresponsabili assessori che oggi siedono in Giunta, nulla sulla ingente mole di residui attivi ancora riportati dopo i dovuti riaccertamenti: 5 milioni e 945 mila euro, che nei fatti tengono in piedi il bilancio. Di questi, come afferma la stessa Giunta nella relazione, oltre 4 milioni sono crediti di dubbia esigibilità, peraltro alcuni del 2013, 2014, 2015 che difficilmente verranno onorati e di cui anche nelle precedenti amministrazioni abbiamo chiesto le motivazioni. Che nemmeno questa volta ci sono state date. Non risultano infatti negli atti di Giunta e Consiglio, né sono state illustrate in assemblea. Silenzio di tomba in aula consiliare; sindaco e assessori erano statue di sale. Questa la dura verità: la Giunta che si dice del cambiamento ha invece conservato tutto quello di prima. Continuità, appunto». Nel Consiglio - conclude Umbertide cambia -  si è anche preso atto, positivamente, del Regolamento sull’affido familiare assunto dalla Zona sociale. Un ottimo lavoro e molto all’avanguardia su una tema delicatissimo qual è la crescita dei minori in difficoltà. “Abbiamo votato a favore e convintamente – afferma Codovini -  anche perché si tratta di una politica territoriale che rafforza l’Amministrazione» Umbertide cambia 

06/05/2019 15:26:00 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Judo, campionati nazionali Aics: Liguori e Casagrande sul podio

A sette giorni dalla medaglia di Bronzo ai Campionati Italiani Assoluti di Torino, per il Kdk Fratta arrivano nuove soddisfazioni. Michele Liguori 40kg under 12 e Cleana Casagrande 44kg under 12,hanno rispettivamente conquistato la medaglia d'oro e d'argento ai Campionati Nazionali Aics in programma oggi (n.r.d. sabato) a Riccione. I due nuovi talenti del Kodokan Fratta hanno disputato tre incontri a testa dimostrando ottime qualità che oltre a dare soddisfazioni nel presente lasciano sperare in un promettente futuro. "Entrambi hanno commesso tanti errori - ha detto Francesco Caponeri, allenatore del club umbertidese - ma le loro capacità sono decisamente superiori alla media e per questo sono riusciti a raggiungere la finale. Michele l'ha conclusa in pochi secondi mentre Cleana ha attaccato per tutto l'incontro senza però  portare a casa il match, anche per qualche giudizio arbitrale decisamente stonato. Cleana e Michele - ha proseguito - sono due dei migliori rappresentanti del nostro settore giovanile che in questi anni ha sfornato campioni di altissimo livello. Chissà che proprio da oggi non si inauguri un nuovo ciclo?" Entrambi gli atleti nell'occasione hanno gareggiato difendendo i colori della squadra regionale, ottimamente motivata e diretta dal Maestro Dario Dionisi. "Con i campionati Aics - conclude Caponeri - abbiamo raggiunto un record importante. Abbiamo vinto medaglie ai Campionati Nazionali in tutte le federazioni del judo italiano". Proprio dalla federazione madre, la Fijlkam, sono arrivate altre belle notizie per il Kdk Fratta. Nicola Becchetti è stato convocato per un collegiale con la squadra nazionale che si concluderà domenica prossima. Il campione Umbro potrà così allenarsi con i ragazzi che in questo momento stanno facendo la corsa olimpica e arricchirsi di preziosi dettagli che gli permetteranno di preparare al meglio i prossimi impegni sportivi.  

06/05/2019 15:04:21 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy